giovedì 24 luglio 2014

You Tube: Donna a Triangolo Invertito Difficoltà e Paturnie

Finalmente dopo questo video smettiamo di addentrarci nelle difficoltà e paturnie di ogni forma del corpo e pensiamo finalmente ai lati positivi. Non dimentichiamo però questa forma del corpo che pur essendo poco frequente in Italia, e le poche Triangolo Invertito spesso hanno una lontana parente tedesca o austriaca, non va trascurata.


Questa forma è proprio l'opposta della mia, con spalle e seno importanti e bacino e gambe piccole, ma anche se vorrei chiederle in prestito almeno una taglia di seno, sono ben concia di tutte le sue difficoltà.


In questo video parliamo anche e finalmente di braccia grosse, ma su un fisico che ha le spalle importanti, quindi mele e clessidre possono prendere qualche spunto, anche se sarà dai prossimi video che vedremo come risolvere queste difficoltà.



La sua difficoltà per eccellenza, che vi anticipo se non avete tempo o modo di vedere il video, è la sproporzione di taglie, non solo per abiti e completi, ma anche per i capi che vestono il solo torace, che le saranno giusti sul seno, ma larghi sulla vita e la pancia, specie in italia dove un seno grosso è pensato solo su un fisico altrettanto grosso.

Dai prossimi video vedremo per ciascuna forma come combattere queste difficoltà e scegliere gli abiti più adatti, iniziando dalla Donna a Mela.

mercoledì 23 luglio 2014

Blorange dice: Fashion Blogger a Mela

Ultimamente mi sono messa un po' a caccia di blogger la cui forma del corpo si vedesse abbastanza bene. Tra queste ho scelto Laura, di Blorange Dice, una blogger Inglese-Americana, la cui forme è quella della Mela con Seno.

Blorange dice

Gli outfit che propone sono molto diversi tra loro, e con lo stesso spirito del post su Adventure in fashion, vorrei proporli sia quelli che donano alla sua forma, che quelli che la penalizzano, sempre considerando che ogni donna è libera di indossare capi che le stanno meno bene, sempre ricordandosi che se non si piace allo specchio la colpa non è sua ma del vestito che indossa.

Blorange dice

La sua forma ha anche una leggera variazione d'altezza, avendo gambe lunghe e busto leggermente più corto, il che si nota di più nella forma a mela dato il seno prosperoso e le gambe magre. Ma cominciamo subito a osservarne i look, mi piacerebbe anche questa volta sapere quando siete o no d'accordo con me, pubblico il mio parere dopo ogni foto per non influenzarvi nella scelta.

Blorange dice

Sì: Questo primo outfit è il mio preferito, l'abito ha la lunghezza giusta per mostrare un po' di gambe ma per essere anche versatile, la stampa spezza il torace il pizzo nero minimizza seno e spalle e i calzettoni al ginocchio accorciano un po' le sue gambe lunghe. 

Blorange dice

Sì: Anche è uno dei miei favoriti, perché il punto vita è solo leggermente accennato con questa cintura che non essendo troppo alta non accorcia il busto, le maniche in questo modo accentuano un po' le braccia, ma è stata furba a fotografarsi in una posa in cui non si nota.

Blorange dice

: un look che nel complesso le dona (soprattutto in quella posa), ma che allarga la sua figura. Ovviamente da brava pera io la gonna la trovo adorabile, e ha furbescamente coperto il punto vita per non far vedere quando il punto vita sia largo.

Blorange dice

Sì: un look molto semplice e molto casereccio che dona moltissimo a questa forma, fantasia sulle gambe, maglia scura con cardigan aperto per a contrasto minimizzare di molto il torace. Beate le mele che con così poco fanno così una bella figura.

Blorange dice

Nì: un look nel complesso non adatto a questa forma ma abbinato molto bene. La gonna è a ruota ma molto morbida e quindi stringe meno in vita, le gambe sono allargate dal calzettone e la blusa è infilata morbidamente nella gonna, anche lo scollo troppo accollato è spezzato dalla collana lunga evitando così l'aumento ottico del seno. Un nì che è quasi un sì.

Blorange dice

Sì: anche in questo caso un look che non sarebbe adatto alla mela, ma con un crop top che salva tutto. Lo scollo morbido infatti minimizza spalle e seno, e il bordo copre il punto vita quel poco da farlo credere pià stretto. Anche scegliere fantasie sotto e sobrio sopra aiuta la sua forma.

Blorange dice

No: salutate le gambe della nostra Laura, sparite sotto questo pantalone largo, che abbinato a una maglia infilata dentro la fa apparire più una colonna.

Blorange dice

Sì: ecco invece il look aderente sotto e morbido sopra che le si addice alla perfezione, è vero il maglione è un po' troppo oversize, ma il fatto che abbia le spalle non segnate e che sia di un tono più scuro dei pantaloni è il punto vincente.

Blorange dice

No: Gonna lunga a vita alta con righe orizzontali sul torace. Niente avrebbe potuto accorciare ulteriormente il suo busto, la stessa gonna sarebbe stata meglio leggermente più bassa e con una maglia più morbida, oppure almeno invertendo i colori. Bene però la lunghezza della gonna, che si accorda bene con la sua variazione d'altezza.

Blorange dice


Sì: seno fasciato, un po' ingrandito dallo scollo ma parte più piccola del torace sotto il seno ben in evidenza. L'assenza di maniglie dell'amore la aiuta ad indossare anche un capo così aderente, ma ogni mela meno magra di lei può utilizzare lo stesso look con un cardigan lungo sopra.

Blorange dice

No: Righe verticali e fascia spessa sotto seno sembrano una buona idea, in realtà non lo sono, non tanto per la gonna, che è morbida e segue la figura, quando per scollo e tessuto che ingrandiscono molto sia seno che braccia.

Blorange dice

Sì: gonna svasata e maglione collo alto sulla carta invece sono una cattiva idea, invece aver scelto i colori giusti la aiuta a minimizzare il torace e creare una curva del fianco con la morbidezza della gonna.

Blorange dice

No: sia colori che modelli accentuano la sua forma a Mela, (permettendoci di coglierla a pieno), mi ricordo un abito simile indossato dalla mia amica Cecia, che trovate sul sul blog Between Morfeo's Arms, indossato però grigio, con gambe nude e tronchetto ridistribuiva molto di più la figura.

Blorange dice

Sì: il vestito è adatto a una pera, sia per la gonna plissettata sia per lo scollo a v e la cintura alta, ma soprattutto il bolerino nero aiuta a minimizzare il torace e le scarpe alte dato il colore chiaro non tagliano nemmeno molto la gamba.
Blorange dice

No: l'abito perfetto per una mela con poco seno su di lei infagotta un po' tropo la figura, peccato perché calze e scarpe sono azzeccate, se avesse avuto un accenno di manica o uno scollo più profondo le sarebbe donato molto.

Blorange dice

Sì: questo outfit si potrebbe intitolare: come indossare una gonna a ruota se siete mele, e mi spiace non averlo trovato quando appunto stavo scrivendo il post sull'argomento. La gonna con le righe verticali allunga la figura sul bacino (punto semi critico per la mela), il fatto che sia così corta mette in mostra le gambe magre evidenziate dalle le calze sopra il ginocchio. Ma il successo è dato dalla maglietta, che oltre ad avere uno scollo donante, con la stampa scura riprende la stoffa della gonna senza spezzare nel punto più grande, il seno.

Secondo voi qual'è l'outfit migliore? Io, a aperte il primo voto l'ultimo, perché mi piace proprio la bravura che ha avuto nell'abbinare i capi.

martedì 22 luglio 2014

Abbinare la Gonna Lunga per la Donna Clessidra

La Donna a Clessidra tra tutte le forme è quella che ha più difficoltà con la gonna lunga. Il motivo, è che questo un modello le piace, accompagna bene i suoi fianchi formosi, ma rischia di accorciarle il busto e farlo apparire più corto, dato il seno importante.


Per fortuna negli ultimi giorni ho potuto scoprire un'altra blogger a Clessidra che ama indossare le gonne lunghe, Elena di Mixelchic. Sono contenta di potervela mostrare (sperando poi di fare un post sui suoi outfit) perché è più formosa di altre clessidre che seguo e può così essere di ispirazione per molte.

Mixelchic

Mixelchic

Mixelchic

Dato che lo stesso problema di accorciamento del busto l'aveva la clessidra anche con la gonna a ruota possiamo prendere spunto dalle stesse tecniche. Si potrebbe pensare di risolvere tutto appoggiando la gonna più in basso, sulle creste iliache, ma ciò fa solo nascondere il punto vita. Meglio allora scegliere gonne che siano aderenti dalla vita fino a questo punto e utilizzare maglie altrettanto aderenti indossate fuori.


Altrimenti se la gonna è morbida e con un arricciatura che inizia subito dopo il cinturino, meglio scegliere un top di un colore non troppo a contrasto con la gonna infilato dentro. Meglio aderente che sblusato per evitare appunto di accorciare ulteriormente il busto, un capo sblusato infatti crea volume orizzontale, mentre aderente slancia.
Possono essere utili, soprattutto se infilate la maglia dentro la gonna, cardigan leggermente aderente che arrivino poco oltre il bordo della gonna, in questo modo abbottonandoli solo in vita non nascondere la gonna né la comprimere e allungate il torace.


Da evitare i blazer anche quelli corti, che mal si abbinano con un seno prosperoso se indossate una gonna lunga, meglio il giubbotto di pelle o di jeans, che fa più contrasto sportivo-sensuale. Le scarpe basse come al solito solo il compagno perfetto di questa gonna, ma un po' di tacco certo male non fa.


giovedì 17 luglio 2014

You Tube: Donna a Rettangolo Difficoltà e Paturnie

Non ci credete vero? Anche per me all'inizio era difficile mettersi nei loro panni, sono lì fotografate sulle riviste, inneggiate sulle passerelle, magre come io vorrei essere non è possibile che non sia soddisfatte del loro aspetto no? 


Niente di più sbagliato, quel drago viola che porta le paturnie attacca tutte, anche quelle che rispecchiano i dettami estetici di adesso.


E così eccoci qui ad analizzare almeno alcune delle difficoltà e paturnie della Donna Rettangolo.


Vorrei anticipare per chi non ha tempo o modo di guardare il video però una difficoltà di questa donna: le taglie. Benne sì anche lei ha problemi a trovare la taglia per se, se molto bassa e quindi anche minuta le servirà una taglia molto piccola che a volte i negozi non fanno. Se molto alta invece si ritroverà i capi corti, perché le servirà magari una 38-40 che però le sarà corta di maniche, o la gonna diventerà mini, i pantaloni capri. Questo è il  problema inverso che noi basse e formosette abbiamo, ma che possiamo risolvere accorciando gli orli, lei invece non ha la possibilità di allungarli.

Dato che le Rettangolo sono poche, vi va di contarci sul blog? Quante di voi appartengono a questa forma?

mercoledì 16 luglio 2014

I miei giorni senza trucco

Dopo aver sentito le mie disavventure con le scarpe da ginnastica vi va di sentirmi lamentare della mia pelle?
Ognuna di noi ha i suoi problemi estetici, c'è chi come me ha i capelli grassi radi e fini, chi invece li ha crespi e ingovernabili, ognuna ha anche le sue paturnie, le parti di se a cui tiene di più e a cui dedica più cura, o va in agitazione profonda quando hanno qualcosa che non va.
Io sono un po' fissata con la pelle del viso, e con il mio viso in generale. Il mio viso è quello che ha mantenuto un poco la mia autostima nei periodi più bui dell'adolescenza. Mi guardavo e pensavo: "È vero che ho il culone, però ho un viso carino!"
Potete capire con quanta disperazione abbia visto comparire la macchie solari, con quanta dedizione mi dia siero e crema solare, e tema i cedimenti a cui siamo soggetti in famiglia.
Tutta questa cura alla mia pelle non deve aver fatto molto bene, e probabilmente ha influito molto una mancata conoscenza approfondita di ciò di cui ha bisogno. L'anno scorso infatti mi è iniziato un eritema sotto il labbro, che non è mai del tutto passato, e che a tratti estende anche sopra il labbro e in altri parti del viso.
Ho raggiunto il limite massimo a fine maggio in cui era sulla fronte, enorme, sulla palpebra, bruciava, su un guancia, sopra una macchia per fare un bel contrasto marroncino più rosso screpolato, ai lati di una guancia e ovviamente intorno alle labbra. L'anno scorso ero già andata da un dermatologo che mi aveva semplicemente mandata a casa con un burro cacao (e il portafoglio molto più leggero), e non avevo risolto molto. Sono così tornata da una dermatologa che mi ha dato cura e diagnosi: dermatite da contatto. Cura: un cortisonico molto blando e per poco tempo, due creme della Avene molto e niente trucchi. Mi è concesso un po' di fondotinta di la Roche Posay, e basta. Una matita nera ipo allergenica devo trovarla o torno a dimostrare 15 anni, ma per il resto mi dovrò attendere per molto tempo.
Si è scoperto infatti, che sono allergica a qualche eccipiente dei trucchi. Fin da bambina infatti alcuni burro cacao mi davano irritazione, alcuni ombretti (cosa passata da quando metto il primer zoeva), e probabilmente tutti i prodotti Clinique e Mac mi danno allergia, specie i saponi, i tonici, e i rossetti (chi piange insieme a me?).
La cosa triste è che a me piace truccarmi, rendere omogenea la mia pelle col fondotinta, far sparire le occhiaie, colorare il viso con un po di fard, ingrandire gli occhi con ombretto e matita, so che ci sono molte donne che la mattina non si truccano e sono felici lo stesso, ma a me piace truccarmi. Non posso immaginarmi a fare un corso, o riprendere a fare i video senza un bell'ombretto sfumato e le guance più rosse.
Ma come le altre cose che ho affrontato nella la vita ho cercato di prenderla come una sfida e coglierne i lati positivi, senza pensare a tutti quei prodotti che ho acquistato e non potrò più usare, nemmeno quando starò meglio.

Cosa fare quindi per migliorare il proprio aspetto quando non ci si può truccare?
  • Per prima cosa cercare di dormire meglio e di più, concedersi azioni rilassati la sera, come bere la camomilla, leggere un libro (David Copperfield però, non Stieg Larsson), guardare una serie tv (Don Matteo, non CSI).
  • Dedicare più cura ai propri denti, provare dentifrici sbiancanti, passare il filo, e fare davvero la pulizia più spesso. Il nostro sorriso è più contagioso di qualunque rossetto.
  • Usare il piegaciglia, magari non spesso se non volete rischiare di spezzarle, ma ogni tanto, soprattutto se come me avete le ciglia dritte.
thingsunder15

  • Smettere di fumare, che è la cosa che fa peggio in assoluto alla nostra pelle.
  • Stendere la crema con molta cura cercando di non metterne troppa e aspettando che si asciughi per bene.
  • Dare la protezione solare sempre, anche quando è nuvolo e andate a lavorare, scegliendola di marca buona e specifica per il viso, il trucco specie se pesante proteggeva dal sole e ora non ci potete più contare.
  • Indossate i colori che vi donano e scoprite finalmente quali sono, ci sarà poco spazio per i dubbi ora che il trucco non aumenterà più il vostro colorito, e finalmente capirete con quali t-shirt siete più carine e perché.
  • I capelli in ordine aiutano, certo con il caldo e l'umidità rischiate di lavarli tutti i giorni se, come me, li avete grassi, ma allora usate una volta di più uno shampoo secco o approfittate per un taglio più corto che si mantenga in piega più facilmente.
  • Il trucco si nota meno quando indossate gli occhiali, soprattutto se sono dei begli occhiali, quindi scegliete una montatura che vi doni o tenete più spesso quelli da sole, la stagione aiuta, sotto il sole a picco non è più da considerarsi maleducazione tenerli mentre si parla con qualcuno.
  • Il viso non è più la vostra tela? Fate sì che lo sia il vostro corpo, con abiti più colorati e anche accessori tra i capelli. Un bel cappello in paglia, se amate attirare l'attenzione, e proteggervi dal sole è l'accessorio adatto.
galmeetsglam

I miei giorni senza trucco sono appena cominciati, e come ogni cosa nuova all'inizio mi sembra impossibile e poi piano piano mi abituo con facilità. In fondo senza trucco e con le scarpe da ginnastica un occhio distratto dimostro almeno 25 anni, e alla soglia dei 31 direi che non ho niente di cui lamentarmi.

martedì 15 luglio 2014

Abbinare la Gonna Lunga per una Donna Rettangolo

Le poche curve della forma a Rettangolo non si abbinano male a una gonna a lunga. Dovrà utilizzarla però, come ha fatto la donna a Triangolo Invertito, per dare volume alla figura senza rimarcare l'effetto colonna e limitare ulteriormente la sua femminilità.


I modelli migliori sono quindi anche nel suo caso plissettati, con spacchi e svolazzanti, oppure i modelli aderenti, ma solo se di colori chiari o brillanti oppure abbinati come segue.

Coffee Blooms

La nostra blogger a Rettangolo Coffee Bloom usa molto le Gonne Lunghe, di modelli lavorati e svolazzanti. Oltre ad abbinarli con maglie morbide ma segnate sui fianchi, utilizza anche camicie annodate in vita, un ottimo modo per spezzare la figura movimentandola.

Coffee Blooms

Coffee Blooms

Coffee Blooms

L'assenza di curve ci ha sempre fatto credere che la donna a rettangolo non abbia difficoltà con gli abbinamenti, ovviamente ciò non è vero.

Se la gonna è plissettata o movimentata è importante che questa forma abbini sopra capi che vanno ad aumentare le sue curve senza apparire stucchevole. Sì quindi a bluse e t-shirt morbide infilate in vita, o appoggiate sul bordo della gonna, blazer dritti che non superino che di poco il bordo della gonna, maglioni morbidi dai tessuti sottili.


Al contrario se la gonna è aderente e piuttosto sobria sarà meglio arricchire il torace. Si possono utilizzare top con peplo o incrociato per spezzare la figura, oppure maglioni con decorazioni pizzi e pailettes, meglio evitare i cardigan, che rischiano di appesantire e i crop top, a meno che non siano ampi.


Tutte le scarpe vanno bene, sempre che siano tra le consigliate per la gonna lunga, ma come ci ha mostrato Roberta, il look con le scarpe da ginnastica funziona molto bene.

Coffee Blooms

giovedì 10 luglio 2014

You Tube: Donna a Clessidra, Difficoltà e Paturnie

Alzi la mano chi non vorrebbe essere nata con la forma a Clessidra!


Io sicuramente, dopo che ho smesso di sperare che dimagrendo sarei diventata filiforme come la donna a Rettangolo ho iniziato a desiderare un seno più grande, un torace più ampio, un corpo insomma proporzionato.


Perché la clessidra ha tutto quello che si può desiderare, vero? Un  corpo femminile, una vita stretta, un seno florido, ingrassa uniformemente, chi non vorrebbe essere lei? Ovviamente io, e sicuramente molte di voi, vedo tutti i suoi pregi perché non vivo le sue difficoltà, e non so cosa significa crescere con un seno abbondante e florido.


In realtà ogni forma ha le sue difficoltà le sue paturnie e i suoi pregi. E la paturnia principale della Clessidra, sopratutto quando è adolescente, ma spesso anche crescendo è questo suo seno abbondante, che io tanto desideravo a farla sentire a disagio, inducendola a posture molto ingobbite e a capi over size. Ovviamente nascondere il seno non è la soluzione, anzi, è un delitto, e ci sono molti modi per non infagottarlo senza andare in giro con scollature da capogiro, vedremo nel prossimo video sulle Donna a Clessidra quali.


Ho avuto un momento di rivelazione durante il video e ho deciso che il sottotitolo del mio blog potrebbe diventare "il culone non fa male a nessuno!"
Prestissimo anche il video su Difficoltà e Paturnie della Donna Rettangolo

mercoledì 9 luglio 2014

ByeBra: Sorreggere il seno senza reggiseno

Un mesetto fa mi lamentavo di come poter indossare gli abiti a schiena nuda che imperversavano nei negozi. Dovete sapere che pur avendo relativamente poco seno, una seconda coppa B, non amo stare senza reggiseno, non tanto perché abbia fisicamente bisogno del sostegno, ma per la forma che il mio seno fa. Infatti ho un seno a pera (donna a pera con seno a pera, quasi patetico a dirsi), il seno di questa forma al suo stato naturale non è una semi sfera, più o meno cadente, ma è un po' a punta, appunto a pera. In più il mio è anche un po' divergente, punta all'esterno, insomma è non dritto. Questo è un seno molto comune, ma non è il massimo lasciar intuire la sua forma sotto la maglietta morbida.

palavrademelinda

Per questo sono una fan dei reggiseni a fascia e, finiti gli anni 90, evito quei modelli con bande di plastica trasparente. Se l'abito è molto aderente sul seno, quasi modellante, posso fare a meno del reggiseno, altrimenti no.

quincewithsugar

Avevo provato anni fa quelle "alette" di silicone da appiccicare sotto, ma su di me non funzionano, perché chiudendole al centro, essendo appunto i miei seni divergenti, si staccano ai lati.
È stato molto bello quindi scoprire l'esistenza di questo ByeBraadesivi che si applicano sopra il seno e lo sostengono dandogli anche una bella forma. Li ho indossati sia con un abito senza spalline, sia con una maglietta morbida e mi sono dimentica davvero di averli.


Questo adesivo è differenziato per taglia, io ho ricevuto due pacchi, la A-C che ho provato, e la D-F che pensavo di regalare ad amiche più formose. Tutti gli adesivi sono monouso (il che è anche più igienico), e sono da tagliare lungo la linea che indica la vostra coppa.
La cosa bella è che mentre lo indossate, applicando prima la parte adesiva intorno al capezzolo, potete poi sollevare l'aletta dietro prima di incollarla per decidere quanto su e in che posizione "fissare" il seno.
Io ho trovato che risolve proprio il mio problema di "pera-divergente" (e ora mi sento in un libro fantasy!).
La confezione coppe A-C viene acquistata con in regalo 4 coppie di copricapezzoli monouso, mentre la confezione D-F ha una sola coppia riutilizzabile con silicone.



L'unica cosa infatti che mi ha lasciato perplessa sono infatti i copricapezzoli. Quella della coppa A-C sono piccoli (per me un po' troppo), rosati e di tessuto rigido, come un foglio di carta. Questo fa si che quando si indossano non seguono bene il seno ma fanno le pieghe, dando una brutta forma, in più sono troppo chiari e si vedono attraverso una semplice maglietta bianca (e io con le stelline al seno sotto la maglietta non ci vado).
Quella della coppa D-F sono molto più grandi, e soprattutto di un beige molto scuro quasi marrone, inoltre sono di stoffa molto più morbida e un po più spessa, il che è perfetto per seguire la forma del mio seno.
Io penso che utilizzerò i secondi, o me ne acquisterò qualcuno, perché quello che manca a questo prodotto sono copricapezzoli morbidi, di varie misure e color carne, lo stesso color carne insomma di cui fanno i reggiseni che sotto alle magliette bianche non si vedono.

forloveandlemons

Aggiungi didascalia

Il mio giudizio sull'adesivo in ogni caso è molto positivo, e penso che ne acquisterò altri. Se volete sapere come ci si trova con una coppa ben più abbondante della mia potete leggere la recensione di Marged su Diva delle Curve.

Se siete interessati a provarlo potete utilizzare il coupon "modaperprincipianti" (tutto minuscolo e tutto attaccato) sul sito ByeBra ed ottenere uno sconto del 30%. Le spese di spedizione tra l'altro sono rapidissime, a me è arrivato dall'olanda in 2 giorni scarsi.