Forme del corpo

(Tutto il materiale qui contenuto è proprietà intellettuale dell'autrice del blog, testo ed immagini dove non diversamente citato)

Tell me what's your body shape and I'll tell you what to wear, for the english version click here.
(Per la traduzione devo ringraziare Giulia, che potete contattare all'indirizzo juliecherry89@gmail.com.)

L'argomento per me più importante che tratto in questo blog è: imparare a vestirsi assecondando la forma del proprio corpo.
Ci parlano di stile, di moda, di must have, ma non ci danno consigli pratici su cosa sta bene a chi. Perché? Forse perché la globalizzazione è arrivata fino qui, forse perché sono privi di fantasia e vestono solo la donna grissino. O forse perché vogliono che compriamo quello che vendono senza porci il dubbio che non ci doni. E noi lo facciamo. Vanno di moda i jeggings? E noi li compriamo e mettiamo con orgoglio anche se le nostre maniglie dell’amore straripano e il nostro lato b chiede un paio di pantaloni a vita alta e a sigaretta. Vanno di moda le magliette vestitino? E noi le indossiamo anche se il nostro vitino di vespa sparisce lì sotto e sembriamo un unico fagotto grande quanto il nostro seno prosperoso.
Ma in fondo non è colpa nostra, nessuno ci ha mai detto che certe cose fanno per noi e altre no, non abbiamo avuto una sorella maggiore che ci guidava o semplicemente non ci siamo poste il problema. Così l’unico modo che abbiamo di scoprire cosa ci dona è sempre stato provare e riprovare, fare tanti errori e alla fine capire come le gonne a vita alta siano il nostro miracolo.
Quando una donna arriva a questo traguardo sarà vestita bene sia indossando capi di H&H sia di Ralph Lauren. Vedo tanti blog di outfit con ragazze che hanno raggiunto il traguardo e sono fiere di mostrarlo ispirando tutte noi, ma perché non condividere i propri segreti e le proprie scoperte. Per esempio mi piace tanto il blog di De Stiji, è sempre molto semplice e raffinata, e ho scoperto essere alta 1.62, invece a me nelle foto era sembrata altissima, perché indossa spesso shorts a vita alta e ovviamente stupende scarpe col tacco. Questi sono i segreti da condividere di modo che le ragazze che le somigliano possano ispirarsi. Insomma è davvero necessario che questo traguardo sia raggiunto solo attraverso anni di esperienza e di errori? Forse potremmo aggirare il problema condividendo l’esperienza. Il tutto sta nel capire di che forma siamo. Infatti sto parlando di forme e non di curve. Ne ho già parlato nel post su che colori usare per le varie parti del corpo, noi donne siamo diverse tra noi e possiamo suddividerci in 5 famiglie.

Queste famiglie sono sotto rappresentate dal disegno realizzato da Chichi e ad ognuna è associato un colore.

  • Donna triangolo detta anche donna a pera, 
  • Donna triangolo invertito,
  • Donna rettangolo detta anche donna grissino, 
  • Donna clessidra,
  • Donna cerchio detta anche donna a mela.


La donna triangolo è anche chiamata donna a pera per via della somiglianza con le proporzioni del frutto, più piccola nella parte superiore e più pronunciata su fianchi e gambe. Solitamente ha un seno non molto prosperoso, la vita sottile e fianchi e sedere pronunciati sui quali tende ad accumulare grasso. Per tirare su il morale a quelle che, come me, fanno parte di questa famiglia posso dire che fino all'800 questo tipo di donna era la più apprezzata e più corteggiata, infatti i fianchi larghi erano indice di fertilità e buona salute, caratteristiche principali nella scelta di una moglie. Posto che siamo nate nella epoca sbagliata la prima donna che di solito è associata a queste caratteristiche è Jennifer Lopez, che è comunque riuscita a fare del suo lato b vanto tanto da diventare un sex symbol.





La Donna Triangolo Invertito
La donna a triangolo invertito è esattamente l’opposto della precedente. Possiede un seno prosperoso, le spalle abbastanza larghe ma un bacino e gambe molto sottili. La sua tipologia di fisico è definita androgina in quanto ricorda quella maschile come proporzioni, quella della donna a triangolo invece era estrogena. Possiamo credere che queste siano le caratteristiche che noi tutte sogniamo, ma anche le donne a triangolo invertito hanno problemi con vestiti e taglie nella stessa misura di quelle a triangolo. Come esempio vi cito la modella Elle Macperson, non sono facili da trovare gli esempi di questa famiglia perché ci sono molte attrici e modelle che appartengono alla forma del rettangolo, ma con un seno rifatto sembrano un triangolo invertito. La sostanziale differenza tra loro e Elle Macperson sono le spalle che nel caso della modella sono molto pronunciate tipiche della donna a triangolo invertito.


La donna rettangolo, o donna grissino è il modello che conosciamo bene perché quello su cui si focalizzano gli stilisti. E' magra, con fianchi della stessa larghezza delle spalle, solitamente con poche forme e con il punto vita più o meno segnato. Non è una categoria da trascurare solo perchè inneggiata dalla moda, anche in questo caso ci sono molti accorgimenti per addolcire la forma di questo fisico. Se vogliamo fare un esempio possiamo citare Gwyneth Paltrow, che è il primo nome che mi è venuto in mente tra una vasta scelta.




La donna clessidra è stata il modello di bellezza fino a pochi anni fa. Una donna tutta curve con vita molto sottile, anch'essa ha spalle e fianchi della stessa larghezza ma sono le curve a fare la differenza. Fino a pochi anni fa quindi la donna a clessidra non avrebbe avuto bisogno di consigli per vestirsi in quanto la moda le calzava a pennello, quindi senza andare a rispolverare i vestiti della nonna cercheremo qualche consiglio per le donne con questa forma. Che si sentano fortunate comunque perché l'esempio che le rappresenta è la più sensuale e famosa attrice italiana: Sofia Loren.




La donna cerchio è detta anche donna a mela perchè tende ad accumulare peso nella zona della vita assumendo quella forma. La donna a mela ha infatti le spalle e il sedere della stessa larghezza con seno e fianchi spesso poco prosperosi, ma il punto vita è a malapena accennato,  però le gambe (al contrario della donna a pera) sono slanciate e magre non essendo il punto principale dell'accumulo del grasso. Questa è la categoria più trascurata dalla moda anche se molto spesso è quella che ne avrebbe più bisogno, quindi mi impegnerò il più possibile a dare consigli e trovare soluzioni. L'esempio è Drew Barrymore.






Come capire qual è la forma del tuo corpo

Mi sono resa conto che non è semplice come pensavo, per ognuna, capire qual è la sua forma. Se è una mela o un rettangolo, una clessidra o una pera con spalle più larghe. In effetti non è semplice nemmeno per me assegnare ogni donna a una categoria solo con un'occhiata.

Fonte sconosciuta

La difficoltà è che in base al peso la forma del corpo può essere difficile da riconoscere, sia che si sia molto magre o un bel po' sovrappeso. Una donna a pera per esempio che va regolarmente in palestra e si dedica alla corsa avrà sfinato le sue gambe, senza perdere del tutto la forma del corpo, ma rendendola meno riconoscibile. Lo stesso una donna a clessidra che pratica pallavolo agonistica da quando è al liceo, avrà inconsapevolmente limitato lo sviluppo delle forme sinuose. O ancora una donna sempre a clessidra, ma sovrappeso potrebbe essere scambiata per una mela, perché il punto vita alto e la postura sbagliata le evidenziano la pancia. Le ragazze più giovani poi, hanno un metabolismo diverso e più rapido per cui potrebbero non aver ancora avuto la possibilità di capire che forma hanno. Non tutte ovviamente, io l'avevo ben chiaro dai 12 anni quando le ossa del mio bacino sono cresciute e mia madre era disperata perché non stavo più nelle taglie da bambino, così mi metteva i fuseaux di velluto a coste rossi con la staffa... Avete capito perché odio i leggings?

Fonte sconosciuta

Il segreto per capire la forma del proprio corpo è semplice, non serve misurarsi ne osservarsi ossessivamente davanti a uno specchio. Basta chiedersi: "Quando prendo peso quale parte del corpo dove lo accumulo per prima?" questo è il segreto, questo è quello che chiedo a chi non so alla prima occhiata in che categoria collocare. La vostra forma del corpo dipende infatti dalla vostra costituzione, dalle vostre ossa. Ovviamente ci saranno delle variazioni e sfumature, ci saranno donne a pera con spalle larghe quasi quanto i fianchi, donne a clessidra con le caviglie sottili, ma la caratteristica principale è il modo in cui il vostro corpo distribuisce l'adipe. Ecco come le varie categorie accumulano il peso:

Donna a Pera: quasi esclusivamente dalla vita in giù, in special modo su fianchi e cosce, solo successivamente su maniglie dell'amore e pancia, ma sempre sotto l'ombelico.


Donna a Triangolo Invertito: accumula uniformemente ma anche su seno, braccia e schiena che non sono soliti primi punti di accumulo del peso.


Donna a Rettangolo: tendenzialmente non accumula molto peso, lo distribuisce uniformemente e le sue forme restano comunque scarse.


Donna a Clessidra: accumula peso uniformemente, anche su braccia e seno, ma per quanto ne possa accumulare mantiene comunque il punto vita molto segnato.


Donna a Mela: accumula soprattutto nel giro vita, da sotto il seno al bacino, solo successivamente un poco sul sedere, ma quasi mai sulle gambe.


Spero che la classificazione sia stata chiara, per chi comunque non si è trovato ed è perché la sua forma fisica non è evidente e il suo corpo è tonico e giovane, non si ponga eccessive difficoltà sull'abbigliamento. Siete esortate a scrivermi e volendo mandarmi una foto se in ogni caso la forma del vostro corpo non vi sia del tutto chiara.

Coscia a Mela o Coscia a Clessidra-Pera?

Molto spesso capire dove si ingrassa non basta, o non è sufficiente. Spesso poi la visione che abbiamo di noi stessi è soggettiva, quindi non siamo in grado di valutare quanto una parte del nostro corpo ci caratterizzi come forma del corpo. Ci viene aiuto un altro trucco per distinguere tra una forma a Mela e una a Pera o Clessidra: la forma della coscia. E' quella che ci dice, persino quando siamo magre a che categoria apparteniamo.


La donna a Pera e la donna a Clessidra hanno le stesse cosce. Non le vestiamo allo stesso modo per via delle proporzioni, ma la loro forma è uguale. La curva del fianco parte dal bacino già larghino e si allarga ulteriormente arrivango al suo apice poco sotto il lato b, e poi si restringe verso il ginocchio. Questa forma rimane anche se meno accentuata se si dimagrisce, ed è per quello che con variazioni di peso i vestiti consigliati non subiscono variazioni enormi. Questo e il fatto che le cosce siano un punto principale di accumulo per entrabe queste categorie le distingue da una donna a mela.


La donna a Mela ha invece una forma delle cosce molto diversa anche nei momenti in cui accumula tanto peso. La curva del fianco parte dal bacino già largo ma non si allarga, anzi, segue un po' dritta fino all'altezza del sedere e poi si ristringe molto andando verso il ginocchio. Sia che questa categoria di donne dimagrisca o ingrassi le sue cosce non subiscono grossi cambiamenti, certo magari a una donna a mela che è ingrassata le sue cosce sembreranno torniti, ma non lo sono come in una donna a clessidra che ha preso lo stesso numero di chili.


Osserva la Pancia

Ma a volte non basterà il dettaglio delle cosce ad aiutarci, perché siamo bloccate da molti preconcetti che ci impediscono di osservarci con oggettività. Una donna a mela non si riconosce tale perché le sue cosce le sembrano tornite, una donna a pera si sente diversa dalla sua forma perché ha la pancia.
Grazie all'aiuto della nostra disegnatrice Chichi avete potuto osservare la differenza tra le cosce della donna a mela e le cosce della donna a pera e clessidra. Ora le facciamo disegnare qualcosa di più difficile, perché abbiamo bisogno di paragonare le pance.


La pancia della donna a mela è particolare, vista l'ampiezza del torace e il fatto che tende a crescere dal seno alle anche, ha molto spazio per svilupparsi prima di uscire in fuori ed essere visibile di profilo. Vista lateralmente in ogni caso non risulta molto in fuori, ma assume un profilo semi piatto.


La pancia della pera e della clessidra invece si sviluppano inizialmente solo dall'ombelico alle anche, come un piccolo rotolino molto sporgente perché ha molto poco spazio laterale per svilupparsi. Se poi cresce ancora piano piano tende a farlo anche dall'ombelico in su, ma lì ha ancora meno spazio quindi è sempre più prominente.


Osservando queste cose è molto difficile scambiare le due forme. Per quanto possiate odiare le vostre pance osservatele che anche loro sono parte di voi stesse e vi aiuteranno a trovare la vostra forma.


Come vestire la Donna a Triangolo o Donna a Pera


Come vi ho già anticipato, faccio parte di questa categoria. Ho cominciato ad affrontare il problema di come vestirmi a 13 anni, ricordo anche il giorno e come sono andata a scuola disubbidendo alla mamma e seguendo i consigli di una compagna (taglia zero purtroppo). Così ho deciso di cominciare di qui avendo sicuramente più esperienza che negli altri campi. La donna triangolo è definita anche donna a pera perchè la parte inferiore del corpo è più larga rispetto a quella superiore. Di solito sia sedere che cosce sono il punto preferito dal grasso per accumularsi, il seno è piccolo o nella norma, dalla vita in su la donna a triangolo è magra. In sostanza una taglia small per maglie e giacche e una media o una large per pantaloni e gonne.
Il punto forte della donna a pera che non va mai nascosto è la vita. Dovremmo quindi usare la nostra caratteristica di una vita sottile per la scelta di colori e modelli.
Per quanto riguarda i colori è importante prediligere i colori scuri dalla vita in giù, chiari invece per il torace, mai il contrario. Questo, come accennato nel post Quali colori usare per le varie parti del corpo?, serve a ridistribuire le proporzioni e creare armonia, il busto con un colore chiaro apparirà più ampio e i fianchi e sedere più piccolo. Un gioco ottico, non credevate bastasse così poco?
Per quanto riguarda i modelli il punto focale è sempre la vita che va sottolineata, quindi saranno perfetti tutti i capi a vita alta e vestiti e cappotti affiancati, magari sottolineando la vita con una bella cintura.

Vediamo ora nello specifico:

Soprabiti:
Svasati, stretti in vita con cintura o meno, con spalline imbottite se avete le spalle particolarmente più piccole del bacino (prerogativa della donna a triangolo), evitate quelli dritti, probabilmente vi servirebbe una quaranta sopra e una quarantaquattro sotto. I colori da scegliere sono possibilmente scuri ma non è imperativo, le fantasie sono consigliate a trama piccola. I trench sono perfetti, ma assicuratevi che siano abbastanza avvitati, ve ne accorgerete subito, se non vanno bene crescerà del tessuto sui reni. Le giacche corte sono sconsigliate se eccessivamente corte, devono arrivare a coprire metà del fianco e essere strette in vita, anche per i piumini evitare quelli troppo corti effetto bomber e visto che di per se infagottano, sceglierli di un materiale caldo ma non troppo spessi a costo di spendere un po’ di più e non trovarsi infagottata come un salame. I poncho sono tornati ormai di moda, ma è un capo molto particolare. Quelli corti chiamati anche mantelle visto che arrivano poco sotto il seno vanno bene anche per le donne a triangolo, meglio di un colore chiaro, perché ampliano il torace senza nascondere la vita. Quelli lunghi invece usati come giacche non sono adatti perché nascondono il punto vita facendoci sembrare un tutt’uno con i fianchi e quindi più grasse di quanto non siamo.




Vestiti: I vestiti donano molto alla donna a triangolo tanto che io consiglio di indossarli il più possibile, l’importante è che siano del modello giusto. Saranno perfetti tutti i vestiti che si stringono in vita e scendono morbidi sui fianchi, ancora meglio se con la gonna a ruota, il modello perfetto è quello anni 50. Da evitare tutti quelli dritti, stretti in fondo o a palloncino, persino il classico semplice tubino nero non fa per noi, a meno che non sia un modello un po’ svasato (ne hanno uno ora da Zara a 45euro!). La lunghezza perfetta è al ginocchio, troppo lungo solo per le ragazze alte e corto solo con calze coprenti scure, dobbiamo snellire le gambe visto che non sono il nostro punto forte. Avete completa liberà sui colori, ma eviterei le fantasie a rombi e le righe orizzontali dalla vita in giù.




Pantaloni: I pantaloni possono essere un formidabile alleato o un terribile nemico e, a essere sincere, perché diventino un buon alleato dovrete cercare molto e provarne tanti. Il modello perfetto deve avere le seguenti caratteristiche: primo e più importante un tessuto resistente che può contenere e modellare la figura, secondo essere a vita alta o almeno non bassa di modo di avvolgere anche le maniglie dell’amore anziché lasciarle sporgere sopra la cintura, terzo deve essere non aderente dal ginocchio in giù. Vanno quindi bene tutti i modelli dritti, a palazzo se siete alte e meglio ancora erano i pantaloni leggermente a zampa che ora sono spariti, perché erano aderenti fino al ginocchio e contenevano le cosce e poi la zampa bilanciava il volume con la dimensione dei fianchi. Altro accorgimento, prediligete pantaloni con le tasche sul sedere se possibile, non possedendo un lato B perfetto distolgono l’attenzione dai difetti.
I colori per i pantaloni sono scuri e non troppo appariscenti, nero grigio blu verde marrone: dobbiamo minimizzare le gambe e non attirare l’attenzione su esse. I pantaloni beige e bianchi non fanno proprio per noi, a essere sincere davvero poche donne si possono permettere i pantaloni bianchi perché deve essere non solo magra ma anche slanciata e tonica.
Ovviamente se con i pantaloni il rapporto è difficile con gli shorts è a dir poco devastante, suggerisco di evitarli a meno che non andiate a fare trecking o turismo per città, prediligete comunque il modello dritto, non aderente e lungo fino a tre quarti della coscia. Assolutamente aboliti bermuda e pinocchietti, ormai avete capito anche voi perché.




Gonne: Le gonne sono le nostre prime alleate a pari merito con i vestiti, solo dobbiamo scegliere il modello giusto. L’unica gonna che mi sento di escludere dal guardaroba di una donna a triangolo è la gonna al tubo, oltre che creare sproporzione, risulterebbe anche volgare fasciando un fianco formoso. Tra tutte le altre gonne prediligete le gonne a ruota e vita alta, evidenzia il vitino di vespa e nascondendovi dalle ginocchia alla vita nessuno si accorgerà se siete ingrassate. Anche le mini gonne, e le gonne a palloncino vanno bene, a meno che non vi segnino il sedere, quando le provate controllate che vadano giù dritte sotto il sedere senza fasciarlo, oppure che il palloncino dietro sia uguale a davanti e non teso. Le gonne longuette o lunghe vanno bene solo se siete alte, altrimenti evitate perché accorciando la figura i fianchi sembreranno più grossi. I modelli a vita bassa non sono banditi ma devono donarvi e ricordate di coprire le maniglie dell’amore!
Anche in questo caso prediligete i colori scuri, ma senza la stessa intransigenza dei pantaloni, cercando comunque di non abbinare una gonna chiara con una maglietta scura ma scegliendolo colori vivaci o più chiari per busto.




Maglie &Magliette: dalla vita in su andate fiere del vostro corpo, è magro anche quando non state più nei vostri pantaloni e ben proporzionato, va valorizzato con capi aderenti di colori chiari o vivaci. La cosa più importante è di non infagottarlo in maglie larghe e lunghe che avranno comunque difficoltà a scivolare sui fianchi data la sproporzione di taglie tra torace e sedere. Per il resto avete molta scelta, anche le fantasie vanno bene, soprattutto le righe orizzontali, tutto quanto possa far sembrare più grande la parte sopra. Evitate anche i maglioni lunghi, soprattutto se non sono aderenti e nascondono il punto vita, i cardigan se abbottonati in vita vanno bene, ma scegliete un colore neutro come il grigio se intendere portare i modelli che scendono sotto il sedere, in questo caso sconsiglio l’abbinamento con i pantaloni ma meglio con un vestito.


Leggings & Calze: assolutamente sconsigliati i leggings, i jeggins e tutti i loro parenti perché accentuano la sproporzione tra sedere e caviglia e non avendo gambe slanciate accorciano la figura soprattutto se sono al polpaccio. Consigliati i collant, soprattutto quelli coprenti, sempre di colori scuri e anche righe o trame verticali, sconsigliati quelli a righe orizzontali fantasie strane o rombi che non farebbero altro che concentrare l’attenzione sulle gambe facendole anche sembrare più larghe. Evitate anche di infilare i pantaloni dentro gli stivali, se siete delle donne triangolo difficilmente il vostro polpaccio sarà sottile e lo stivale riempito dal pantalone (sempre che ci riusciate) farà lo stesso effetto dei leggings. Inutile sottolineare come anche le parigine non facciano per noi, evidenzierebbero le gambe e le accorcerebbero. Consiglio pratico, tra autoreggenti e calze più reggicalze, scegliete la seconda, sorrette dal reggicalze le calze senza elastico non vi segneranno la coscia come le autoreggenti, e poi il fascino retrò del reggicalze è unico.



Scarpe: inutile dirvi che ogni tacco porterete allungherà la vostra figura e minimizzerà la differenza tra fianchi e spalle, evitate però i tronchetti che tagliano la gamba all’altezza della caviglia, meglio stivali alti (ma solo fin sotto il ginocchio) e decolletè. Le ballerine non vi aiutano in centimetri ma non si può sempre andare in giro sul tacco 12!


Valutate il potenziale del vostro lato B, difficilmente sarà piatto essendo uno dei punti preferiti di accumulo del grasso ma bello in fuori e prominente. Invece che cercare di rimpicciolirlo con diete( e ricordate che oltre un tot non può essere rimpicciolito perché le ossa del vostro bacino non si possono limare) cercate di modellarlo con palestra, scale camminate e scarpe col tacco. Così fasciato in un paio di pantaloni a vita alta farà la sua figura.

E non scoraggiatevi, i modelli che vi stanno bene sono là fuori da qualche parte, sono come la vostra anima gemella, solo perché al momento non vanno di moda non dovete smettere di cercare, vi troveranno quando meno ve l’aspettate, magari in un negozio di Berlino o dai cinesi sotto l’ufficio


E non dimentichiamoci che Jennifer Lopez è una donna triangolo proprio come noi.

Come vestire la donna a Triangolo Invertito


Ho deciso di proseguire con la donna a triangolo invertito essendo l'inverso della donna a triangolo
La donna a triangolo invertito ha un seno prosperoso, un bacino piccolo e gambe sottili.
Ha quindi le spalle più larghe del bacino e presenta quindi una forma androgina. Quando prende peso accumula grasso uniformemente in tutto il corpo e nel seno (cosa che a donne di altre forme non succede spesso) ed essendo le ossa del bacino piccole non le lieviterà mai il sedere più del seno. Le donne a triangolo invertito non sono diffuse quanto le donne a pera in Italia, ma se noi donne a pera pensiamo di considerarle fortunate perché hanno l'opposto dei nostri pregi e difetti dimentichiamo molti dettagli. Come la donna a triangolo anche la donna a triangolo invertito ha  problemi con le taglie, indossa una 38-40-42 di sotto, mentre di sopra... Beh per il busto non esiste una taglia per lei, il seno le richiederebbe una taglia abbastanza alta, che si ritroverebbe a ballonzolarle in vita e sulle braccia, non essendo la donna triangolo invertito abbondante in queste zone. Come vedete ha molti più problemi di noi donne a triangolo per trovare la taglia giusta, per non parlare della ricerca di reggiseni sexy e non semplicemente contenitivi.
L’errore più grave e più comune che può fare la donna a triangolo invertito è indossare maglie o camicini che cadano dritti dal seno. Sembrerebbe un barile largo quanto il suo seno quando in realtà è molto magra.
Analizziamo più in dettaglio come trattare la parte superiore del corpo. Questa zona crea molti problemi alle donne triangolo invertito, se molte hanno accettato con orgoglio il loro seno prosperoso, altre lo sentono come un impaccio e credono le faccia apparire grasse. In effetti è molto facile credere che una donna a triangolo invertito, che magari indossa un paio di pantaloni taglia 40, sia grassa, ma questo solo per un'errata scelta di capi da indossare. Quando ci vergogniamo di una parte del nostro corpo tendiamo a nasconderla, così una donna che si sente imbarazzata o infastidita dalle proporzioni del suo seno si andrà a nascondere sotto un maglione largo che farà credere agli altri che sotto a quel seno ci sia anche un bel po’ di ciccetta. La scelta giusta invece sono i capi elastici, che andranno a fasciare il seno ma scenderanno aderenti a pancia piatta e vita sottile, quanto aderenti starà a voi e anche all'occasione.
Per la scelta dei colori è tutto diametralmente opposto alla donna a triangolo. Scuro e semplice sopra e chiaro e a fantasia sotto. Le vostre gambe slanciate e sottili e il vostro bacino stretto possono permettersi i colori più sgargianti e i modelli più impietosi, il busto invece attirerà già abbastanza l'attenzione con il seno senza aggiungere fronzoli. Per un look fatale la donna a triangolo invertito può osare con un tubino nero fasciante ed elasticizzato. Aggiustato dalla sarta sul seno o molto elastico, sarà una donna magra con un bel seno prosperoso. Altra cosa importante per la donna a triangolo invertito è la postura. Ogni donna con la giusta postura e in particolare il petto in fuori è più bella, ma è più probabile che la donna a triangolo invertito si sia abituata a stare con il torace chiuso e la spalle in giù, per via del peso del seno, per nasconderlo se la mette a disagio. Niente di più sbagliato, è un'altra cosa che la fa sembrare più grassa di quanto non sia. Più è alto il seno più sembri snella.


Soprabiti: il problema di taglia è grosso quindi qualsiasi cappotto trench o piumino è deve essere stretto in vita e di un tessuto morbido che accompagni la figura. Le giacche è preferibile sceglierle corte per far vedere che si hanno belle gambe sottili, bene sia il modello dritto che quello con l'elastico in vita. Le mantelle sono indicate solo se non superano la vita. Evitare comunque tutti i capi molto lunghi che non sono stretti in vita da un cintura e stare alla larga dal doppio petto.



Vestiti: perfetti i vestiti con il punto via alto, quasi sotto il seno. La parte superiore deve essere morbida e non eccessivamente fasciante per evitare di enfatizzare troppo il seno, assicuratevi che il tessuto sia abbastanza pesante da scendere dritto sotto al seno di modo da non sembrare incinte. Praticamente impossibili da portare quelli senza spalline, e assolutamente vietati quelli a tunichetta che vi farebbero sembrare un barile.



Gonne: per le gonne ci si può sbizzarrire senza troppe restrizioni, eviterei solo le longuette se siete basse e non esagererei con il nero a meno che non abbia strass o volant, questa è la parte da mettere in risalto. L’unica gonna che non è particolarmente indicata è la gonna a ruota a vita alta, rischia di accorciare troppo il busto, quindi sceglietela solo se è corta o se non è a vita molto alta.



Pantaloni: praticamente tutti pantaloni sono concessi, dritti o taglio maschile, anche a zampa, meglio di colori chiari, sgargianti. Da evitare i pantaloni neri molto aderenti che farebbero risultare le gambe più sottili, e i pantaloni a palazzo molto larghi.


Camicie: con le camicie il problema è tanto difficile che molto spesso la donna a triangolo invertito ci rinuncia completamente. In realtà vanno bene quelle da uomo portate però dentro a pantaloni a vita alta ma non troppo, quelle femminili che si intrecciano al seno. Se ne cercate una aderente meglio sceglierla di raso o di un tessuto elasticizzato che vi faciliterà le cose. Mai abbottonarle fino in cima, lasciatela un po' aperta abbastanza da far vedere lo scollo ma non il seno. Non pubblico nemmeno le immagini delle camicie che non vi donano perché saranno tutte quelle che non stanno, dove il bottone centrale è teso come se stesse per scoppiare. Un'altra idea per portare le camicia da uomo o quelle alla pirata con una cintura o una fusciacca sotto il seno.



Magliette: Perfetti scolli a v (che minimizza le proporzioni del seno), a barchetta, a madonna o a kimono, meglio sceglierle di un tessuto elastico che cade aderente sotto il seno. No alle magliette oversize, senza forma e a quelle che terminano con un elastico. No alle righe orizzontali e a fiocchi o fronzoli sopra il seno.



Maglioni: Evitare i maglioni oversize e la trama a punti grossi che infagotta ulteriormente, meglio una maglia rasata e sottile. Gli scolli sono gli stessi delle magliette con l’aggiunta dello scollo ad anello.
I maglioni collo alto non sono da scartare ma faranno sembrare il vostro seno ancora più grosso, sta a voi se la cosa vi mette in imbarazzo.


Leggings & Calze: sbizzarritevi con le calze più fantasiose e colorate, vanno bene persino le righe orizzontali e i leggings a meno che voi non siate molto basse.


Scarpe: Per quanto riguarda le scarpe non pongo veti. Con le gambe magre e slanciate persino gli ankle boots e i cuissardes stanno bene.



Come vestire la Donna a Rettangolo


La donna a rettangolo é il modello di donna a cui si ispira la moda dagli anni 80 ad oggi, per questo motivo la donna a rettangolo ha sicuramente meno problemi a scegliere abiti che le donino. Dobbiamo però riconoscere che incontra comunque qualche difficoltà.
La sua forma é longilinea a prescindere da quanto sia alta, spalle e fianchi sono della stessa dimensione e la vita più o meno marcata a seconda dei casi. Tendenzialmente é piuttosto magra di costituzione e se prende peso il grasso si distribuisce su tutto il corpo uniformemente. Quello che manca alla donna a rettangolo sono le curve, ha un seno piccolo, e un sedere poco pronunciato, questo é il motivo per cui è chiamata anche donna a grissino . Dobbiamo comunque distinguere le donne a rettangolo per costituzione e quelle che dimagrendo molto assomigliano a questa forma, ma costituzionalmente sarebbero delle donne a pere o altre forme. Personalmente è una cosa che non approvo perché, per quanto possa dimagrire, una donna a pera avrà comunque le ossa del bacino pronunciate, e dovrà dimagrire in modo innaturale per assomigliare a un rettangolo. Ciò nonostante ci ho provato anche io (assolutamente senza successo), perché è una tentazione molto forte: credere che facendo sparire le rotondità fai fianchi ci potremmo vestire come le modelle. È molto più difficile piacersi per come si è e scegliere vestiti che ci donino, ma è questa la nostra battaglia.
Concentriamoci ora sulla principale problematica della donna a rettangolo: l'assenza di forme. Per questo motivo diventa importante scegliere il look in modo accurato: la donna a rettangolo può stonare con un look iper femminile o romantico, nel caso voglia osare un look di questo tipo deve mantenere la semplicità. Perfetti sono invece gli stili classici, sportivi o moderni. Ve la immaginate Blake Lively con un vestitino a fiori modello anni 50? Risulterà invece perfetta con shorts e gilet o mini abiti.

Data l'assenza di curve l'accorgimento principale da adottare per la donna a rettangolo è movimentare la figura. Non essendo dotata di forme sinuose, movimentare il look per crearle, sia con i colori, che con i modelli. Mi sono dilungata nella spiegazione di come mascherare le parti del nostro corpo più ingombranti o sproporzionate, in questo caso invece non ce ne sono, quindi ben vengano i colori accesi e le fantasie, purché non siano leziose,e per ogni parte del corpo. Sono quindi perfette le stampe geometriche, le macro stampe floreali e le righe orizzontali, ma non verticali perché sfinano e allungano ulteriormente. Essendo slanciata e spesso anche molto magra la donna a rettangolo dovrà evitare il total black soprattutto se i capi che indossa sono molto semplici e privi di movimento. Ma vediamo nello specifico quali sono i capi che deve prediligere.

Descrivere i vestiti che dovrebbe scegliere la donna a rettangolo sarà più difficile del previsto, questo perché in realtà ci sono poche cose che non si può permettere, e l'abilità sarà trovarle.

Soprabiti: tutti i soprabiti troppo larghi o troppo lunghi rischiano di appesantirle la figura producendo un effetto tenda o un effetto lampione. Tutti i giubbotti corti o i cappotti a tre quarti sono molto più indicati, movimentano la figura e la spezzano.



Vestiti: azzeccati tutti gli abiti che non evidenziano particolarmente il punto vita: tuniche, vestiti di lana, con scollo all'americana, non si corre il rischio che cadano male grazie appunto all'assenza di forme pronunciate. Da evitare i modelli con gonna a ruota molto aperta e da valutare quelli senza spalline (dipende dalle vostre spalle, se sono particolarmente pronunciate e magre contrasterebbero con lo scollo iper femminile dell'abito). Anche i tagli a impero sono da scartare perché il seno piccolo verrebbe ulteriormente sminuito e non gli renderebbero giustizia.



Pantaloni: le uniche limitazioni da imporre sono per i pantaloni a vita molto alta, che slanciando molto la gamba non donano alle più alte. Per il resto tutto è concesso, perfetti i pantaloni a palazzo (non eccessivi sempre per evitare l'effetto tenda), a vita bassa, a sigaretta, capri -soprattutto se siete alte- perfetti persino leggings pantaloni da cavallerizza e judhpur. Gli ultimi due si adattano bene perché creano movimento. Evitare i pantaloni aderenti neri e stretti infondo se le gambe sono particolarmente slanciate e magre perché creano l'effetto gamba grissino.



Gonne: possedendo una forma slanciata la donna rettangolo può permettersi ogni tipo di gonna, deve solo stare attenta a quelle oltre la caviglia se molto alta perché la farebbero apparire un giunco e a quelle al polpaccio se sotto il metro e 65. Le minigonne vanno bene in entrambi i casi, ma soprattutto alle bassine perché le slanciano.



Magliette: Più che porre limitazioni si incentivano alcuni capi, magliette lunghe che superano i fianchi, maglie dritte che si arricciano in vita o hanno un elastico, maglie a pipistrello e tanti gilet!
Il gilet, non quello aderente, ma quello morbido, di paillettes o scamosciato, fantasia, forse di pelliccia è un po' eccessivo. Mi sono chiesta per lungo tempo a cosa servissero tutti questi gilet, poi ho capito, a movimentare la figura di un corpo con poche curve.



Camicie: sono un ottimo alleato per movimentare la figura, possibilmente di fantasie sgargianti o con ruches e pizzi. Non sono da evitare comunque le camicie semplici, anche a modello maschile, purchè non siano di colori scuri. Evitate di indossare i modelli molto larghi e lunghi senza interromperli con una cintura sui fianchi, per non sembrare una vela pronta a gonfiarsi con il vento.



Maglioni: tutti i maglioni lunghi, larghi, a trecce, a maglia grossa, con maxi bottoni e tasche sono perfetti. Non rischieranno di infagottare la figura e daranno forma al corpo. Anche in questo caso vanno bene colori accesi e chiari e tutti i tipi di scollo. State alla larga però dagli scolli a V indossati senza una maglietta sotto, fanno sembrare le spalle più larghe e il seno ancora più piccolo.


Leggings & Calze: Possedendo delle belle gambe slanciate la donna a rettangolo è una delle poche a cui i leggings donano, non deve preoccuparsi dell'effetto di accorciamento della gamba e può sbizzarrirsi con le fantasie più audaci. Per quanto riguarda collant, parigine, scaldamuscoli, tutto è permesso e più movimento si crea meglio è. Da evitare solo le calze scure con righe o trama verticale per non allungare e smagrire eccessivamente la gamba.



Scarpe: Ampia liberò di scelta per quanto riguarda le scarpe, ma con qualche limitazione sul tacco. Se siete molto minute evitate il tacco altissimo o sembrerete sui trampoli. Per il resto sono concesse tutti quei modelli da cui le altre forme del corpo sono state diffidate, cinturini alla caviglia, tronchetti, stivali a metà polpaccio e addirittura i cuissard.


Come vestire la Donna a Clessidra

Se per le forme di donna precedenti per me è stato più semplice dare consigli, dopo anni di shopping con amiche Rettangolo e Triangolo Invertito, per la Donna a Clessidra è un po' complicato. Ma alla fine ho trovato un modello a cui ispirarmi, e sono riuscita a completare il post.
La Donna a Clessidra è per definizione una donna formosa, essa ha spalle e fianchi della stessa dimensione, un seno da normale a prosperoso, una vita sottile e fianchi generosi. Quando prende peso lo accumula più o meno uniformemente su tutto il corpo, ma mantenendo comunque un punto vita segnato. Data la sua costituzione non presenta sproporzioni da attenuare e se sa valorizzare il suo fisico può essere una donna molto sensuale. Si ci può a ispirare infatti a famosi sex simbol come Sofia Loren o Christina Hendricks. La Donna a Clessidra è così fortunata che anche con qualche chilo di troppo e i vestiti giusti non risulta troppo appesantita, e questo grazie all'armonia che il suo corpo possiede. La vita è, anche in questo caso, il punto focale della figura, ciò che distingue la sua forma sinuosa, per questo non va mai trascurata o nascosta, ma nemmeno enfatizzata troppo. Una cintura alta e stretta per esempio andrebbe a spezzare la figura restringendo la vita ed esagerando la forma del corpo.
La forma del suo corpo è l'unione tra la Donna a Triangolo/Pera e la Donna a Triangolo Invertito, per questo motivo per i modelli di pantaloni e gonne può ispirarsi alla prima, e per il torso alla seconda. Per quanto riguarda fantasie e colori è l'esatto contrario della donna a rettangolo. Non avendo sproporzioni da attenuare non sarà necessario creare effetti ottici, ma se nella donna rettangolo volevamo creare movimento con colori fantasie e strati, per la donna a clessidra è l'esatto contrario. Essa infatti possiede già le curve e quindi si potrà andare al massimo ad attenuarle quando necessario con colori neutri e scuri e modelli semplici. Essa infatti non ha bisogno di trucchi per attirare l'attenzione, le sue curve lo fanno già da sole. Ma andiamo a vedere nel dettaglio cosa consigliare a coloro che appartengono a questa forma.


Soprabiti: come la donna a pera meglio preferire cappotti e trench attivati e con cintura, evitando però spalline imbottite ed eccessive decorazioni su dorso. Da scartare anche il doppio petto e scegliere colori scuri, al massimo fantasie verticali o cuciture verticali. Per giacché e giubbotti preferire modelli non troppo corti, meglio se arrivano almeno alle anche, e stretti in vita.


Vestiti: tutti gli abiti avvitati sono perfetti, meglio ancora i wrap dress. Se i fianchi sono particolarmente robusti meglio preferire modelli svasati che ricadono morbidi sui fianchi, ma se volete osare e andate fiere del vostro lato b anche il modello a tubino va bene. L'importante è che vi calzi a pennello e non rischiate di sembrare volgari oltre che provocanti. Abiti a impero sono indicati per il vostro seno ma dovete accertarvi che non vi nascondano la vita o facciamo difetto sui fianchi.


Gonne: tutte le gonne che andranno bene alla donna a pera fanno anche per voi, ma potete osare anche con gonne a matita. La gonna a matita enfatizzerà le vostre curve, più indicata per le più alte perché accorcia la figura. La lunghezza ottimale è al ginocchio, questo perché se la gonna si interrompe sulla coscia la andrà e metterla in evidenza nel suo punto più largo.


Pantaloni: in teoria la donna a clessidra dovrebbero donare gli stessi pantaloni della donna a pera, e di sicuro non sbaglierà ad indossarli, tranne i modelli a vita troppo alta che accorcerebbero il busto giù appesantito dal seno. Ma come nel caso delle gonne, non sono da scartare i pantaloni aderenti, dritti o aderenti anche dal ginocchio in giù, ma che non fascino troppo polpaccio e caviglia. Preferiteli però in tessuto resistente che modelli la figura e in colori scuri. Evitate i capri a meno di non essere molto alte e con caviglie relativamente sottili!


Camicie: per le camicie avrete difficoltà simili alla donna a triangolo invertito, ma non potete risolverle esattamente allo stesso modo. Andiamo bene infatti i modelli a cache coeur, ma non il modello maschile, non possedendo fianchi piccoli non starà bene infilato dentro i pantaloni, e nascondere la vita stretta sarebbe un delitto. Risolvere il tutto con una cintura non è sempre possibile perché è meglio non spezzare la figura eccessivamente. Evitate modelli con ruches fiocchi o applicazioni sul seno. I modelli avvitati vanno bene solo se trovate la taglia che non vi fa difetto.


Magliette: da evitare tutti i modelli larghi e che non sono avvitati o che non sono a impero. Anche in questo caso si agli scolli a v, ai colori scuri e ai modelli semplici. No alle magliette lunghe vestitino, a meno che non siamo tagliate a impero e molto svasate sul fondo.


Maglioni: vanno bene tutti i maglioni avvitati, i cache coeur, i cardigan abbottonati in vita e corti. Perfetti gli scolli a v ad anello o a madonna, da evitare quello a barchetta che allarga ulteriormente le spalle. Meglio scegliere maglioni sottili o cmq con maglia rasata. Evitare punti grossi che infagottano. Da evitare tutti i maglioni che nascondono il punto vita, soprattutto quelli lungi oltre i fianchi. Anche in questo caso fantasia o applicazioni sul seno, fiocchi o grandi bottoni sono da scartare.


Leggings & Calze: si a tutte le calze scure e a trama verticale. Evitare le fantasie e le righe orizzontali che allargano ed evitare i leggings e le parigine per gli stessi motivi della donna a triangolo.


Scarpe: le gambe sono particolarmente robuste quindi ripiegate su un tacco a cono o ancora più spesso per evitare di creare troppo stacco con la figura. Il vostro fisico diventerà più slanciato e sinuoso anche con poco tacco, ma evitate i cinturini sottili alla caviglia ed tutti gli stivali che non terminano molto sotto o sopra il ginocchio.



Come vestire la Donna Mela o Donna Cerchio



Dulcis in fundo, eccoci arrivate all'ultima delle 5 forme di donne. La donna a cerchio. Mi scuso con tutte le appartenenti alla categoria per averla lasciata per ultima, non è stato per incuranza ma per maggior difficoltà nel vestire questo tipo di forma. Per questo motivo volevo fare tutte le ricerche e le prove pratiche di modo da essere sicura di ciò che consiglio. Devo ringraziare moltissimo L. che si è prestata a farmi da "modella" e si è dovuta sorbire ben 2 incursioni da zara durante le quali le facevo provare capi dicendo: "Vediamo quanto male ti sta questo, così lo sconsiglio alle lettrici!" E ha pazientemente sopportato, pur essendo sotto studio matto e disperatissimo, anche quando le ho fatto provare una mini di jeans a balze e con delle greche disegnate a punto croce. Lì poverina ha preteso di essere citata e ringraziata: dite tutti con me "Grazie L.!!"
Le altre 3 mie amiche/modelle non hanno dovuto subire tutto questo, perchè ne venivano da anni di shopping insieme e non è stato necessario molestarle così tanto, perciò questo ringraziamento speciale era doveroso.

Ma ora descriviamo dettagliatamente questa categoria così anche voi capirete perché per me è stato difficile, la donna a cerchio è complicata anche da descrivere. Essa ha spalle e bacino della stessa misura ma una quasi totale assenza di punto vita, per contro invece ha delle gambe magre e slanciate. Non accumula mai grasso in questa parte del corpo,ma tutto nel giro vita, da sotto il seno alle anche, e solo successivamente sul sedere. Anche quando è magra le ossa del bacino sono comunque larghe e quindi se ha poco seno è assimilabile più a una tavola che a un cerchio. Quando invece prende peso è associata alla forma della mela perché il peso ingrandisce il punto vita già marcato. Sarà necessario quindi dividere la donna a cerchio in due sotto categorie, e in base a queste categorie l'abbigliamento giusto varia. La donna a cerchio con seno sotto la seconda e la donna a cerchio prosperosa. Entrambe le categorie inoltre variano a seconda che la donna sia molto magra (tavola), o che abbia accumulato peso (mela). In tutti i casi possibili però la donna a cerchio mantiene le sue gambe magre, quindi questo sarà un punto focale da enfatizzare per tutti gli abbigliamenti. Nel caso in cui la donna sia una tavola e con poco seno potrà prendere grande ispirazione dalla donna a rettangolo. Nei casi in cui avrà un seno prosperoso invece potrà prendere solo parziale ispirazione dalla donna a triangolo invertito in quanto non possedendo il piccolo bacino di quest'ultima avrà proporzioni diverse. È evidente che la divisione in sottogruppi in base al seno è significativa in quanto i vestiti le cadranno in maniera molto diversa nei due casi. Visto però che non mi piace fare distinzioni di peso tratterò solo la donna a mela (prosperosa e non) quando è nella sua vera forma, con un po’ di peso accumulato nel punto vita. Come non ho trattato il caso della donna a clessidra con le forme svuotate dalla dieta, né la donna a pera palestra addicted, mi concentrerò sulla donna a mela quando la sua forma le crea più difficoltà con i vestiti. Confido che le donne a mela magre avranno di che ispirarsi con rettangolo e triangolo invertito, non escludo comunque in futuro di approfondire l'argomento.

Descritte nel dettaglio le due tipologie di donna a mela, passiamo a vedere quali punti enfatizzare e quali no. Entrambe le categorie dovranno puntare sulle gambe, il che non significa scoprirle completamente, ma mostrarle con gonne e vestiti a metà coscia, scarpe con il tacco particolari e calze a trama. Tutto quello che possa attirare l'attenzione in questa zona va bene. Ci sono però alcune difficoltà con i pantaloni, all'opposto della donna a pera, la donna a mela troverà pantaloni giusti di coscia che non riesce a chiudere. Avendo il bacino, ma non i fianchi, abbastanza largo poi, è necessario valutare bene se i pantaloni stretti in fondo sono da consigliare per evitare l'effetto triangolo che amplifica il bacino.

Ecco nello specifico quali sono i modelli più indicati per la donna a mela.

Soprabiti: cappotti corti che non superino i fianchi, dritti e scampanati. Evitare il doppio petto se il seno è molto abbondante e preferire in ogni caso modelli con cuciture verticali. Sempre se avete il seno prosperoso meglio i modelli con scollo a v e senza colli troppo abbondanti o lavorati, preferite toni scuri o neutri soprattutto. Evitate cappotti che scendano oltre metà coscia o vi nasconderanno le gambe. Meglio evitare le cinture in vita che infagotterebbero la figura. Mantelle si, ma solo se lunghe fino ai fianchi e di un tessuto pesante che non rimanga troppo svasato.


Vestiti: per entrambe le sotto categorie di donne a mela sono azzeccati i vestiti corti, la lunghezza ideale è a metà coscia. Se il seno è prosperoso sono consigliati tutti gli abiti a impero, possibilmente un po' svasati, o avvitati ma con un punto vita alto. Se si ha poco seno vanno bene gli abiti a tunica o a trapezio,ma meglio se ne molto aderenti ne eccessivamente svasati e di tessuto non troppo morbido e svolazzante.
Ovviamente chi ha poco seno starà bene anche indossando abiti a impero, ma chi ha molto seno meglio che eviti quelli a tunica a meno di non adattarli bene con una cintura sotto il seno.
Entrambe le categorie devono evitare fantasie importanti, righe orizzontali e ruches o applicazioni che diano volume. Evitate anche i vestiti troppo stretti in vita e quelli con gonna molto ampia a ruota.



Gonne: ottimo alleato per la donna a mela, permettono di mostrare le gambe slanciate concentrando l’attenzione in questa zona. L’unico problema è scegliere però il modello che accompagni bene la forma. Attenzione alle lunghezze: quelle a metà coscia (più corte però potrebbe ingrandire il bacino) saranno le più indicate, al ginocchio saranno cmq concesse, ma più lunghe potrebbero appesantire la figura facendola sembrare più un monolite. Una donna a mela, si troverà più a suo agio con una gonna a vita bassa, una gonna sopra l’ombelico invece le creerà problemi di taglia, in quanto sarà stretta in vita e larga sui fianchi. I modelli più indicati sono quelli dritti o leggermente svasati, scartate balze e tutto ciò che fa volume a livello del bacino, mentre una gonna a palloncino non molto ampia vi donerà. Una gonna svasata o a ruota farà apparire le vostre gambe eccessivamente magre e ingrandirà il resto del corpo.


Shorts: gli shorts sono caldamente consigliati alle donne a mela. é necessario scegliere modelli non troppo corti, di modo da mostrare le gambe ma non allargare il bacino. Perfetto quelli con risvolto e quelli a vita medio alta se trovate la taglia che non vi fa difetto in vita.


Pantaloni: come già ricordato, le difficoltà che la donna a mela incontra con i pantaloni sono che quando riesce a chiuderli in vita le saranno grandi sulle cosce e viceversa. Per questo è consigliabile scegliere pantaloni e jeans dritti, ne stretti in fondo, ne eccessivamente svasati. Vanno bene anche quelli a zampa, ma solo leggermente. Essendo costretta a comparare per esempio una taglia 44 nonostante le gambe siano magre, se sceglierà un taglio molto svasato esse vagheranno ancor di più dentro al pantalone. Attente anche i modelli troppo stretti in fondo e aderenti. Andrebbero bene per le gambe magre e slanciate, ma visto che il bacino della donna a mela non è piccolo, un pantalone dal fondo molto stretto andrà a allargarlo ulteriormente, quindi indossateli solo con top che arrivino oltre il bacino. Da scartare i pantaloni da cavallerizza o quelli a taglio maschile con pences in vita e più stretti in fondo, allargherebbero il bacino.


Camicie: si potrebbe pensare che la donna a mela abbia le stesse difficoltà della donna a clessidra e della donna a triangolo invertito con le camicie, soprattutto se ha tanto seno. In realtà ciò non è vero. Il fatto che il busto sia proporzionato alla dimensione del seno fa si che lei trovi camicie di taglie adatte a lei, certo dovrà evitare i modelli tropo voluminosi, le ruches e le fantasie troppo sgargianti. Se ha molto seno dovrà preferire camicie che non siano svasate, e in ogni caso modelli a v e con trame verticali.




Magliette: Il questo caso i modelli da preferire differiscono notevolmente a seconda che abbia tanto o poco seno. Per chi ha tanto seno è meglio preferire tutti i modelli a impero o che accompagnino il seno e poi cadano leggermente svasati. Mentre chi ha poco seno ha una scelta più ampia ma eviti in ogni caso i modelli con elastico in fondo, grosse applicazioni o fantasie orizzontali. In entrambi i casi lo scollo a v assottiglia la figura ma evitate che sia troppo profondo per non ampliare le spalle. Se decidete di adattare una maglietta larga al vostro fisico con una cintura posizionatela sottile e sotto il seno, ma fatelo solo se avete un decolletè prosperoso.




Maglioni: anche in questo caso i modelli differiscono a seconda delle dimensioni del decolletè, ma non in base alla lunghezza. La donna a mela infatti non deve scartare a priori i modelli che arrivano fin su i fianchi, l’importante è che siano svasati, e non infagottino, per esempio un cardigan lungo abbottonato solo sotto il seno, questi maglioni infatti evidenziano le gambe magre. Da scartare ovviamente maglioni con il punto grosso e applicazioni in entrambi i casi. I maglioni larghi e dritti vanno bene solo se accompagnano il fisico e non sono quindi stretti in fondo, maglio ancora se aperti e legati sotto il seno con una cintura o un bottone. Ovviamente chi ha molto seno è meglio che scelga quest'ultimo tipo, ma non deve disdegnare completamente gli altri modelli, purché non siano molto larghi.


Leggings & Calze: detto da me non ve lo aspettate, ma la donna a mela può indossare i leggings, non le doneranno quanto a una donna con il bacino molto stretto, ma l’assenza di difetti sui fianchi e la gamba affusolata verranno esaltate dai leggings colorati. Certo è preferibile indossarli con un capo che copra i fianchi, magari scuro per minimizzare l’effetto allargamento del bacino che i leggings creano. Le calze colorate e a trame fantasiose anche vanno bene, concentrano l’attenzione sul vostro punto di forza.


Scarpe: se le vostre gambe sono molto lunghe e molto magre evitate le scarpe con tacco molto alto e sottile, per non esasperare l'effetto. Evitate anche le scarpe molto grosse se indossate pantaloni stretti in fondo e quelle con il cinturino alla caviglia molto largo. Per il resto ogni scarpa è concessa.


Visto che questa forma del corpo è molto particolare è ancora più importante trovare un modello di riferimento a cui ispirarsi. Io seguo già da un po' una blogger americana molto bella, con il blog Lulu Letty curato e quasi poetico per le foto stupende. Questa ragazza, Maria, è una Donna a Mela da cui potete prendere spunto. Oltre a questo blog potete trovarla anche nel blog Delightful Dozen.


Le forme del corpo servono molto a riconoscerci ed accettare il nostro fisico, non come se fosse solo un ammasso di grasso e spigolosità, qualcosa che vorremmo come ce lo rappresentano in film e riviste, ma che non riusciamo a essere. Il nostro corpo è unico e detta lui legge, è lui che decide dove ingrassiamo e quanto, che taglia di reggiseno dobbiamo comprare e quanto siamo alte. Non possiamo stravolgerlo.
Trovata la forma del corpo a cui apparteniamo possiamo riuscire ad accettarlo di più, o anche solo capire per quali abiti è fatto. Tutto ciò ovviamente secondo linee guida generiche che mirano a ridistribuire le proporzioni e quindi armonizzare la figura, e hanno come riferimento dei fisici tipo che possono essere più o meno accentuati.


Le forme del corpo sono come degli standard, se pensiamo a una pera ci viene in mente un frutto che è sproporzionato, più largo sotto che sopra. Ma ogni pera, mantenendo comunque queste proporzioni, è più o meno magra, più o meno allungata.

C'è la pera Abate, un po' più alta, ma con parte sotto molto rotonda e busto più magro. La pera Kalser che ha il punto vita meno segnato, e la pera William che ha il torace un po' più formoso.
Poi ciascuna può essere più o meno acerba, più o meno giovane, e per questo ne varieranno le dimensioni.


Questo paragone fruttifero, (perchè ormai che ci siamo abituate a farci dare delle pere cerchiamo di trarne tutti i frutti), perchè mi sono accorta che questa descrizione dei fisici tipo non sono molto chiare quando diventano meno marcate. E mi sembra giusto sottolineare che quando io descrivo i 5 esempi penso alle cinque forme nel pieno della loro "fioritura", quando le sproporzioni sono abbastanza evidenti.

La donna a pera tipo porta una taglia 44-48 di pantaloni, che può diminuire per le gonne se le sceglie a vita alta. Il busto invece raramente le richiede più di una small, ha le spalle un po' più strette dei fianchi e indossa reggiseni taglia 1° o la 2°. Ha ovviamente cosce tornite e vita stretta, un pochino di pancia che si mantiene al di sotto dell'ombelico e le maniglie dell'amore.


Donna a Pera Varianti sul Tema:
Donna a Pera Magra: intendendo ovviamente che sia magra dalla vita in giù, e porti quindi una 40-42 per i pantaloni. In questo caso, pur mantenendo una conformazione a pera, essa è meno accentuata. I fianchi sono sì più larghi delle spalle, ma di molto poco e le cosce sono più snelle, anche se non magrissime. Solitamente questo accade se la donna a pera pratica assiduamente uno sport che asciughi i muscoli delle gambe senza ingrossarli, come la corsa. In questo caso quindi le limitazioni per pantaloni e gonne si fanno più sfumate, stessa cosa per quanto riguarda i colori. Resta comunque importante sottolineare il punto vita.
Capi consigliati in più:


Concesso il tubino purché di tessuto rigido e adattato da una sarta. Concessi anche pantaloni un po' più stretti in fondo e di colori più chiari, ma evitate in ogni caso quelli con elastico alla caviglia o a 7/8 se la caviglia è grossa. Si possono portare gonne più corte e dritte, a patto che cadano bene. I cardigan lunghi vanno utilizzati sempre abbottonati in mezzo e mai fino in fondo. I cappotti dritti vanno bene a patto che non siano larghi sul busto e che non siano troppo ingombranti e quindi infagottanti.

Donna a Pera con più Seno: questa sotto categoria di donne a pera è comunque fortunata in quanto un seno per esempio di una quarta misura, riesce a bilanciare di più la sproporzione tra fianchi e spalle. Si considera comunque una donna a pera in quanto il peso viene distribuito solo dalla vita in giù e pochissimo in braccia e schiena. Non ci sono però grandi cambiamenti nel vestire, a parte il fatto che ogni abito cadrà comunque meglio e che può prendere qualche spunto dalla donna clessidra.
Capi consigliati in più:


Orientarsi più su scolli a v che a barca, scegliere top e vestiti con spazio sufficiente per accogliere il seno. Non è necessario abbandonare il doppio petto, per quanto ingrandisca il torace, non lo farà mai così tanto da risultare sproporzionato rispetto ai fianchi visto che siete a pera.

Donna a Pera Magra con più Seno: molto simile alla donna a clessidra magra, anche in questo caso si riconosce come donna a pera perchè ingrassa solo dalla vita in giù e quando ingrassa diventa la Donna a Pera con più Seno. Essa può prendere molto dal guardaroba della Donna Clessidra Magra.
Capi consigliati in più:


Rubati dal guardaroba della donna a clessidra, tubino e gonna a tubo al ginocchio possono essere usati, ma con criterio, entrambi non devono fare difetto in nessuna zona. Anche le calze colorata sono concesse, purchè le gambe siano appunto slanciate, state comunque lontano dalle fantasie allarganti (righe orizzontali, rombi, grossi fiori) se non siete sicurissime delle vostre estremità. Jeans e pantaloni stretti infondo possono essere utilizzati, ma meglio se non sono troppo skinny, mentre sarouel e pantaloni con elastico alla caviglia sono banditi comunque, non avete bisogno di creare volume sulla gamba.

Donna a Pera con Spalle "Larghe": dove per spalle "larghe" si intende con spalle larghe quasi quanto i fianchi. Non va confusa con la donna a clessidra, che è formosa sia sopra che sotto la vita, mentre questa categoria accumula il peso solo dalla vita in giù e non ha un seno abbondante. In questo caso è meno accentuata la disarmonia e quindi è meno importante scegliere magliette chiare, con decori sulle spalle e applicazioni. E' comunque consigliato farlo se la taglia dei fianchi supera la 46 per attirare l'attenzione comunque sul busto.
Capi consigliati in più:


Consigliate particolarmente canottiere da canoista e allacciate dietro il collo, minimizzano le spalle, mentre è meglio che la Donna a Pera Tipo che le eviti. Da evitare invece colli troppo abbondanti e voluminosi, soprattutto nei cappotti e trench dove già le spalline ampliano ulteriormente le spalle.


Donna a Pera con punto vita poco segnato: in questo caso la forma è identica alla pera tipo, fianchi larghi, poco seno e magra nella parte superiore, ma la sua silhouette non si restringe in vita, invece dal costato poco ampio si allarga subito procedendo verso i fianchi. Inutile dire che tale forma è penalizzata dall'assenza del suo punto di forza ma è a maggior ragione più importante sottolineare la zona del costato creando punto vita alto. Molto spesso tali pere scelgono l'abbigliamento di una mela con poco seno, trascurando il punto vita con abiti dritti o a trapezio e maglie lunghe. Il che non è sbagliato a patto di avere gambe non troppo piene, minimizzarle con i colori della pera e ampliare le spalle con applicazioni maniche ad aletta o ruches.


Capi consigliati in più:
  • Sottolineare un punto vita alto, tra il seno e il costato. Prediligere capi a impero con fascia sotto il seno abbastanza spessa
  • Utilizzare le cinture sia per sottolineare qiesta zone sia per creare (con quelle spesse) un punto vita dove ce l'ha la pera tipo.
  • Prendere ispirazione dalla mela con poco seno solo se le gambe non sono troppo piene almeno da metà coscia in giù.

La donna a Triangolo Invertito tipo che ho considerato indossa una 40-42 dalla vita in giù e ha un 4 di seno, con spalle larghe commisurate al seno, ma comunque torace abbastanza piccolo e non largo come la donna a mela.


Donna a Triangolo Invertito Variazioni sul Tema:
Donna a Triangolo Invertito con Poco Seno: Non ci sono molte variazioni e quando essa ha un seno meno prosperoso resta invariata la sproporzione, ma sarà meno difficile la scelta dei capi per il torace. Ci si concentra però sul minimizzare le spalle.



Capi consigliati in più:
  • Più libertà con la scelta dei vestiti, ma scartare scolli che aumentano le spalle.
  • Non  si è più vincolati a segnare il punto vita e il sotto seno, le maglie dritte non penalizzano più. 
  • Per via del seno non abbondante puntare in special modo sulle sottovesti a tunica. 
  • Concentrarsi su magliette e maglioni che minimizzino le spalle, quindi scolli tondi, maglioni morbidi ma non oversize. Evitare il taglio a v profondo che amplia spalle e minimizza il seno. 
  • Evitare magliette e maglioni strutturate sulle spalle, come consigliato anche per la triangolo invertito tipo.
  • Scegliere modelli con applicazioni o fantasie concentrate sul torace ma non sulle spalle.

La donna a rettangolo tipo indossa una 40, è magra ma anche un pochino spigolosa, spuntano le ossa delle anche del bacino, e le clavicole. Indossa un reggiseno taglia 1° o 2° e ha il sedere piatto.


Donna a Rettangolo Variazioni sul Tema:
Donna a Rettangolo Meno Spigolosa: L'unica variazione che ci può essere nella donna a rettangolo che non prende peso in maniera evidente, avviene quando essa è un minimo più in carne e quindi non più spigolosa. In questo caso gli abiti molto aderenti non sono più sconsigliati, ma lo restano quelli molto femminili e molto voluminosi.


Gli abiti molto aderenti e senza fantasie o applicazioni erano sconsigliati (ma non banditi) per le donne a rettangolo più spigolose per non accentuare questa loro caratteristica. Questo soprattutto se il tessuto era sottile e molto elastico che si sa evidenzia tutto. Nel caso in cui invece la donna rettangolo perda la sua spigolosità potrà liberamente osare di più, il fisico asciutto e poco formoso infatti è molto versatile su abiti fascianti. Saranno meno sconsigliati i pantaloni-leggings aderenti neri, (che avrebbero fatto sembrare ancora più secche le gambe più magre) ancora meglio se di colori chiari.

La donna a clessidra tipo è formosa e rotonda, porta una 44-48 di pantaloni e una 4-5 di seno. Ha ovviamente vita segnata, cosce tornite e spalle della stessa dimensione dei fianchi. Ha accumulato peso uniformemente nel corpo (tranne in vita), quindi anche in schiena e braccia.


Donna a Clessidra Variazioni sul Tema:
Donna a Clessidra Magra: indossa una taglia 40-42, ma ha tutte le curve al punto giusto, più o meno il modello pin up. Vita stretta, almeno una 3 di seno, sedere in fuori e gambe muscolose ma slanciate. Spesso questo capita a donne a Clessidra che hanno sempre fatto sport, magari a livello agonistico, o che per particolari condizioni ormonali hanno un metabolismo abbastanza accelerato. Tali donne possono seguire i consigli della donna a clessidra ma ignorare le restrizioni, è sempre bene mantenere il punto vita segnato, ma non è strettamente indispensabile. Può darsi che tali donne andando avanti con gli anni diventino più formose raggiungendo la forma della clessidra tipo.
Capi consigliati in più:


Concessi pantaloni aderenti e skinny jeans, anche colorati. Alla pera magra non sono altrettanto consigliati, per via della sproporzione con il busto che accentuano sempre un po', mentre alla clessidra magra non essendoci sproporzione sono concessi. Concesse anche gonne aderenti e corte, ma attente che la coscia sia ben slanciata e meglio portarle con collant. Si possono indossare anche maglioni di lana spessa e lunghi, sconsigliati a chi è più formosa, e collant colorati a trama o le parigine, ma evitate leggings e calze dalla fantasia troppo movimentata a meno di non avere gambe davvero molto magre.

Donna a Clessidra con Vita non Strettissima: la caratteristica della donna clessidra è che pur ingrassano uniformemente il punto vita resta segnato, talvolta, soprattutto quando si accumula molto peso, il punto vita si allarga e può salire anche 5 dita sopra l'ombelico, ma il fatto che il peso tenda in ogni caso ad accumularsi da altre parti piuttosto che qui le differenzia dalle donne a pera e a mela. Poche le ulteriori restrizioni se non di prediligere abiti a punto vita alto e adattabili.
Capi consigliati in più:


Meglio scegliere vestiti con un punto vita morbido ma enfatizzato, da una cintura o da arricciature e bande orizzontali.


Donna a Clessidra Poco Formosa: diversa dalla donna a clessidra magra in quanto non diventa molto più formosa ingrassando. Non ha un seno molto abbondante, più o meno una coppa b o c, ma ha comunque una cassa toracica sufficientemente ampia, e spalle ben formate. Il punto vita è segnato e i fianchi son rotondi, ma non troppo. Quando ingrassa, come tutte le donne a clessidra distribuisce il peso uniformemente anche su braccia e schiena mantenendo il punto vita segnato. Non avrà le curve burrose e giunoniche della clessidra classica e per questo la si potrebbe confondere con pera magra o rettangolo poco spigolosa, ma ci si accorge facilmente dell'errore vedendo come distribuisce il peso e dalle proporzioni del torace. L'abbigliamento consentito in più non differisce da quello della clessidra magra.


Capi consigliati in più:
  • Pantaloni aderenti e skinny jeans, anche colorati.
  • Gonne aderenti e corte, ma attente che la coscia sia ben slanciata e meglio portarle con collant.
  • Si possono indossare anche maglioni di lana spessa e lunghi, sconsigliati a chi è più formosa
  • Collant colorati a trama o parigine, evitate solo leggings e calze dalla fantasia troppo movimentata a meno di non avere gambe davvero molto slanciate. >

Quando ho descritto la donna a mela già sapete che le ho divise in due categorie a seconda della taglia del seno. Ho immaginato comunque una donna che indossa una 44-46 dalla vita in giù, ma ha gambe magre, un po' di pancetta, la vita larga e le spalle proporzionate ad essa. Che è in sostanza un blocco quasi unico da spalle a fianchi. Nel caso che abbia molto seno si aggira su una 4° misura, mentre per poco, si intende una 2°.


Donna a Mela Variazioni sul Tema:
Donna a Mela con poco Seno, Magra: detta anche donna a tavola perchè assume una forma "bi-dimensionale", cioè è magra ma comunque larga. Questa donna, pur mantenendo un'assenza di punto vita è anche priva di curve. Indossa almeno una 42 di pantaloni (le ossa del bacino sono comunque larghe) e una small-media per le magliette. Se avete questa forma potete ispirarvi molto alla donna a rettangolo, ma non troppo, l'importante è infatti movimentare un po' la figura che non è formosa, ma mantenere i punti forza della donna a mela, come le gambe. Sono concessi capi più aderenti a patto che la pancia resti piatta, e che non siano troppo sobri o si accentua l'effetto "bi-dimensionale".
Capi consigliati in più:


Il volume va comunque creato con fantasie e con ruches ma non lateralmente, deve interrompere la bi-dimensionalità della figura. Sono concesse per questo camice con ruches, maglioni con colli ad anello e sovrapposizioni di tessuti, e magliette con elastico in vita. Tutto questo perchè la figura è asciutta e non si rischia di appesantirla aggiungendo volume al torace.

Donna a Mela con molto Seno, Magra: tale condizione è molto simile alla precedente, ma con alcuni vantaggi. Il seno abbondante, almeno una 4° misura, tende a sparire nel torace ampio ed è quindi importante continuare a sottolinearlo con abiti a impero e reggiseni adeguati. Le modifiche da effettuare per l'abbigliamento non sono molte, se non che sono concessi capi più aderenti, anche sobri in quanto sarà il seno ad evitare l'effetto "bi-dimensionale".
Capi consigliati in più:


Sono concessi abiti più aderenti e fascianti purchè il seno abbia abbastanza spazio, e che il punto vita sia alto, sotto il seno di modo da non evidenziare l'assenza di vita stretta.

Donna a Mela con poco Seno, e molta Pancia: la differenza tra la forma della pancia delle donne a pera o clessidra e delle donne a mela è notevole. Per le altre la pancia si vede subito, spunta in fuori e rovina ogni outfit non pensato apposta. La pancia della donna a mela ha molto spazio laterale su cui crescere prima di protendere anche in avanti. Per questo motivo può essere mascherata più facilmente. Gli abiti scelti per le donne a mela con poco seno andranno in ogni caso bene, ma sarà necessario ricorrere a tessuti che non perdono la forma e abbandonare gli elasticizzati per il busto. Mettete sempre in mostra le gambe, ma senza esagerare per non sembrare un lecca lecca. Scartate pantaloni skinny neri e ogni capo che faccia sembrare le gambe ancora più sottili.
Capi consigliati in più:


Ottimi gli abiti a sacco, ma di tessuto rigido, che non evidenzino la pancia. Anche i top leggermente svasati e rigidi, vanno bene anche se sono lunghi. Scartare leggings scuri perchè assottigliano le gambe come i jeans skinny.

Donna a Mela con molto Seno, e molta Pancia: in questo caso la cosa più importante è sorreggere e posizionare il seno correttamente. Non deve fondersi con la pancia pena sembrare un omino michelin fatto a tubo. Più il seno è sorretto e alto meno sembrerà la pancia. In questo caso è ancora più importante scartare i modelli che cadano dritti dal seno, e scegliere modelli più o meno a impero che cadano dritti senza difetti. Anche in questo caso evitate tutti i capi che fanno sembrare le gambe più sottili di come non sono.
Capi consigliati in più:


Non sono stati presi in considerazioni casi in cui il seno sia stato aumentato chirurgicamente, ne le varie differenze di altezza di cui spero di occuparmi separatamente.
Non sono state utilizzate foto di donne a pera, mela o formose, salvo rari casi, perchè è molto difficile trovarle on line. Ma se qualcuna di voi ha da indicarmi un sito che ne ha molti esempi ve ne sarò molto grata!

Donna Mela a 8: questa forma può essere facilmente confusa con una clessidra ma in realtà l'abbigliamento consigliato si avvicina molto di più a quello di una mela classica.
La differenza tra questa forma e la mela tipo con seno è che il punto vita non è assente, ma alto verso le costole e in ogni caso non molto segnato. E le gambe invece che essere totalmente asciutte hanno la coscia un po' consistente. Nonostante questo non possiamo assimilarla a una clessidra perché il punto con cui risulta più larga non è sotto il sedere ma più o meno tra il bacino e il punto dove il sedere fa la curva più pronunciata. E' importante quindi che le gonne siano dritte come per le mele, anche un po' più lunghe se non si è a proprio agio, ma mai oltre il ginocchio. Preferire quindi modelli a impero, o a trapezio sottolineando il punto vita alto con una cintura.


Capi consigliati in più:
  • Gonne dritte ma un po' più lunghe di metà coscia
  • Pantaloni aderenti ed elasticizzati, ma anche di colori scuri.
  • Abiti a impero o a trapezio ma un po' più avvitati e un po' più lunghi dei modelli anni 60
  • Utilizzare cinture per sottolineare il punto vita alto.
  • Evitare gli shorts in favore di leggings anche scuri con bluse lunghe legate in vita©

259 commenti:

  1. grazie mille per questo post, è una miniera di informazioni! Specie per me che non ho mai capito cos'ero :)

    RispondiElimina
  2. Grazie per i consigli

    RispondiElimina
  3. sono una donna a triangolo! e con questo tuo blog ho capito cosa indossare e come è meglio valorizzare il mio corpo!ho scoperto cose a cui nn facevo caso! insomma ho scoperto l'America ahhaha

    RispondiElimina
  4. Continuo a non capire cosa diamine sono XD leggo un pezzo e credo di essere mela, vedo la sezione gambe e mi convinco di essere clessidra, vedendo le pancie pera.

    Va a finire che sono triangolo invertito :D

    RispondiElimina
  5. Mhhh e se non avessi ancora capito che forma sono? :D Ti invito a casa mia a prendere le misure?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inviami una mail rispondendo alle domande della pagina Consigli, vedrai che insieme lo capiremo ;)

      Elimina
    2. ciao anna, ho letto e riletto tutte le caratteristice di ogni fisico e nn sn ancora convita se sono un rettangolo molto spigoloso o una pera perche non ho un lato B molto pronunciato anche se (a mio parere) ho dei prosciutti al posto delle cosce XD. Io ho 14 anni e sn abbastanza sopra la media come altezza infatti sn quasi alta 1.75 e peso 57 chili facendo varie visite mi hanno detto che sono anche un po' sottopeso. non farti stane idee su di me, non sono una di quelle ragazzine che dice "oddio sono una cicciona" ma vorrei qualche consiglio per armonizzare meglio le mie forme.
      rispondimi presto
      -Natalia

      Elimina
    3. Ciao Natalia, visto che sei sottopeso e vedi comunque le cosce più grosse del resto potresti essere una pera molto magra, fai qualche sport che potenzia i muscoli delle gambe? In ogni caso puoi benissimo seguire i consigli della pera magra per pantaloni e gonne, o anche solo scegliere i colori scuri per queste. Stai tranquilla, alla tua età è normale vedersi peggio di come non siamo, poi a volte passa ;)
      Presto ci sarà un post sulla fashion blogger a pera magra e alta, magari ti sarà utile come ispirazione!

      Elimina
    4. grazie mille dei consigli :)
      Natalia

      Elimina
  6. Che bello sto blog! Mi PIACE!!!

    RispondiElimina
  7. grz a questo blog ho cpt quali sn i miei abiti perfetti...

    RispondiElimina
  8. oddio!!! pensavo di esser l'unica persona sulla faccia della Terra ad avere il corpo di questa forma.. e invece RIENTRO PERFETTAMENTE IN UNA CATEGORIA!!! mi hai aperto un mondo. grazie!

    RispondiElimina
  9. Grazie mille e complimenti!!!
    Sei mitica per aver creato questo blog utilissimo!!!!

    RispondiElimina
  10. Che bello!! Grazie mille e complimenti per questo splendido blog!! Andrò a rifarmi il guardaroba, da brava donna A PERA variante magra! :D

    RispondiElimina
  11. grazie ora so come vestirmi , sono una clessidra molto clessidra . da ora in avanti so cosa comprare per non essere ridicola. GRAZIE!!

    RispondiElimina
  12. semplicemente....geniale!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  13. Seguo sempre il tuo blog e ti faccio i miei complimenti, sei sempre esauriente ed efficace! Tuttavia non riesco a capire la mia morfologia corporea: sono un triangolo invertito o un rettangolo? Sono alta 170 cm e peso 49 kg, le mie misure sono 82-68-77 e porto la taglia 38-40, tranne che per le giacche che devo prendere sempre una taglia in più. Quando "prendo peso"( un miracolo) lo accumulo un po' dappertutto tranne che su pancia e fianchi che rimangono sempre inesistenti. Sono un triangolo invertito o un rettangolo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che se la sproporzione non è evidente puoi adottare anche il look della rettangolo, nel caso in qui il seno sia molto abbondante invece meglio la triangolo invertito. Dato come prendi peso direi che potresti essere un triangolo invertito con poco seno,ma non molto sproporzionato.

      Elimina
  14. COMPLIMENTI PER L'OTTIMO SITO... peccato solo che la pagina è un po' pesante e il mio pc nn mi apre tutte le foto! GRAZIE PER AVERMI CHIARITO UN SACCO DI COSE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero non ti apre tutte le immagini? Io ho un pc usurato e di 10 anni e carico le pagine senza troppa difficoltà, questa ci mette un po' di più perché alla fine racchiude 7 articoli ;)
      Sono contenta che ti piaccia ;)

      Elimina
  15. bene, data la poca memoria, dovrò stamparmi tutto il capitolo della donna rettangolo e portarmelo appresso :D
    p.s.sono nella piena fase della crescita (14 anni) e sto cambiando forma di continuo, anche se sottopeso, e il mio seno è sempre una seconda (visto che sono diventata signorina lo scorso inverno). cosa mi consigli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con una seconda anche se sei sottopeso potresti non essere una rettangolo, ma in attesa che si capisca la forma del corpo i consigli della rettangolo puoi usarli. Scrivimi una mail per parlarmi di che consigli più specifico hai bisogno, rispondendo alle domande alla pagina consigli.

      Elimina
  16. TI ADORO!!!!
    Tantissime informazioni utili, evviaaaa!!
    sto' giusto cercando di capire come rinnovarmi.. alla veneranda eta' di 36 anni!!
    In realta' non so piu' cosa mettermi, finisco sempre in jeans o tuta, ho una bimba di 15 mesi e la maggior parte delle cose non mi va piu' bene perche' con la gravidanza mi sono arrotondata (51 kg anziche 48 su 160cm).
    Non voglio piu' essere in imbarazzo per come sono vestita quando sono in giro :( e grazie a te spero di fare acquisti giusti e.. usabili!

    per la forma non sono sicura, metto peso sulla pancia, ho le cosce tornite e il sedere in fuori. Ma ho una 40 di pantaloni, caviglie sottili, spalle larghe come i fianchi o forse poco piu... ho sempre fatto danza, possibile che sia una pera magra e con le spalle larghe??????
    avevo una gonna sciancrata lucida rossa che mi stava benissimo, ma vedo che alle pere ne hai tolta una bianca molto simile..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, anche se il peso sulla pancia non coincide molto, se vuoi mandami una mail rispondendo alle domande alla pagina "consigli". Ma con solo tre chili non puoi abbatterti così tanto, spero che con il blog troverai i consigli e la voglia di scartare la tuta, almeno per qualche occasione ;)

      Elimina
  17. si si, grazie, ti scrivo! è che l'armadio è pieno di cose fuori taglia (l'unica curva era vita/fianchi e la mettevo in mostra), cose non so abbinare, fuori moda, fuori.. tempo, da ragazza ragazzina!
    e il mio corpo non lo riconosco, ha cambiato forma, anche perche' sono due anni che non faccio attivita' fisica (a parte la bimba) e... vorrei essere piu' "piu'" per lei e lui, trovando la strada giusta e la consapevolezza per il mio nuovo ruolo :)

    RispondiElimina
  18. FINALMENTE il post che cercavo!!!!!!!!!!!!! Tutti gli altri ci giravano attorno....questo si sofferma su ogni forma!! Ben fatto!!

    RispondiElimina
  19. davvero interessante.... finalmente qualcuno che mi spiega perché la metà dei vestiti che provo mi sta male, sono una clessidra che cerca di indossare vestiti per rettangoli.... grazie infinite per i consigli, ora farò uno shopping molto più mirato e consapevole.... davvero grazie!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per il commento. Con tutti i bei vestiti per la clessidra sarebbe n vero delitto fossilizzarsi su quelli della rettangolo. ;)

      Elimina
  20. ciao!
    molto interessante davvero.. almeno adesso so come vestirmi al meglio..
    sai per caso di che marca sono le calze grigie nella foto (la modella è seduta) che hai messo per la donna a pera? mi piacciono da impazzire!
    grazie

    RispondiElimina
  21. Ciao! Davvero molto molto utile ed interessante :)
    Io però non capisco davvero di che forma sono, se una pera o una clessidra , perchè pratico sport da sempre che mi ha potenziato molto cosce e spalle, quindi ho due belle spallone e due cosce grossine e poi ho un vitino strettissimo, ma non ho molto seno. Ho un sedere pronunciato, ed ho le gambe dal ginocchio in giù molto magre e sottili. Secondo te cosa potrei essere? Clessidra o Pera?
    Ho 17 anni , sono alta 160 e peso 48 kg. Grazie :)

    RispondiElimina
  22. BEllissimo!!!!!!!!! grazie mille :)

    RispondiElimina
  23. Bellissimo post! L'avevo letto già da un po' ma commento solo ora. Io credo di essere una mela a 8, puoi dirmi se ho intuito bene? Il mio punto vita non è strettissimo (74 cm)ma si nota, è più alto di quello di una clessidra. Non ho un seno abbondante ma nella norma, la pancia non piatta ma neanche evidentissima, maniglie NOTEVOLI (ahi, punto dolente!),cosce che sembrano proprio quelle di una mela a 8 e sedere poco pronunciato, non piatto ma quasi.Se ingrasso va quasi tutto sulle maniglie. Secondo te ho intuito bene la mia forma?

    RispondiElimina
  24. Anna, complimenti per questo articolo utilissimo. Dai tanti consigli precisi e aiuti le donne a vivere meglio il rapporto col proprio corpo. Ho messo il tuo blob tra i miei preferiti, prima dei blob sulla moda perché è essenziale sapere cosa ci dona e cosa no. Presto farò una bella cernita nel mio armadio e i tuoi consigli saranno la guida per scegliere cosa salvare, cosa eliminare e cosa comprare in futuro. Sei inoltre simpatica e gentile. Brava!

    RispondiElimina
  25. Allora, ho letto l' inizio dove spiega i tipi di forme..ma io sono un incrocio tra donna a clessidra e pera. Sono ancora in fase di sviluppo però a causa del mio fisico abbastanza robusto non so che fare, ho 15 anni sono 1.65 e peso 74 chili. Ho dei bei polpacci, le gambe un po tozze ma non ho il sedere della donna clessidra pronunciato ma più "da pera".Le spalle coincidono con i fianchi molto tondi e le cosce abbastanza grandi..
    Sai a quale tipo assomiglio di più? Non ho idea di come vestirmi..

    Comunque il blog è molto bello :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dove metti il peso quando ingrassi? Hai il torace minuto e i fianchi grossi?

      Elimina
    2. Il torace è abbastanza regolare, ma ho i fianchi con le cosiddette "maniglie dell' amore"

      Elimina
    3. Si ma Dove metti il peso quando ingrassi? Il punto vita è segnato o il torace è quasi un tutt'uno?

      Elimina
    4. Sui fianchi che sono molto pronunciati e sulle cosce...

      Elimina
    5. Scusa ma perchè non rispondi a tutte le domande che ti faccio? Non posso mica inventarmi che forma sei!

      Elimina
  26. Ho segnalato questo post come uno dei più interessanti della settimana. Una sorta di ringraziamento per l'impegno e attestato di stima per l'utilità dei post. Seguo già da un po' il tutto, ti ho anche chiesto una consulenza, ma ero in via quasi anonima ;)

    (Link: http://sognoinvernale.blogspot.it/2013/01/ispirazioni-della-settimana.html )

    RispondiElimina
  27. Ciao! Davvero molto molto utile ed interessante :)
    Io però non capisco davvero di che forma sono, se una pera o una clessidra , perchè pratico sport da sempre che mi ha potenziato molto cosce e spalle, quindi ho due belle spallone e due cosce grossine e poi ho un vitino strettissimo, ma non ho molto seno. Ho un sedere pronunciato, ed ho le gambe dal ginocchio in giù molto magre e sottili. Secondo te cosa potrei essere? Clessidra o Pera?
    Ho 17 anni , sono alta 160, peso 48 kg e le mie misure sono circa 80-62-80. Grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai trascurato la domanda fondamentale: dove metti il peso quando ingrassi? Potresti essere una clessidra poco formosa o una pera con spalle larghe, se vuoi la certezza mandami una mail rispondendo alle domande alla pagina consigli!

      Elimina
  28. ciao Anna! il tuo blog è utilissimo per poterci orientare nella scelta dell' abbigliamento e capire perché un capo stava bene alla mia amica e a me no! credo di essere une donna mela, se ho capito giusto: ingrasso solo sulla pancia (non su braccia e spalle, però), sono alta 1, 67 e peso 60 chili, le mie misure sono 92-77- 93, come puoi vedere non ho un punto vita ben definito(!), ho una terza abbondante di seno e il torace ampio. Ho l'ossatura un po' grossa ma le gambe sono snelle e non ho molto sedere. Confermi donna mela? Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. su due piedi direi di sì, ma puoi vederlo da sola dalle gambe, se sono dritte e non spanciano in fuori oltre il sedere e se la tua figura è quasi piatta e larga sì ;)

      Elimina
  29. Ciao Anna ti ho scritto un email perchè ho bisogno di un tuo consiglio per vestirmi in modo elegante e femminile senza rinunciare alla comodità. nel mentre che aspetto una tua risposta vorrei farti una domanda.. ho seno piccolo e fianchi larghi, ma spalle sulla stessa linea dei fianchi. Accumulo peso su fianchi e glutei. è possibile che sia una pera con le spalle larghe? grazie! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, anche io lo sono ;) è facile da capire perchè il torace è proprio magrino in confronto ai fianchi! Mail ricevuta, lunga coda, ma spero non lunghissima ;)

      Elimina
    2. Va bene aspetterò con ansia! ;) grazie mille!! ora che finalmente so di essere una pera con spalle larghe tutto quanto acquista un senso (non sapevo ancora con certezza che fisico avevo) :) ma cambia qualcosa nell'abbigliamento rispetto ai fisici a pera normali?

      Elimina
    3. Ops, ritiro la domanda mi ero persa proprio la parte in cui descrivevi il modo di vestire della mia categoria! :)

      Elimina
  30. Ciao, innanzitutto mi congratulo per il tuo blog ben scritto e curato! Sono una ragazza di 22 anni ed ancora non riesco a capire che tipo di "forma" possa avere il mio corpo. Sono alta 1.67 cm, porto una 42-44 ed ho una 3a sia di reggiseno che di slip. Credo di poter essere una mela o una clessidra (per quanto siano forme molto diverse, io non riesco ancora a capire!). Mi spiego: ho un sedere sporgente e tondo, il classico "a mandolino", cosce abbastanza tornite che però si assottigliano verso il ginocchio ed un po' di pancetta. Non ho il punto vita segnatissimo, anche se comunque quando indosso vestiti sfiancati si nota, la caratteristica sta nel fatto che anche la pancia risulta abbastanza sporgente! Quindi non so.. Ingrasso essenzialmente su pancia, sedere e nella porzione superiore delle cosce, ho le spalle molto larghe (un po' per costituzione un po' per aver fatto tanti anni di nuoto). Piccolo particolare: fino a qualche mese fa non riuscivo a trovare jeans che mi calzassero: sbeccavano tutti, e dico tutti, dietro (pur calzando bene in avanti, sulla pancia); recentemente ho scoperto i Levi's curve ed ormai vesto solo quelli, mi stanno benissimo! Ed ho notato che, invece che le classiche 29-30 che dovevo prendere per poi stringerle a livello della vita, di questi modelli la 27 mi sta bene! Ho voluto dirti questo particolare perché forse potrà esserti d'aiuto.. Grazie mille :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non direi mela ma più clessidra, o al massimo mela a 8, ma se vuoi fugare ogni dubbio puoi mandarmi una mail ;)

      Elimina
  31. Grazie sei davvero brava oltre che simpatica!
    Io credo di essere una donna-mela anche se non vedo le mie gambe poi così slanciate... sono alta 1.62 e peso 56 kg porto una 2 di seno e quando prendo peso la mia pancia si gonfia immediatamente, appena lo perdo mi sgonfio come un palloncino sempre sulla pancia. Gambe e fianchi sono piuttosto stabili, sodi perchè faccio sport ma le gambe non particolarmente sottili.
    Sarò una mela in sovrappeso?
    Comunque grazie e complimenti!
    BB

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se tu sei in sovrappeso con 56kg, io con 65 sono obesa ;) In ogni caso non ci sono mele in sovrappeso, o meglio, sono già comprese nelle forme. La pancia che si gonfia non è da mela (credo di averne parlato in un post sulla pancia) perchè la mela ingrassa lateralmente tipo salvagente. Il punto vita non lo hai segnato?

      Elimina
  32. Non ho ancora capito se sono una mela o una clessidra, uffa! :(

    RispondiElimina
  33. io non capisco se sono qualche variante di pera o clessidra. ti descrivo la mia fisicità: ho le spalle larghe quanto i fianchi, la vita di una taglia in più rispetto a questi (da 40 a 42), così come il seno che però misura una prima all'incirca. ingrasso in pancia ma si vede solo di profilo nonostante le maniglie dell'amore, forse nella schiena o comunque ho un leggero strato di adipe anche lì e braccia un po' "cicciose" ma penso sia normale poichè anche mia madre ingrassa su braccia, schiena e pancia e ha poco seno. (hai presente Kaley Cuoco? il mio corpo sembra il suo con meno seno e pancetta rilassata da assenza di palestra.. non sono a disagio col mio corpo, vorrei solo più seno... per il resto mi vado benissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io da tutto quello che hai detto ci vedo molto più una mela che una pera, al massimo una clesisdra, ma le maniglie dell'amore sono molto da mela. Se ti va mandami una mail rispondendo alle domande alla pagina consigli ;)

      Elimina
  34. Anna vorrei un'informazione. Io tendo ad avere la forma un pò a clessidra e un pò a mela... credo.. dico questo perchè quando metto carne la posizione un pò da tutte le parti, quindi momentaneamente mi sento più una mela. eheh
    Così volevo sviluppare il mio punto vita... però ho un problema. la scoliosi, prima a "esseitalia" (quindi su tutta la schiena) adesso aimè mi è rimasta nella zona lombare. Secondo te è fattibile sviluppare un punto vita avendo la scoliosi? Per adesso non ho voluto acquistare nè corsetti stringi vita o altro, anche se la tentazione c'è.
    tu cosa mi consigli?
    Ti ringrazio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vely, per prima cosa la salute, e in secondo luogo modificare il proprio fisico è sempre sbagliato, oltre che una tortura. Se davvero sei una mela, si può creare l'illusione del punto vita con capi incrociati, creando la doppia V con vertice a metà torace, il che è davvero molto meglio che modificare il fisico con un corsetto, anche perchè ci si riesce solo se si inizia a 10 anni, come rosella o'hara, quindi è doloroso e inutile.

      Elimina
  35. Ciao
    Questa guida è azzeccatissima e molto utile anche.
    Io sono un triangolo invertito, e il rientrare nel gruppo cui rientra "The Body" mi ha fatto inorgoglire per un decimo di secondo :)
    A presto

    RispondiElimina
  36. Ciao Anna! Leggo il tuo bellissimo blog da tanto tempo, ma sono ancora un po' confusa riguardo alle forme del corpo..
    Mi spiego meglio: ho perso molti chili, per farti un'idea portavo la 48/46, ora ho acquistato i primi capi taglia 40!
    Ho quasi 21 anni, sono alta 160 cm e peso 57 kg, ma devo perdere ancora qualcosa.
    Ho sempre pensato di essere una clessidra (ora una clessidra magra), perché ho la vita stretta, le spalle ben definite e i fianchi rotondi.
    Due cose, però, mi danno da pensare: 1) quando ingrasso, anche se mi riempio un po' ovunque, accumulo specialmente nella zona addominale/sui fianchi/sulle braccia. Da lì noto che sono aumentata di peso! Le gambe sono sempre grosse (forse perché sono muscolose, avendo giocato agonisticamente a pallavolo?), ma ne' aumentano, ne' diminuiscono, e le caviglie non sono grosse, ma nemmeno sottili. E di conseguenza, da quando sono dimagrita, la parte superiore del corpo si è notevolmente rimpicciolita! Anche le mie misure parlano: 89-68-92.
    2) Ho provato capi d'abbigliamento adatti alle ragazze clessidra, pensando che fossero giusti per me, ma mi stanno malissimo: m'ingrossano da morire!
    In conclusione, quale forma potrei essere? Spero di essere stata quanto più chiara e dettagliata possibile :)
    Grazie mille ed ancora complimenti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi clessidra magra con pochi dubbi, probabilmente la presenza dei muscoli ha fatto diminuire di poco le gambe ma se non vedevi sproporzioni quando eri più in carne confermerei senz'altro clessidra.

      Elimina
    2. Grazie mille, sei stata gentilissima :)

      Elimina
  37. grazie mille per il post, molto utile! non ho però ancora ben capito se sono una clessidra con molto seno o una mela.. sono alta 1.76, ho le spalle larghe dovute sia alla costituzione che al nuoto e il seno prosperoso.. porto una taglia 42-44 per i pantaloni e accumulo sulla pancia mentre le gambe sono lunghe e magre.Il punto vita è più stretto anche se non moltissimo. Ti sei fatta un'idea?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi Mela senza molti dubbi, per via delle gambe lunghe e magre oltre che del punto vita poco stretto.

      Elimina
  38. Complimenti per l'articolo,veramente molto interessante! Anche se l'ho letto più volte,non sono riuscita ad identificarmi con una determinata categoria. Sono alta 1.60 per 52 kili,ho il torace e le spalle un po' larghi (dovuti al nuoto),il seno non molto grande(per essere precisa una seconda coppa C),non ho molti fianchi e per i pantaloni porto una 40. Ho le cosce e il sedere un pò "in carne". Quando prendo peso lo distribuisco uniformemente su pancia,sedere e cosce,un po' meno sul seno. Puoi aiutarmi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potresti essere una clessidra magra, il punto vita com'è? Segnato? Maniglie dell'amore?

      Elimina
    2. Punto vita poco segnato e un po' di maniglie dell'amore!

      Elimina
    3. Direi mela allora, o mela a 8, ma se hai dubbi mandami una mail con le risposte alle domande alla pagina consigli.

      Elimina
  39. Ma che post fiQUissimo!!! Ho individuato che sono un ibrido tra una donna a rettangolo e una donna a pera magra. Grazie per tutte le informazioni. :***

    RispondiElimina
  40. Stupendo blog, scoperto per caso su google + (ti ho aggiunta alle mie cerche). Credo di essermi riconosciuta nella donna mela (accumulo tendenzialmente sul punto vita ed ho seno abbastanza prosperoso, ma spalle larghine e ahime'....... le cosiddette gambe corte,,,, che non ritrovo in nessun profilo!! Che fare???

    RispondiElimina
  41. Bellissimo blog!!! Finalmente un vademuecum per capire che tipo di fisico ho!!
    Complimenti!!!!

    RispondiElimina
  42. ciao Anna!! sono una tua affezionata lettrice, ti ho scritto una mail alla pagina dei consigli un paio di settimane fa e so che, avendo tu un sacco di mail a cui rispondere,non potrai dargli un'occhiata se non tra qualche mese. il dramma è che ho una cerimonia importante (con tanto di fotografi in giro, chegggioia -.-')a fine aprile e sono in crisi per l'acquisto del vestito, in quanto non sono in grado di capire di che forma è il mio corpo. mi spiego, le mie misure sono 93-72-97, la circonferenza del mio polso 15 cm, sono 1.56 per 58 kg di peso, ho la terza coppa b/c di seno. quando ingrasso metto ciccia soprattutto sulle maniglie dell'amore, sulle braccia e sull'addome, e un po' sull'interno coscia (soprattutto sulle maniglie, così il mio punto vita, relativamente stretto, fa un'effetto tipo fiasco/bottiglia di vino, con i manigliozzi straripanti appena sotto!). non so se orientarmi su un abito anni 50 o comunque qualcosa che sottolinei la vita (perchè penso di essere una clessidra, ma la mia panciotta mi lascia un po' perplessa) o se, colta dal dubbio di essere una mela a 8, sia meglio qualcosa più a impero (che però boh, non mi pare tanto elegante e non mi piace l'idea di nascondere il punto vita, anche se in questo modo camufferei i manigliotti). puoi aiutarmi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cara, con che mail mi hai mandato così cerco di risponderti in tempo? Direi anche io mela a 8 però e non clessidra. ;)

      Elimina
  43. ops, qui sopra ti ho scritto che sono alta 1,56, invece sono 1.65 XD già non sono una stangona, ci manca solo che mi abbassi ulteriormente XD della forma a mela mi lascia un po' perplessa il fatto che ho il sedere piuttosto in fuori, i fianchi largotti (uso spesso gli skinny, che però fanno un po' l'effetto imbuto di cui parlavi in un tuo post) e il fatto che i pantaloni mi sbeccano spessissimo dietro, in quanto devo prendere una taglia in più dato che la 42 spesso mi si blocca sui fianchi, un po' come mi pare di capire che fa a pere e clessidre o.o'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi scrivi qui l'indirizzo da cui mi hai mandato la mail? Perchè è inutile che facciamo l'analisi qui visto che hai già risposto alle domande che mi servono, così ti rispondo in tempo. ;)

      Anche alla mela a 8 succede ma la clessidra non ingrassa su maniglie dell'amore e addome.

      Elimina
  44. ah si vede che ieri sera non mi ha inviato il commento, credevo di avertelo scritto e non l'avessi pubblicato ;) la mail è be_fra_ne@hotmail.it, se per capire ti servono foto di profilo (che non ho messo) ne recupero una e te la mando! grazie mille!

    RispondiElimina
  45. Carissima Anna,
    Ho scoperto questo blog fantastico solo la settimana scorsa, ma mi ci sono affezionata subito :) sei un genio!
    Sono però molto insicura su quale sia la mia forma del corpo.
    Sono sempre stata convinta di essere una mela visto che ho una pancia un po' fastidiosa e sono più rotonda nella zona del fianco, ma ora sono moolto confusa...Sono forse una clessidra con la vita non stretta? Perché effettivamente sono abbastanza proporzionata e quando ingrasso, ingrasso un po' dappertutto...
    Sono alta 1,76 , ho una quarta di seno e porto una 46-48 (più 48 che 46 :D )...102 di seno,
    96 di vita (sigh :()108 di fianchi...la forma delle cosce mi sembra più simile a quella di una mela, però lo sviluppo della pancia mi pare come quello di una clessidra...sono un po' confusa ?:-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potresti essere una mela a 8, il punto vita c'è? Se hai dubbi mandami una mail rispondendo alle domande alla pagina consigli, vedrai che la tua forma la troviamo.

      Elimina
  46. Aiuto :D
    Premetto che non mi è mai capitato di ingrassare, quindi non ho idea di dove si accumuli l'adipe.
    Di reggiseno porto sempre la I, di pantaloni la 40, raramente la 38, dipende dalla marca.
    Ho il punto vita leggermente più stretto dei fianchi. Mi si vedono le ossa, sia le clavicole che quelle del bacino.
    Non ho assolutamente il sedere piatto, anzi, è il mio punto di forza, né le gambe secche. Ho le cosce della pera, ma magre e tornite. Non faccio sport, sono proprio così. Le spalle sono più o meno della stessa ampiezza dei fianchi.
    La pancia è piatta, leggermente (ma è quasi impercettibile) sporgente sotto l'ombelico. Non capisco se sono un rettangolo non spigoloso o una pera magra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dunque direi che se noti una sproporzione tra sopra e sotto (non tanto di taglia ma visiva) punta sulla pera magra, se invece non ci sono sproporzioni direi più rettangolo non spigoloso.

      Elimina
    2. Ho letto per bene gli articoli su pera e rettangolo e relative variazioni, sono ancora confusa. Non c'è una netta sproporzione, non ho il sedere piatto, ma non è sproporzionato rispetto alle gambe e al busto, né i fianchi sono sproporzionati con le spalle. Sono le tette piccole a essere sproporzionate con tutto.
      Mi stanno bene alcuni capi da pere e altri da rettangolo. Forse sono una pera molto magra che si può permettere skinny, vite basse e tubini, perché mi stanno bene, anche guardandomi nelle foto non noto effetto rombo. Oppure sono un rettangolo tonico? Le ossa mi si vedono tutte, ma le forme le ho (tranne le tette). Mi sa che ti mando una foto :P

      Elimina
    3. Più che la foto, mandami la mail rispondendo a tutte le domande alla pagina consigli, vedrai che la tua forma la troviamo ;)

      Elimina
    4. Ho risposto e ho anche mandato le foto! Nel frattempo seguo parte dei consigli per le pere magre e parte per i rettangoli. Ho bandito gli scolli a v. Mi sembra di essere una pera magrissima. Il sedere è formoso e i fianchi sono più larghi di vita e bacino. Però sto bene anche con skinny bianchi, peggior nemico delle pere. Boh :D

      Elimina
  47. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  48. Bellissimo questo post..mi si e' aperto un mondo..peccato che non ho ben capito se faccio parte della donna a clessidra o della donna a mela...sono alta 167 porto di pantaloni la 48-50 ma ho una 5 di seno...il grasso mi si accumula tutto sulla pancia e sulle cosce...ho un punto vita poco segnato...vedendomi allo specchio sembra un rettangolo un po grassotello...
    Boh...forse potrei essere una donna rettangolo un po in carne...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il rettangolo in carne non esiste, nel senso che il rettangolo non ingrassa quasi (e c'è chi vorrebbe ingrassare te l'assicuro) dalla descrizione sembri più una mela, o al massimo una mela a 8.

      Elimina
    2. Grazie per la risposta...

      Elimina
  49. Complimenti per il blog! :)
    E' davvero molto utile, dai un sacco di consigli che mi hanno aiutata, e tutt'ora mi aiutano, a migliorare il mio modo di vestire. Nonostante questo post sia molto approfondito, io non sono ancora riuscita a capire che forma sono. D:
    Ho sempre pensato di essere una rettangolo, visto che sono poco formosa (soprattutto per quanto riguarda il seno: ho una prima scarsa) e ingrasso pochissimo (171cm per 49,5kg), quindi non ti sarò molto d'aiuto nel dirti dove metto su peso, indicativamente, comunque, nella parte più bassa del corpo, cioè dall'ombelico in giù.
    Tuttavia le mie misure, ovvero 80-62-86, mi fanno più pensare a una pera magra... Ho le gambe magre, anche se non in stile stuzzicadenti. cioè la coscia per quanto sia magra ha la forma leggermente curva della pera, stessa cosa per la pancia. Le caviglie sono strette, i polpacci si vedono ma sono proporzionati al resto della gamba. Il sedere non è piatto piatto, però non si può neanche dire che sia formoso. Come taglie indicativamente porto una 27 di pantaloni (40-42) e di maglie S - XS. I jeans che porto sono sempre stretti, ma non mi sembra che stiano male, mentre per una pera in teoria sono sconsigliati...
    Tu che ne pensi? Aggiungo che ho 15 anni e quindi probabilmente il mio fisico deve ancora formarsi del tutto.
    Grazie in anticipo per l'aiuto e scusa il disturbo. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cara,
      in effetti è probabile che il fisico si debba ancora formare un po. Potresti anche essere una pera magra, ma per ora non essendoci grandi sproporzioni per ora direi che puoi seguire i consigli della rettangolo anche ;)

      Elimina
  50. Grazie mille del consiglio :)
    Allora continuerò sulla strada della rettangolo e si vedrà!
    Complimenti ancora per il blog ^^

    RispondiElimina
  51. Ciao Anna, innanzitutto complimenti per il blog, è da un pò che ti seguo ma è la prima volta che scrivo e sto imparando moltissime cose. Ero indecisa se inviarti una mail o scrivere qui, almeno per capire in che categoria sto!
    Attualmente, anche se sto cercando di perdere 3-4kg, sono una 92(seno)-69(vita)-93(fianchi), quindi a prima vista impatto direi una clessidra, ma a me pare di avere tutto il grasso concentrato sulle cosce (anche se porto una 42 attualmente sono 53cm di circonferenza) e polpacci (35cm di circonferenza), la pancia in effetti sembra salire anche un pò sopra l'ombellico come la clessidra, ma neppure così tanto. Non sono neppure tanto alta (1,59 circa) e attualmente sono sui 57kg (però come circonferenza polso sono sui 16cm). Non so definirmi se clessidra con poco seno (ho una 3b in genere) o decisamente pera, io ho cercato di vestirmi sempre come quest'ultima ma chiedo consigli a te per eventualmente apportare delle varianti e poter usare anche qualche pantalone o gonna più fasciante. Aggiungo che ho 31 anni e quindi il mio fisico non credo cambierà più molto (a meno di non fare fitness a duro!).
    Se preferisci che invio una mail con qualche foto posso subito ovviare.
    Grazie mille, Angela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fitness a duro lasciamolo a chi deve per forza avere un fisico asciuttissimo, non a chi come te ha belle curve proporzionate. La differenza tra le due forme sta nella domanda principale a cui non hai risposto:dove ingrassi?
      Su due piedi direi clessidra se non ha sproporzioni evidenti.

      Elimina
    2. Grazie mille, a me pare che quando ingrasso si concentri più su cosce, pancia e sedere, il seno non aumenta più di tanto, però noto che anche il viso pare ingrassare un pochino (certo non come la parte bassa). Ho provato a fare la verifica della pancia e somiglia un pochino a quella della clessidra perchè cresce un pò anche sopra l'ombellico, ma forse è solo impressione mia. Io su due piedi mi metto tra clessidra con poco seno e pera con spalle larghe (specie quando faccio un pò di nuoto e mi si definiscono subito spalle e braccia in poco tempo). Magari appena posso provo a mandarti qualche mail con una foto così si capisce meglio, anche perchè sto cercando di dare una rinnovata al mio armadio per poter inserire più gonne e vestitini invece dei soliti jeans, vediamo un pò se supero la vergogna di farmi una foto :D
      ciao e grazie
      Angela

      Elimina
  52. Ciao Anna:) non riesco a capire che forma del corpo ho .porto una taglia 38-40 le mie misure sono 88-65-89 ed ho le spalle larghe,la vita nom è strettissima e ingrasso su sedere e gambe .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mandami una mail rispondendo alle domande alla pagina consigli, con così poche informazioni è difficile capirlo ;)

      Elimina
  53. ciao,è da tanto che leggo il tuo blog, ma non riesco a capire che forma sono....mi sembra una mela ma non ne sono sicura, ti ho mandato una mail il 15 aprile ma non so se ti è arrivata...

    RispondiElimina
  54. Ho appena scoperto il tuo blog e me ne sono innamorata!!Ho 13 anni; mi sono identificata in una pera perchè: ho i fianchi larghi,la vita stretta,una prima di reggiseno (già misurata grazie ai tuoi consigli),e metto più ciccia nella parte bassa del corpo.Qualche settimana fa ho fatto cucire una gonna a vita alta,non a tubo,ma a ruota.Quando sono arrivata a casa (contentissima),mia sorella maggiore mi ha detto che ero ridicola,perchè fuori moda e se l'avessi messa in pubblico tutti mi avrebbero derisa.Conclusione?Non l'ho messa più...la mia unica domanda :"è davvero fuori moda??" Adoro quella gonna ma ho paura di essere presa in giro,ti prego aiutami!!:((

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La conclusione è una ed una sola, ma è poco fine: tua sorella è str... Non è colpa sua, anche a lei hanno instillato che ci si deve vestire tutte uguali, che attirare l'attenzione è il male e che è meglio mortificare il fisico e scegliere i vestiti che portano tutte. Per fortuna tu non sei come lei, sei coraggiosa e ti vuoi bene, dovrai sopportare commenti come il suo anche da altri, ma dopo il primo si stancheranno e vedranno quanto stai bene. Non è vero che la gonna a ruota non va di moda, anzi, trovati delle risposte pronte alle prese in giro tipo:"almeno io ho fantasia e non sono vestita come tutti gli altri" Sarà un po' dura alla tua età ma ne vale la pena, e magari convincerai qualche altra amica a pera ad abbandonare gli skinny e le felpe per una bella gonna a ruota.

      Elimina
  55. ciao sono simo,ti ho contattata su twetter x sapere a quale figura appartengo.. io credo triangolo invertito tu dici clessidra..vorrei avere un quadro deciso Xk a breve faro shopping e siccome sto delineando un nuovo stile vorrei spendere bene.se ti servono altre foto fammi sapere :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simo, come dicevo su twitter devi mandarmi una mail rispondendo alle domande alla pagina consigli, solo così posso avere un quadrò preciso e capire la tua forma.

      Elimina
  56. Bello! Complimenti!

    RispondiElimina
  57. secondo voi per una "donna mela" la gonna lunga fino alle caviglie va bene?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No perchè nasconde troppo le gambe snelle e fa effetto colonna su tutta la figura.

      Elimina
  58. Davvero, ben fatto.
    stavo cercando un blog cosi che mi consigliasse in base al corpo, anche perché quando vai nei negozi le commesse ti dicono che stai bene con tutto pur di vendere.
    Mi piace molto e finalmente posso valorizzare il mio corpo da buona mela!

    RispondiElimina
  59. molto utile... grazie mille

    RispondiElimina
  60. Mi è stato davvero molto utile questo articolo grazie mille! anche se non sono molto sicura sulle magliette che devo mettere.. Da quel che ho capito dovrei avere una forma a clessidra magra ma per i miei 14 anni ho paura di sembrare troppo volgare con gli scolli a v soprattutto per la mia terza abbondante di seno. Vorrei trovare un tipo di maglietta che vada bene per la mia età e per le mie forme

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi usare le magliette incrociate ma con sotto un top che impedisca di far vedere il seno, così riesci a slanciarti e minimizzarlo senza essere troppo scollata. ;)

      Elimina
  61. Ciao Anna!! Io ancora non ho capito se sono un triangolo invertito o una donna rettangolo.Sono alta 1,77 e peso 54 kg le mie misure sono 80-64-86/87 ho una prima di seno e sono molto magra come avrai già capito , preciso che lo sono di costituzione.Ho le spalle un pò larghe rispetto ai fianchi che a mio parere sono stretti e il punto vita segnato diciamo. Le coscie sono magrissime e il lato b è a forma di mandolino, tondo e pronunciato rispetto alle coscie, non grosso però! Il problema è che non accumulo grasso da nessuna parte, porto una 36/38 di sotto e una 40 e a volte una 38 di sopra.Da piccola ho fatto piscina per 4 anni a partire dai 7 anni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che da come ti sei descritta se hai le spalle solo leggermente larghe non direi che sei una triangolo invertito. Dovrai solo stare attenta un poco ai tagli che enfatizzano di molto le spalle.

      Elimina
  62. Ciao :)sono due giorni di fila che leggo e rileggo il tuo blog...e purtroppo ancora non riesco a capire che tipo di fisicità ho.Ho 18 anni,sono BASSA 1,57 peso 58-57 kg,porto una 44 per i jeans,una m per maglie ect...porto una 4 di seno.Direi anzi dicono che sono abbastanza proporzionata anche se la maggior parte della ciccia la accumulo sui fianchi e l'interno delle cosce,ma anche braccia e seno tendono ad ingrassare e dimagrire.Ho caviglie sottili(non esageratamente) e si notano le clavicole(non credo che possa essere utile però nel dubbio)..sono indecisa tra la mela e la clessidra! P.s.non mi sembra di avere il punto vita cosi pronunciato

    RispondiElimina
  63. La differenza tra mela e clessidra è molto evidente, se la forma è più ad anfora e le gambe sono tonde sei una clessidra, se invece è più a colonna una mela. Se hai ancora perplessità alla pagina Consigli trovi il modo per scrivermi ;)

    RispondiElimina
  64. Ho letto tutto due volte, e mi ritrovo in tutte le forme... Ho solo 13 anni, ma credo di poter già presentare qualche segno della mia forma.
    Sono alta 1,66 e peso 56/57 kg. Tutti mi dicono che sono corposa, non so se intenderlo come complimento o cosa, so solo che porto una 44 di pantaloni e una M/L per le maglie. Il mio grasso si accumula sulle cosce e sulla pancia, però se sto ben dritta con la schiena la pancia non si vede molto. Credo di aver detto tutto se riesci a darmi qualche consiglio te ne sarei grata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le maniglie dell'amore come sono? Il sedere è sporgente? Il punto vita è segnato? In ogni caso puoi mandarmi una mail rispondendo alle domande alla pagina "consigli".

      Elimina
  65. Io credo di essere una pera: grasso che si accumula su fianchi, glutei e cosce, seno scarso (per non dire inesistente) e parte superiore più magra, anche se non con moltissima differenza rispetto a quella inferiore, nel senso che o ho le spalle un po' larghe, anche se non direi, o non ho le cosce molto grosse. Il problema è che essendo alta 1,55-1,60 l'effetto è piuttosto "schiacciato", e magari sembrano più grosse per questo motivo. Il mio peso si aggira intorno ai 50-55, ma essendo molto bassa forse qualche chilo in meno non sarebbe male! Soprattutto col costume, visto che non posso "sviare" l'attenzione dal seno scarso puntando sulle gambe, né viceversa. Ma ora che ho finito gli esami, conto di andare a camminare tutti i gorni, per cercare almeno un po' di modellare le cosce. Ok, so che questo commento non va da nessuna parte, visto che non è una vera e propria domanda xD però volevo ringraziarti perché adesso ho un'idea un po' meno vaga di cosa indossare per valorizzare il mio corpo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao ho 24 anni sono bassa 1 e 50 69 kg e di seno prendo la coppa dd o e. in che rientro clessidra?

      Elimina
    2. Come avrai letto non sono peso e altezza a definire la forma del corpo ma il dove ingrassi più altri fattori.

      Elimina
  66. Ciao Venere! ho appena scoperto questo tuo blog e... che dire? quanti utili suggerimenti! come te, anch'io faccio parte della categoria "donna a pera" :P Il mio punto debole sono sempre state le gambe, che cerco comunque di tenere a bada con una buona dieta e un po' di movimento... I segreti dell'abbigliamento significano molto. Ammetto di aver commesso qualche errorino leggendo i tuoi consigli :D Sarò più diligente in futuro!
    Complimentissimi per il blog! :D

    RispondiElimina
  67. ciao ho appena scoperto il tuo blog e mi piace tantissimo :)
    non sono riuscita a capire di che categoria faccio parte mi puoi aiutare grazie :)

    RispondiElimina
  68. Trovi le modalità con cui scrivermi nella pagina "consigli" sotto il titolo ;)

    RispondiElimina
  69. Ciao!
    Ho letto il tutto con infinita attenzione, ed alla fine dei conti, credo di essere una rettangolo un po' meno spigolosa. Lo ero molto da adolescente, ma negli ultimi due-tre anni ho arrotondato i fianchi e la pancia è meno piatta, ma sono comunque una "magra".
    L'unico mio dubbio, quando leggo i consigli sugli abiti, sono i miei polpacci: purtroppo di famiglia sono molto pronunciati, a me non piacciono per nulla ma non ci posso far niente perché è tutto muscolo, identici a mia madre ed a suo padre. I miei fianchi e le mie cosce vanno benissimo, poi dal ginocchio in giù per me fa tutto schifo (la caviglia è anche robusta e porto 40 di piede). Sono alta 1,65, quindi non compenso neanche con l'altezza.
    Secondo te mi stanno comunque bene gli abiti per il rettangolo?
    Altri consigli?
    Ad esempio non uso molto i leggins spezzati a metà polpaccio perché secondo me lo sottolineano, così come le gonne a metà polpaccio, metto sempre qualcosa di molto corto o di molto lungo (anche legging lunghi fino alla caviglia).
    Grazie mille :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io direi che già segui le cose principali per non sottolineare i polpacci. Per il resto ovviamente gli abiti per la rettangolo ti doneranno comunque, anche perchè nessuno di essi è della lunghezza che sottolinea il polpaccio. ;) Certo un po' di tacco aiuta a sfinarlo, così come evitare lacci alla caviglia sopra il malleolo ;)

      Elimina
  70. ciao sono Ely, complimenti per l'articolo, volevo chiederti un consiglio per capire di che forma sono, ho 27 anni ma sono ancora incapace di mettere in risalto le mie forme.
    Mi spiego, sono alta 1,65m e peso 45kg, le mie misure sono 80-65-70. quando ingrasso non si nota molto, perché il peso va a distirbuirsi uniformemente su tutto il corpo, il che è strano perché ingrassando vorrei avere un sedere piu' pronunciato o più seno, mentre ingrasso anche sulle ginocchia o sulle braccia. Credi che io sia un triangolo invertito o un rettangolo? Ho le spalle abbastanza larghe ma non molto seno.

    saluti e grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Così su due piedi non è semplice, anche perchè le misure non sono indicativissime, ma potresti essere una triangolo invertito con poco seno.

      Elimina
  71. Un blog FANTASTICO!!! *__*
    GRAZIE!!!!
    (Una vera principiante)

    RispondiElimina
  72. GENIALE DAVVERO""!!!!! Importante è capire, come siamo fatte e come valorizzare il nostro corpo, cosa che non avviene, perchè non veniamo educati a ciò, ben si siamo abituati soltanto alle mode dettate dai media(e purtroppo delle volte si è costretti a comprare certi vestiti , perchè viene messo in commercio vestiario uguale per tutti, che non valorizza il singola..ma impone una la moda sulla massa).
    Quindi devo dire davvero grazie, per tutti questi fondati consigli; se più ragazze come me leggessero( e se si parlasse di più sopratutto di buon gusto e dell'arte del saper vestire..lasciando perdere i ''MITI''),ci sarebbero meno donne con problemi di alimentazione.
    Quindi ancora : grazie.(p.s.: ho scoperto di essere una clessidra magra,faccio molto sport,ho fatto pattinaggio artistico per molti anni ed ora pratico arti marziali e quindi ho direi muscolose e dei bei polpacci..infatti mi chiedevo : i pantaloni aderenti vanno bene?)

    RispondiElimina
  73. Di solito quanto impieghi a rispondere alle e-mail? sto aspettando con ansia la tua risposta da mesi! Ma rispondi a tutte vero? In questo caso attenderò ancora con ansia, ciao :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di solito si osclilla tra 1 mese o 2, se mi scrivi l'indirizzo mail da cui l'hai mandata controllo se è arrivata e quanta attesa ha ancora ;)

      Elimina
    2. Vista, l'hai mandata il 14 luglio (meno di un mese) e hai una ventina di mail davanti ;)

      Elimina
    3. Vabbè un giorno e sarebbe un mese, comunque scusa pensavo fosse passato molto più tempo! Ti ringrazio ancora per la tua infinita gentilezza :) scusa il disturbo!

      Elimina
  74. bellissimo e di grande aiuto! :)

    RispondiElimina
  75. Bell'articolo anche se ho ancora un po' di difficoltà a capire se sono una ragazza a triangolo o se sono una ragazza a triangolo magara o se sono una ragazza clessidra o se sono una ragazza clessidra magra o se sono una ragazza clessidra poco formosa... la differenza è molto sottile. Io ho cosce e sedere grossi e fianchi larghi (anche se quest'ultimi non molto, però le gonne a tubino mi stanno male).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La differenza non è così sottile come sembra, le prime due forme hanno una sproporzione tra sopra e sotto come la mia amica Tati http://www.tatilovespearls.com/2013/08/shooting-triumph-international-italia-body-nero-amazing-sensation.html Le clessidre invece oltre a ingrassare sia sopra che sotto, sono proporzionate, avendo busto seno e spalle in linea con i fianchi, sia che siano più o meno magre.

      Elimina
  76. Complimenti!! Accuratissima!! Finalmente ho capito quale è il problema del mio fisico. Io sono una triangolo/pera ma con spalle relativamente larghe. Sono la classica "falsa magra", a volte entrando in un negozio per scegliere pantaloni mi viene detto: "che taglia, 40"? Invece ahimé trattasi di una "bella" 44!! Alcuni dei tuoi suggerimenti li avevo già messi in pratica, ma più o meno inconsapevolmente, seguendo l' "occhio"; adesso sceglierò gli abiti con più consapevolezza. Brava!

    RispondiElimina
  77. BELLISSIMO POST! Ho finalmente capito di essere una clessidra!!!! WOOOOWWWWW

    RispondiElimina
  78. Ciao io sono alta 170 e peso 60 e le mie misure sono: 98,66,92. Ho un bel seno sodo(circa una 3 coppad,4), se ingrasso tendo a ingrassare sulla pancia e stomaco braccia e ovale del viso ma francamente credo di stare bene con tutto quando sono in forma. Ho gambe molto belle, lunghe e snelle e un sedere sodo e molto alto come la vita. Non capisco bene se sono triangolo capovolto o mela. Nel senso che le mie spalle sono pochissimo più larghe dei fianchi ma cmq lo sono e la mia vita non è strettissima ma non è certo larga (65-66). Cosa ne pensi?
    Un saluto
    ps grazie di tutto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da come ti sei descritta direi più triangolo invertito.

      Elimina
  79. secondo te 87 cm di bacino è una misura larga? E' per questo che sono in dubbio.Si parla tanto di fianchi e mai di bacini in termini di cm. Grazie per la velocità con cui mi hai risposto qua sopra.(sono il forse triangolo invertito) Grazie al tuo blog una finalmente impara e riesce a "vedersi davvero"!!!Bravissima e Bellissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è importante che sia piccolo in senso assoluto ma che lo sia più delle spalle, te ne accorgi perchè la figura sempre leggermente una v verso l'alto, mentre per la mela non fa assolutamente la v.

      Elimina
  80. Ciao, bellissimo blog. Ho scoperto di essere una mela a 8 leggendo le tue chicche. Parlando della mela dici che il sedere prende peso solo dopo, con dopo intendi ingrassando di più o più in la con gli anni? Che pantaloni bisogna utilizzare per far sembrare il sedere più voluminoso? Essendo comunque una mela il mio è piatto come le gambe magre! Comunque da quanto ho capito leggendo con la forma del mio corpo devo vestirmi da mela soltanto enfatizzando di più il punto vita o sbaglio? Ciao e ti ringrazio se risponderai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, come la mela con il seno con un punto vita morbido. Per i pantaloni sono meglio quelli con le tasche perchè almeno movimentano, e che siano bene al centro della natica ;)

      Elimina
  81. ti vorrei ringraziare tantissimo per questo articolo, perché a 32 anni ho finalmente capito che tipo di donna sono! E' incredibile ma è così.. ho sempre pensato di essere una donna a mela ed acquistato capi per quella tipologia di figura, sentendomi sempre goffa e brutta.. beh adesso capisco di essere una donna a clessidra soprattutto per i disegni che ci sono in questo post, sono esattamente come il profilo della donna a clessidra, IDENTICA. E anche l'accumulo di peso.. io pensavo alla Loren, tipica clessidra, quindi non mi ci vedevo ma in effetti sono una delle varianti della clessidra quella con la vita appena più larga.. complimenti quindi, bello esauriente e chiaro! Solo un appunto.. ma perché i leggings sono così demonizzati?? A me sembra che mi stiano molto bene (coprendo appena i fianchi), a questo punto mi sbaglio...?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono proprio contenta di averti fatto scoprire di essere una clessidra ;)
      I leggings a me non piacciono come capo in sè, nel senso che non sono pantaloni nè collant spezzano la gamba e spesso sono usati per "nascondere" le gambe quando una bella gonna con collant starebbe meglio. A una clessidra non stanno malissimo (anche se se indossati senza stivali spezzano la gamba) perchè rischia meno l'effetto imbuto che allarga i fianchi dato che è proporzionata, ma un bel paio di collant ultra coprenti in microfibra le sta sicuramente meglio.

      Elimina
  82. Ciao abbiamo preso spunto dal tuo post, ovviamente citando la fonte :) Ti ringrazio!

    Anna (Il tuo stile)

    PS: Fammi sapere se posso indicarti il link! :)

    RispondiElimina
  83. Wooooooooow fantastico blog, mi piace assomigliare ad una mela, rimane comunque un frutto dolce e succoso!!! (come guardare sempre il lato positivo) Anche se mi ha sempre dato qualche problemuccio il mio corpo, proprio per la forma a tutto tondo anche quando i chili diminuivano, grazie al cielo ho sempre fatto la mia figura... forse grazie al viso dolce da bambolina, con i miei occhioni blu e i capelli ricci, ma vestirmi a volte è davvero un incubo, specie se capitano matrimoni, feste importanti etc etc... ora che ho 30 anni ho finalmente capito quale deve essere il mio stile per "nascondere" quello che non voglio far vedere e devo dire che somiglia in gran parte a quello che hai mostrato tu... ma rimane sempre un grande grandissimo problema.... l'estate!!!! Cavoli anche se peso 58 kg e porto una 42... il mio fisico in costume non sarà mai come quello di una clessidra che porta la 42!!! Qualche consiglio? I costumi assolutamente da evitare? Come inossare un pareo?

    Grazie Grazie Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nei post di quest'estate troverai i costumi adatti anche alla mela ;)

      PS: una clessidra taglia 42 invece invidierebbe le tue gambe snelle ;)

      Elimina
    2. :D vedo che anche tu riesci a vedere e a far vedere sempre il bicchiere mezzo pieno!!!

      Grazie... corro a guardare il post

      Elimina
  84. Ciao Anna, ho 16 anni, sono alta 1.64 e peso 54kg. Nonostante la mia giovane età il mio corpo non è più molto in mutamento quindi ormai devo arrendermi a un fisico incomprensibile. Non capisco proprio che tipo di vestiti indossare in quanto potrei essere una pera molto "deforme" o altro. Ho il bacino largo e la vita stretta proprio come una pera ma il sedere non è molto in fuori. Tendo ad ingrassare sui fianchi e sulla parte supeiore delle cosce. Il busto è magrolino e porto una 1 scarsa ma ho due spalle larghissime da nuotatore che mi impediscono di comprare molte magliette taglia S o meno. Inoltre le mie gambe sono molto strane dato che ho le cosce grosse ma i polpacci e le caviglie decisamente sottili. Aiutami per favore perchè molte volte mi sento un sacco di patate qualunque cosa metta. Grazie e colplimenti per il blog! A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara A. forse il fatto che il tuo è un caso un po' dubbio è meglio se mi mandi una mail rispondendo alle domande al link "consigli" di modo che con le risposte e una foto (fatta come lì indicato) possiamo essere più sicure ;) La aspetto.

      Elimina
  85. Grazie mille, sei stata davvero utile, soprattutto in questo periodo, dove vorrei capire veramente come valorizzarmi :)

    RispondiElimina
  86. Aiuto!!!!Non capisco se sono una mela.o una pera, mi aiuti??? h.153, seno 95, vita 85, fianchi 97. Pensavo di essere una mela, ma le mie gambe non sono affatto magre, al contrario, sono sempre state abbastanza cicciottelle, cosa che non mi hai mai dato grande fastidio. Fino a qualche anno fa avevo un punto vita più delineato, ma dopo 3 gravidanze è andato a farsi benedire, e le maniglie dell'amore e un bel(si fa per dire) rotolone hanno preso il suo posto.Una cosa che mi caratterizza sono i polpacci, quasi da ciclista, pur non facendo sport.sarò una pera cicciotta???
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la tua mail! !!!sono una mela...me ne farò una ragione! :-)

      Elimina
  87. Sono una donna triangolo e ho sempre problemi riguardo le scarpe.. Puoi darmi altri consigli? Soprattutto per le scarpe non a tacco alto ma comunque eleganti..

    RispondiElimina
  88. Ciao! Grazie dei tuoi consigli preziosi.. sono una donna triangolo e vorrei sapere che altro tipo di scarpe poter mettere, soprattutto in inverno, ad esempio la sera per uscire senza un tacco molto alto.. In generale quali scarpe medio-eleganti si potrebbero usare per stare comode ma non sembrare troppo sportive!

    RispondiElimina
  89. No, non ce la posso fare...
    Nell'attesa che tu abbia tempo di rispondermi in privato (e giuro questo non è un richiamo) ho riprovato ancora a studiarmi le pagine del tuo blog.
    Sono una donna a mela!! ...salvo poi arrivare alla sezione Pance, e vedere che la mia è come quella della clessidra... uguale precisa. Ma della clessidra non ho i fianchi, nè il punto vita così definito...
    Sai cosa, visto che è ora di fare il cambio dell'armadio prenderò le cose che "mi dovrebbero" star bene in quanto mela o clessidra e vedo quali mi stanno meglio.
    Peccato non poter essere al corso di persona, mi sarebbe mooooolto utile!!

    Intanto vado a dare un'occhiata al resto del blog, in questi giorni m'è preso il pallino che qualsiasi abbinamento scarpe borse accessori potrebbe essere distrutto...dal cappotto! devo capire come si fa.

    Adoro questo blog!
    mariangela

    RispondiElimina
  90. ho 15 anni, e sono una donna a mela.. ma praticando ginnastica ritmica ho muscoli evidenti.. soprattutto nelle braccia e nei polpacci.. consigli sull'abbigliamento??

    RispondiElimina
  91. Ciao volevo chiedere se si puo' essere sia triangolo invertito sia triangolo, cioè entrambe le cose?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuno può essere due forme e quelle sono proprio le opposte tra loro, o hai seno piccolo e fianchi larghi, o hai seno largo e fianchi piccoli.

      Elimina
  92. Ciao! Immagino di non essere la prima ma vorrei farti i miei complimenti perché credo che il blog e in particolare questa sezione sia fatto molto bene. I consigli che dispensi sono molto pratici e utili, non ne potrò più fare a meno!

    RispondiElimina
  93. ciao Anna !! ti ringrazio per gli ottimi consigli che dai....non sono riuscita bene a capire a che tipologia appartengo,sono alta 157 ,ho una 4 di seno e porto una taglia 42 che diventa 44 quando ingrasso. I kg li prendo sulla pancia e metto su le manigliette dell'amore,mentre le gambe rimangono magre.Le spalle sono proporzionate ai fianchi ,le mie misure sono:seno 90, vita 74.fianchi 94. Aspetto tua risposta.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le misure non servono per capire la forma del corpo, ma da come ingrassi puoi vedere che ricadi proprio nella categorie delle mele, magari mela a 8 se hai un po' di punto vita.

      Elimina
  94. ciao anna il tuo blog è utilissimo complimenti. ......vorrei saper come valorizzare il mio look considerando che sono forma triangolo peso 63 kg con 160 di altezza, 90 giro seno, 79 giro vita che è un po alta rispetto al busto, 104 giro fianchi. ho delle belle spalle nn cadenti e un lato b nn basso per fortuna aspetto una tua risposta....ciao e grazie di esistere

    RispondiElimina
  95. Ciao Cara, trovi già tutto qui, se vuoi una consulenza personalizzata puoi mandarmi una mail, ma solo l'analisi della forma del corpo è gratuita ;)

    RispondiElimina
  96. Ciao!! Ho trovato il tuo bellissimo blog e sto cercando di capire che cosa sono!

    Il problema è (stata) la gravidanza che mi ha molto cambiata. Sono alta 1,60 per 51 kg ma purtroppo durante il parto ho avuto un prolasso addominale che non è nulla di serio ma ha creato una piccola pancetta sotto l'ombelico e quindi adios pancia piatta. Sedere poco pronunciato e un po' "schiacciato" e proprio sotto il sedere tendo ad accumulare. Sopra sono abbastanza proporzionata con una terza di seno. Spalle e torace non eccessivi ma nemmeno strettissimi. Punto vita poco accennato.

    Riesci ad aiutarmi?

    Complimentissimi per tutto il tuo blog!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da come ti sei descritta potresti essere una mela, ma per essere più precisa puoi mandarmi una mail cliccando su "consigli"

      Elimina
  97. Dopo la tua mail (non subito per problemi di tempo) mi sono letta tutte le parti del blog riguardanti la donna a mela e ti ringrazio un sacco! hai indovinato proprio :)
    Grazie mille
    Bacini
    Federica

    RispondiElimina
  98. Hei :) Sono una ragazza giovane, molto bassa (1,53 m circa) e abbastanza magra.
    Diciamo che ho la vita sottile, una terza, fianchi proporzionati al seno. Il problema è l'altezza. Non so sinceramente come vestirmi siccome mi sembra che mi stia tutto male. Avresti un consiglio per chi non è per niente alta, anche se ha un fisico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui trovi tutti i consigli per chi è più bassina http://www.modaperprincipianti.com/2012/05/variazioni-daltezza-consigli-per.html, da come ti sei descritta dovresti essere una clessidra ;)

      Elimina
  99. Sono una ragazza alta 1,58 e secondo me appartengo a una nuova variante della forma a pera che non viene mai presa in considerazione. Sono del tipo "magra" ma a differenza delle altre donne con forma a pera, non ho problemi di grasso localizzato sulle cosce. Le mie cosce non sono per niente abbondanti, anzi l'unico punto largo che ho in tutto il mio corpo è il bacino e la famosa culotte de cheval, ma appena sotto la linea del gluteo, partono già delle gambe con circonferenza magrissima. Di conseguenza ho ancora più problemi nel trovare i pantaloni adatti a me. Devo scegliere una taglia abbondante per i fianchi ma poi subito sotto il glutei i pantaloni mi fanno tante pieghe perchè mi ciottolano. Quando mi guardo allo specchio ho l'impressione di avere un pezzo di corpo di un'altra persona. Tutta magra, gambe magre e questo bacino largo. Non so mai come vestirmi perchè con il vitino stretto e l'attaccatura delle gambe magra mi vedo più accentuato il bacino largo. Avresti un consiglio per questo mio problema??

    RispondiElimina
  100. Complimenti per questo post dettagliatissimo! Io sono tendenzialmente a mela anche se ho i fianchi rotondi, metto ciccia soprattutto sul punto vita mentre le gambe rimangono magre infatti amo i leggins! Anzi per essere precisa i treggins quelli che sopra somigliano più a pantaloni che non a collant (hanno tasca e cuciture ma sono senza bottone) li trovo soprattutto da bershka. Non li indosso mai con maglie corte, cerco sempre maglie lunghe per coprire il sedere. Odio le ragazze che usano i leggins per pantaloni con maglie corte!! Non sono pantaloniiiii :)

    RispondiElimina
  101. Primo post del 2014 in questa sezione, forse :). Ho appena scoperto per caso questo blog. Non ci crederai ma in una multichat di skype lo aveva inserito un ragazzo. Pare parlassero di moda. Ed eccomi qui a leggerlo. Credo di aver capito che forma abbia il mio corpo (e se non l'ho capito è grave vista la mia età). Ad ogni modo sono felice di essere capitata qui e credo che ti seguirò parecchio. Appena ho tempo mi "misuro" e ti invio una mail per avere certezza di che forma io abbia ;). Buon anno!

    Alessandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello sono contenta che anche i maschi apprezzino. le misure non mi servono molto, ma trovi le modalità per la consulenza cliccando su Consigli ;)

      Elimina
  102. Ciao, non ti seguo da molto ma ti trovo bravissima. Purtroppo non ho ancora capito che forma ho. Sono in piena crisi adolescienziali visto che ogni mattina non ho la più pallida di che mettermi.
    Ho 13 anni, sono alta 1,57, peso 59 kili, ho quasi una quarta di seno. Ho le coscie molto muscolose, e in lato B leggermente sporgente e sodo. All'inizio pensavo di essere a pera, poi quando ho capito di ingrassare sui fianchi ho pensato di essere a mela, però la forma delle gambe corrisponde a quella del triangolo, aiutami ti prego!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Matilde, mi sa che è meglio se mi mandi una mail rispondendo alle domande che trovi cliccando su "consigli" in alto, così ci togliamo ogni dubbio, che ne dici? Sicuramente però la pera la scartiamo dato che hai una quarta di seno ;)

      Elimina
  103. Ciao, scusami sono sempre io, sto cercando di rispondere a ogni domanda per inviarti un e-mail, alla domanda 3: Come si svolge la tua giornata? Ti devo descrivere cosa mangio, o se faccio sport?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Né l'uno né l'altro, mi serve solo per sapere qualcosa di te di modo da non consigliarti gonne al ginocchio se sei sempre in bici o roba simile ;)

      Elimina
  104. Non ho mai letto un post di moda più completo e scientifico di questo! Mi sono accorta che inconsapevolmente ho sempre scelto ESATTAMENTE i capi che consigli alla mia categoria...incredibile! Tanto di cappello, hai un nuova follower :))

    RispondiElimina
  105. Ciao AnnaVenere!!
    ma tu 6 un grande!!!...sono capitata per caso qui...(cercavo di comprarmi qualcosa online)...e devo dire che 6 veramente ma veramente brava!!...ho sempre pensato di essere una palla con le gambe (e pure cicciottelle) e quindi sono una MELA!!!! :) e dire con molto seno e molta pancia :)...in realtà..ero indecisa con la clessidra (anzi speravo)...perchè una volta in me c'era una vita fina...ma poi crescendo è sparita!!! :)...ho solo un problemino, (che poi problemino non è perchè mi ha salvato la vita)...è che sono alta...1.78..quindi le scarpe con tanto tacco non posso metterle...ne le zeppe e ne il tacco quello + "ciotto"..perchè sono troppo..TANTA!!!...troppo invadente e gigante diciamo..e non mi sento a mio agio...che dici???
    Baci
    Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per prima cosa penso che i tacchi tu te li possa mettere eccome, magari evitando il plateau o quelli estremi, ma non vedo perché tu ci debba rinunciare, le modelle mica ci rinunciano e loro oltre ad essere alte sono così troppo magre da sembrarlo ancora di più sui tacchi, mentre nel tuo caso ingentilirai la figura.

      Se la pancia è il primo posto in cui metti su e le gambe anche se più grosse ma sempre dritte sei una mela, se invece il punto vita è diminuito ma la pancia sporge molto in avanti e le gambe sono molto large sui lati più clessidra ;)

      Elimina
  106. Ciao ti ho scritto il 29 dicembre ma non ho ricevuto risposta, forse ho sbagliato qualcosa?
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho già risposto alle mail ricevute in quella data, controlla nello spam, o rimandamene una così posso controllare con un cerca per indirizzo mail ;)

      Elimina
  107. Ciao! E' da un sacco di tempo che mi documento sulle varie forme del corpo della donna, ma non sono mai riuscita a capire quale fosse la mia forma perché ho le spalle poco più larghe del bacino, punto vita quasi inesistente e quando ingrasso, il peso lo metto principalmente su cosce e sedere e, solo dopo, sulla pancia e sulle maniglie dell'amore. Inoltre non ho il bacino molto largo e le cosce si sviluppano verso l'esterno e non in larghezza, stessa cosa il sedere. Per quanto riguarda la pancia, anche se ne ho poca, sembrerebbe quella della forma a pera. Come taglie ho: di seno una 3B e di pantaloni una 38-40. Peso 45kg e sono alta 1.57. (Ho 16 anni)
    PS: su alcuni siti ho letto che una piccola percentuale di donne non fa parte delle forme principali, mi sento una di quelle XD
    Grazie se riuscirai a darmi una risposta! :*

    RispondiElimina
  108. Ciao Anna complimenti sei molto brava!!! Grazie a te penso di avere un fisico a clessidra con seno e sedere abbondanti per non parlare delle cosce belle grosse compresi i polpacci che sono sempre uguali anche se perdo 10 chili perché mi hanno spiegato che sono dei veri muscoli!!!! Volevo un consiglio ...per una cerimonia mi consiglieresti un abito lungo o meglio fino al ginocchio? Considera che sono alta 1,58 cm!!!! Grazie in anticipo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io direi più al ginocchio, è un po' più versatile e non rischi che tl tessuto mollo di un abito lungo ti renda più tozza. Cerca un abito bello svasato e un cardigan corto scuro di modo da spezzare il trace diminuendo il seno ;)

      Elimina
  109. Ciao Anna!
    Il mese scorso ho scoperto, navigando per caso su internet, il tuo blog e un paio di settimane fa ho acquistato il tuo libro! Ti faccio davvero tantissimi complimenti perché è meraviglioso e dettagliatissimo!
    Purtroppo non sono ancora riuscita a capire la mia forma, ahimè. Ho sempre pensato di essere una clessidra o un triangolo invertito, ma non ne sono più tanto convinta. Ho 21 anni, sono alta 170 e peso sui 60 kg, ho una 4^ coppa C di seno e i fianchi sono larghi esattamente quanto il seno.
    Le gambe sono magre, non ho i polpacci grossi e la caviglia è sottile. Il sedere non è molto sporgente e le cosce partono larghe quanto i fianchi per poi restringersi.
    Il punto vita è abbastanza segnato, non ho un vitino da vespa, ma non è nemmeno invisibile e quando ingrasso accumulo tutto su fianchi e pancia. La ciccia che accumulo si nota poco perché avendo i fianchi larghi riesco a distribuire tutto in modo uniforme, infatti, di profilo, la pancia non si nota, ma si nota soltanto il seno.
    Mi daresti una mano a riconoscere la forma del mio corpo?
    Un abbraccio e ancora tanti complimenti,
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca, ti ringrazio molto per i complimenti, e hai descritto esattamente le caratteristiche della mela, se in più pensi di avere anche un po' di vita segnata potresti essere la variazione della mela a 8 ;)

      Elimina
    2. Grazie mille! :)
      Vado a rileggermi immediatamente tutti i consigli per le mele!
      Bacioni!

      Elimina
  110. Ciao! Domanda, perché forse mi è sfuggito leggendo:
    - donna clessidra formosa... gonna a ruota a vita alta è una condanna a morte per la moda? xD
    Grazie mille e complimenti per il blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente no, anzi è il contrario, l'unico problema è che la vita molto alta le accorcia il busto e se ha molto seno lo accorcia ulteriormente, ma usando una maglietta di un colore non troppo a contrasto con la gonna si risolve facilmente. ;)

      Elimina

Niente spammer. Solitamente visito sempre i vostri blog quando commentate, ma non ;seguo a vicenda nessuno, quindi evitate di lasciare commenti pubblicitari con LINK del vostro BLOG, ULTIMO POST, della PAGINA FACEBOOK o simili.