Genova Alluvionata, di nuovo

  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 2712
  • Commenti
  • Stampa
2712
Quando queste cose accadono per la seconda volta fanno al contempo più e meno paura. Meno paura perchè hai già spalato, sai come fare, sai che gli altri ti staranno accanto, sai quanto è pericoloso e quindi sai come proteggerti. Passare le giornata nel garage e la cantina di mio zio, di nuovo, tirando fuori le stesse cose, alcune che la scorsa alluvione si erano salvate, altre che è arrivato il momento di buttare, con intorno le stesse persone che puliscono i loro magazzini, cercano di salvare qualche stoffa, qualche pezzo di ricambio di automobile, prestarsi a vicenda carrelli e scope, beh questo l'hai già fatto, sai com'è, sai anche quando fermarti, e soprattutto fermare tuo zio, prima che svenga per la troppa fatica.

a1sx2_Thumbnail1_alluvionegenova_1.jpg

Fa però anche più paura parchèè troppo presto, ed è stato anche peggio, non oso pensare cosa sarebbe successo se fosse stato giorno, magari anche con le scuole aperte. Fa più paura perché dalla volta scorsa non si è fatto niente, perché come sempre a Genova (ma dubito solo qui), quando c'è da fare qualcosa, che sia lo stadio, o ripulire l'alveo di un fiume ci devono mangiare tutti. Così fai la gara, si prendono sei mesi per decidere chi ha vinto, e poi a torto o a ragione, si fa ricorso al tar, e si perde tempo prezioso. Tanto la meteorologia ci dice che c'è una bassissima probabilità che l'evento si ripeta nel breve periodo. Entrerò nel tecnico, quindi se non vi interessa potete anche saltare, ma questo non è un post per commuoversi e compatirsi, è un post per reagire. La protezione civile ha parlato di "Tempi di Ritorno saltati", visto che credo solo chi ha studiato l'argomento possa averlo capito vorrei spiegarvelo, è un termine statistico che si usa molto con il sisma, ma anche quando si studiano i fenomeni di piena. Con Tempo di Ritorno si intende il tempo intercorso tra due eventi di uguale/simile intensità, e i tempi di ritorno tra eventi di grossa intensità sono più lunghi di quelli tra intensità simili, probabilisticamente. 

a1sx2_Thumbnail1_alluvione_genova_2.jpg

a1sx2_Thumbnail1_alluvione_genova_3.jpg

Ma se invece ultimamente le bombe d'acqua sono più frequenti del solito, esondazioni o meno, possibile che non siamo in grado, non dico di eseguire tutti gli interventi programmati nei piani di bacino del 2005, ma almeno pulire gli alvei dai rami?

 
a1sx2_Thumbnail1_alluvione_genova_4.jpg

a1sx2_Thumbnail1_alluvione_genova_5.jpg

Dicono che non è il momento delle polemiche, e invece sì, non è possibile fregarsene perché tanto i genovesi mugugnano ma poi si danno da fare e si aiutano tra loro, dovevamo intervenire prima e possiamo anche intervenire prima della prossima ondata di piena. Perché la pulizia degli alvei fa la differenza, il fiume Recco per esempio viene pulito ogni anno per l'occasione dei fuochi d'artificio, e infatti era pienissimo ma non è esondato.

a1sx2_Thumbnail1_alluvione_genova_6.jpg

a1sx2_Thumbnail1_alluvione_genova_7.jpg

Se siete di Genova e dintorni vi lascio il link dove potete consultare i Piani di Bacino di tutti i nostri fiumi, troverete, cartografia, affluenti, zone esondabili, e interventi programmati, vediamo di essere informati sulla nostra città.

a1sx2_Thumbnail1_alluvione_genova_8.jpg

a1sx2_Thumbnail1_alluvione_genova_9.jpg

Da dopo domani torniamo a parlare di moda, ma io sono fatta così, zitta non ci so stare quando ci vendono delle fandonie, e non solo nel campo della moda.

a1sx2_Thumbnail1_alluvione_genova_10.jpg

E dato che la polemica e la politica sono sempre legate mi chiedo, ma Crozza ha devoluto gli incassi della sua ultima puntata alla nostra città, l'arcivescovo di Genova Bagnasco ha stanziato un milione di euro della Cei, e Grillo per la sua città cosa fa? Sta a sbraitare al circo massimo e nemmeno 3 righe sul suo blog? Finché la sua villa a Sant'Ilario sta bene non gliene frega niente? La politica si fa anche così.
0
Taggati su: Genova
blog comments powered by Disqus