giovedì 15 novembre 2012

L'impossibilità di avere la pancia piatta

Oggi parliamo di pancia, di quel tratto di corpo che va da sotto il seno alle creste iliache e pare debba essere piatto come una tavola.
Come già sapete ci sono vari tipi di pancia, un rotolino morbido sotto l'ombelico, le maniglie che arrotondano di lato, la pancia che sale fino al seno facendoci sentire in dolce attesa, quella che si gonfia come un palloncino subito dopo pranzo o certi giorni del mese.
Ma qualunque sia la sua forma la pancia viene criminalizzata, non bisogna averla, non bisogna mostrarla, a costo di rinunciare a certi vestiti, o inguainarsi in spanxs e parenti. Non importa quanti anni avete, non importa se gli ormoni stanno facendo i prepotenti, se avete la pancia siete orrende e non avete diritti di esistere. Ma vi sembra razionale tutto questo? Criminalizzare una parte del nostro corpo perché esiste? Il buffo è che con i fianchi non si fa la stessa cosa, certo, forse odiamo di più le nostre gambe grosse, ma poi giocoforza le mostriamo un po', già perché non possiamo nasconderle completamente a meno di non uscire di casa. Anzi certe generazioni sembrano poi sfrontate in questo, se vanno di moda gli skinny ci si fasciano le coscie taglia 46 nonostante starebbero meglio con un jeans bootcut.

La pancia invece viene trattata come la cosa più vergognosa al mondo, non è possibile infatti mettere il tubino se il rotolino tira lì, indossare il jeans a vita bassa se la maglietta poi li si gonfia.
Non so perché sulla pancia siamo così irrealisticamente rigide e intransigenti, forse è una parte di noi più intima su cui somatizziamo anche le disavventure, ma mostrarla ci fa sentire insicure.





Però vi esorto a guardare in faccia la realtà: avere la pancia piatta dopo i 20 anni (alcune dopo i 30) è praticamente impossibile. Non è impossibile per voi, è impossibile per tutte, per non parlare di quello che succede dopo i 50, solo alcune mele riescono a non avere il palloncino duro e rigido in avanti, ma recuperano in maniglie.





Abbiamo già approfondito un po' il discorso della diversa pancia a seconda delle varie forme, ma vorrei ampliarlo per aggiungere alcune cose.


Per prima cosa vorrei definire cosa è pancia e cosa non lo è. La pancia è un accumulo di grasso nella zona che va da sotto il seno alle creste iliache. Scontato dite voi? Invece no, perché il fatto che sia un accumulo di grasso significa che è più o meno costante nell'arco della giornata.
Perciò NON è pancia quella che si gonfia subito dopo mangiato, come un palloncino e poi si sgonfia dopo un po'. Questo fenomeno è più o meno comune e evidente soprattutto nelle rettangolo, che spesso non hanno grasso sull'addome e notano molto questa variazione di volume, anche perché molte di loro hanno un bacino piccolo ma un notevole appetito compensato dal veloce metabolismo.
Pur non potendola definire pancia anche questa può essere una manifestazione sgradevole, soprattutto perché lascia spazio a ingannevoli interpretazioni: "Di che mese sei?"

Definita la pancia tipica della rettangolo scandagliamo le altre tipologie di forme un po' più nel dettaglio:

  • La donna a pera come dicevamo ha un piccolo rotolino sotto l'ombelico, più o meno presente e più o meno duro a seconda dell'età. Se mette su molto peso inizia a accumularne un po' anche nella parte alta della pancia, ma dalla vita in giù sarà sempre più consistente.
  • La donna a triangolo invertito invece cambia la forma della pancia a seconda di quanto ingrassa, se è molto magra può avere un semplice rigonfiamento post pranzo solo dall'ombelico in giù. Appunto perché ha il bacino piccolo. Se ingrassa molto invece la pancia diventa un punto sensibile come braccia seno e schiena, le gambe sono sempre quelle meno caricate. La pancia quindi inizia a crescere in tutte le direzioni, sia come rotolino in avanti, sia come maniglie.
  • La donna rettangolo, come ricordato sopra, più che pancia soffre del rigonfiamento post pranzo, particolarmente fastidioso e prominente più è magra.
  • La donna a clessidra ha lo stesso accumulo di pancia della donna a pera, prima dalla vita in giù, poi più in alto allargando un poco il punto vita. Quando ingrassa molto le maniglie dell'amore ci sono ma sono proporzionate al resto della pancia.
  • La donna a mela è quella più fortunata, vi sembrerà assurdo ma la cassa toracica ampia fa si che ci sia molto spazio per la pancia per crescere, che si dispone come un salvagente all'inizio più in basso e poi salendo fino al seno. Tale pancia è sì fastidiosa e anche dannosa per la salute ma meno evidente perché non sporge in fuori ed è anche più camuffabile. Le mele a 8 invece possono averla un po' più sporgente in avanti rispetto alla forma standard.





Una volta che abbiamo capito che c'è e che liberarcene completamente è quasi un'utopia, possiamo pensare a come nasconderla. No, non è un controsenso, perché se impareremo come minimizzarla un po' riusciremo a odiarla meno, ad accettarla e poi magari a non vergognarci di lei indossando il costume.

Se la pancia è il rotolino in avanti sotto l'ombelico, come succede almeno all'inizio a tutte le forme tranne che la mela, è facilmente mascherabile con gonne svasate a vita alta, o abiti più anni 50. In questo modo sparirà del tutto. L'altra tecnica, di cui già vi avevo parlato è indossare pantaloni a vita media, a metà pancia, non troppo stretti, di modo che essa venga interrotta e non enfatizzata. Ovviamente son dolori quando si sta sedute. Anche la recente moda del peplo o baschina aiuta a minimizzare questo tipo di pancia ma non aiuta con i fianchi, quindi astenersi pere e clessidre più formose.


Quando la pancia è poca, ma da mela, come un salvagente fuso con le maniglie dell'amore, ci vengono in aiuto le magliette più morbide e quelle con elastico in fondo. In questo caso meglio scegliere modelli a vita molto alta o molto bassa perché un taglio medio, non farà che aumentare strizzando le le maniglie dell'amore. Meglio infatti pantaloni e gonne più morbidi in vita soprattutto se elasticizzati.


Quando la pancia è più importante e sale sino al seno, sia che sia prominente in avanti o più alla mela, è controproducente nasconderla. La si può minimizzare senza infagottarla utilizzando maglie aderenti ma scure. In questi casi è fondamentale dare giusto rilievo al seno e utilizzare capi che scivolino sul corpo senza insalamarlo. Sono molto indicati i cardigan, corti o lunghi e tutti i maglioni non ingombranti. L'importante è infatti non avere punti che strizzino la figura creando rigonfiamenti a effetto blob, quindi sempre da evitare pantaloni troppo stretti e rigidi in vita, a favore di leggings e collant con sovrapposti vestitini. Soprattutto se la pancia è più in avanti meglio puntare su modelli di pantaloni che si chiudono lateralmente.


Non so se vi è capitato di notarlo, però gli uomini non detestano la pancia femminile, al contrario mi ricordo una scena di Girls in cui lui gioca con la pancia di lei (che è a mela). Certo dobbiamo prima piacere a noi stesse che agli altri, ma molto spesso chi ci vuole bene è meno critico di noi stesse.


Le immagini, abiti esclusi, sono state prese da pinterest come spesso faccio, ma proveniendo alcune da siti non proprio casti e puri preferisco evitare di pubblicare la fonte e rimandarvi alla mia bacheca di Pinterest per trovarla. Come sempre se qualcuno ritiene che io abbia pubblicato un'immagine di sua proprietà la rimuoverò sotto sua richiesta.

61 commenti:

  1. dopo la mi aprima e unica gravidanza la pancia è rientrata abbastanza presto, meglio di come sperassi... poi però è tornata! io sono una pera e il rotolino che ho è proprio quello che tu descrivi! Grazie per questo post... in questo momento l'autostima "fisico" è ai minimi storici e la pancia è il male assoluto. Leggere questo post mi ha fatto fare (solo) un po' pace con il mio pancino!

    RispondiElimina
  2. La pancia piatta non l'ho mai avuta neppure a 20 anni, figuriamoci ora :-(, ma almeno agli uomini che conosco io, questo particolare non è mai sfuggito, al punto da farne un elemento discriminante (nei miei confronti, come gli occhiali e il fatto che non indosso gonne) (Cristina la traduttrice)

    RispondiElimina
  3. bellissimo post, molto utile come sempre, grazie mille, bacioni, lisa

    RispondiElimina
  4. E per le rettangolo?? La pancia è uno dei miei punti deboli, forse il più grande...Un po' per genetica, mia mamma è uguale a me, un po' per lo stomaco delicatissimo che mi fa gonfiare come un pallone qualunque cosa mangi, si nota particolarmente, o almeno a me sembra così, perchè sono abbastanza magra e a volte sembro davvero incinta! Ho pensato di sfruttare la coa a mio vantaggio per evitare le file alle casse eheheheh.
    Anche se credo che il mono non lo noti affatto per me è la cosa più evidente che ci sia e mi sento osservata.
    Il problema è che non ci sono addominali che tengano, ho cominciato da poco un corso di acqua fitnes ( davvero una figata!), ma il punto è che non ho peso da perdere perchè quando m i alzo la mattina non c'è niente , ma appena mangio qualcosa comincio subito a lievitare...
    Comunqeu come dici tu dovremmo smettere di demonizzare così il nostro corpo, l'importante è vestirsi in modo adeguato al proprio fisico per valorizzarci al massimo! Il lavoro che fai in questo senso è davero notevole!
    Il problema molto spesso non è il rotolino, ma il cattivo gusto!
    un bacione cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Irene, e se fosse un'intolleranza alimentare? Mia mamma è sempre stata magra (una 38/40... -.-') ma si è sempre lamentata di avere la pancia molto gonfia e a un certo punto si è stufata di sentirsi dire dal medico "prenda i fermenti lattici" e, dopo altri sintomi, ha fatto analisi approfondite ed è risultata molto intollerante al lattosio e un po' celiaca. Eliminando (più o meno) queste due cose la pancia è drasticamente diminuita!

      Elimina
    2. Irene l'ho aggiunta anche tra i punti perchè l'avevo descritta prima, proprio come la intendi tu, pancia post pranzo.

      In ogni caso concordo con L'anonima e ti rimando anche al commento di Sara poco sotto. Potrebbe essere un problema di intolleranze o medico, ma sappi che è molto comune per le rettangolo ;)

      Elimina
    3. Eh ci avevo pensato anch'io... Dovrei andare dal medico e fare qualche analisi, perchè ultimamente, gonfiore a parte, dopo mangiato sto spesso poco bene!
      grazie dei consigli ragazze! baci

      Elimina
  5. sei fantastica come solito... siii devo ammetterlo ciò che apprezzo meno della mia forma è la pancia... mi stà d'impiccio... ma sto abituandomi a conviverci passati i 40 e dopo due bambini non riesco piu ad abbandonarla o forse non voglio.
    Quindi con il tuo aiuto cerco di vestirmi in una maniera da non essere molto sgradevole a chi mi guarda.
    Ti abbraccio...

    RispondiElimina
  6. Annina hai dimenticato (credo) di dire che abbiamo la pancia non solo per una questione di grasso ma anche per una curvatura della spina dorsale (i casi di pancia sporgente in fuori). Io infatti se percorro la mia colonna vertebrale partendo dal collo quando arrivo in prossimità della pancia sento una U capovolta in dentro e quindi ho la pancia sporgente nonostante io ne abbia pochissima. Questo me lo disse un osteopata tempo fa facendomi notare la differenza con mia cugina (pera ma con pancia piattissima) che invece questa curvatura non l'aveva in prossimità della pancia ma un pò più giù generandogli un sedere sporgentissimo...

    RispondiElimina
  7. Avendo la lordosi non ho mai avuto la pancia piatta, anzi, la linea tonda è accentuata anche quando sono al minimo del peso. Però amo la mia pancia da quando una mia amica ha detto che sembrava un budino alla vaniglia con un buco in mezzo. L'ho trovata un'immagine molto carina.
    Sono i fianchi quelli che tento ad ogni costo di mascherare! Per sdrammatizzare ho anche dato loro un nome, ma la forma proprio non mi piace!

    RispondiElimina
  8. è vero che agli uomini piace la pancina...e quell'episodio di girls l'ho visto anche io! e mi sono fatta tante risate vedendo quella scena !!!:-)
    ho fatto pace con la mia pancina e le mie maniglie...e sono tutti felici quando le porto a fare pilates;-)
    adoro il tuo blog.
    un saluto.

    RispondiElimina
  9. Portatrice sana di pancia del terzo tipo a rapporto!!!!! Però, dopo averla odiata/meditato di bucarla con uno spillo per vedere se scoppiava per circa 25 anni (ohibò!) ho scoperto 3 mesi fa che la mia non è pancia! Proprio come diceva Anna, spesso quella che noi definiamo pancia non è affatto pancia. Con ordine. Già vi ho parlato delle mie mille magagne fisiche per cui non le riassumo, sta di fatto che sono andata dalla dietologa per questioni di reflusso e anche per il fatto che io avevo questa pancia da donna gravida al sesto mese sempre e costantemente, soprattutto di pomeriggio/sera; anni e anni di addominali hanno creato soltanto uno strato di muscolo che però si gonfiava esattamente come prima... La dietologa mi ha fatto un bel po' di esami (è un medico dell'ospedale, non una nutrizionista o simili) e mi ha detto che - contrariamente a quanto pensavo io - la mia pancia non è affatto fatta di grasso (tanto che sono risultata perfettamente normopeso e con un rapporto massa grassa-magra equilibrato) ma a farle avere questa forma incinta ogni sera erano essenzialmente due cose: l'intestino che, gonfiandosi con la digestione, non era trattenuto a sufficienza dal mio addome (per i problemi di iperlassità che ho spiegato in post precedenti) e soprattutto ho una leggera lordosi della colonna vertebrale che fa assumere a tutto il mio corpo una forma ad S! Infatti, guardando con oggettività il mio corpo allo specchio, la pancia segue perfettamente la forma della schiena, non è più grassa, anzi, è uniforme, ma sporge per via di questa benedetta forma a S del mio corpo. Per cui, dieta o non dieta, la forma sporgente della mia pancia non se ne potrà andare mai; non è colpa mia, non è colpa sua. Ora assumo degli integratori che permettono all'intestino di lavorare con maggiore regolarità e il gonfiore è completamente sparito; ma non posso pretendere che la mia pancia non esista, è sempre lì, ma ora che so che non è colpa mia, del mio corpo, del grasso che a quanto pare manco s'è depositato lì, ora sto molto meglio e la vivo con più tranquillità. Questo solo per dire a tutte che molto spesso ci accusiamo di cose per cui non abbiamo colpe. La pancetta può essere dovuta ok al grasso, ma anche alle coliti, alla scarsa digestione, alla stitichezza, allo stress, alle gravidanze, alla conformazione della nostra schiena, del nostro corpo... fa parte di noi, e ci dice qualcosa su come stiamo.

    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il tuo commento Sara, mi spiace di non aver approfondito questa parte delle possibili cause della pancia ma sono contenta che le stiamo scoprendo nei commenti. ;)

      Intestino e iperlordosi (ne soffro anche io) sono molto coinvolti nella forma della pancia ed hai ragione, è assurdo colpevolizzarsi per cose del genere.

      Elimina
    2. E' assurdo colpevolizzarsi in generale, ma soprattutto quando il nostro corpo è fatto così per motivi esterni al nostro volere e alle nostre possibilità! Un conto è prendere "il fato" come scusa per non darsi da fare (il grasso sulla pancia nelle mele come me è dannoso, per questo volevo sapere da un medico se il grasso c'è o meno... e non c'è!), un altro è capire che non tutto è possibile neanche volendolo... Tipo, se mangio un quintale di cioccolato o schifezze varie ogni giorno senza controllo allora forse ha senso "arrabbiarsi" con se stesse e decidere di cambiare regime alimentare per non riempirsi di brufoli. Ma se gli stessi brufoli, qualsiasi cosa tu mangi, sono dovuti agli squilibri ormonali dell'adolescenza allora neanche mangiando carote e gambi di sedano ogni giorno potremo farci qualcosa.
      Spesso odiamo la nostra pancia e pensiamo "sono una cicciona" quando magari abbiamo solo bisogno di una piccola visita allergologica che ci dirà che siamo intolleranti che ne so al lattosio!

      Elimina
    3. Anche se questo commento risale a un po' di tempo fa, vorrei dire che io avevo un po' di lordosi e ho fatto ginnastica correttiva. Se la tua pancia sporge perché la schiena è curva potresti provare a praticare un po' di ginnastica correttiva. La prima cosa da fare è cercare di migliorare la postura (magari potresti riuscire a migliorarti da sola guardandoti allo specchio): devi retroflettere il bacino, ovvero devi stringere gli addominali e i glutei e portare la pancia e il sedere in dentro, in poche parole devi cercare di minimizzare la S di cui parli. Magari prova a cercare sul web cosa si intende per retroflessione del bacino, magari riesci a capire meglio di cosa parlo. Nulla è impossibile, con l'impegno e la determinazione si può sempre migliorare. Devi ricordare anche che questa leggera tensione dei muscoli va mantenuta sempre, anche quando cammini, in questo modo la tua schiena ringrazierà (xke il problema non è solo estetico: una lordosi trascurata oggi può dare problemi a lungo andare). Beh, spero che il mio consiglio giunto in ritardo arrivi, e soprattutto che sia utile! In bocca al lupo!

      Lucy

      Elimina
  10. Che bello il tuo post! Dopo due bambini è impossibile non avere un po' di pancetta (che poi non è così male). fino a poco tempo fa mi irritava, ora invece la tengo, anche se non voglio che lieviti ulteriormente (vado a correre) ma mi piaccio così: d'altra parte questa pancetta mi ha portato i miei adorati bambini... .
    Baci, Federica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello questo pensiero, la pancia ti ha portato i bambini, come puoi non volerle bene, grazie per averlo condiviso.

      Elimina
  11. Bellissimo post! un aiuto a far pace con la propria pancetta è sempre ben accetto :)

    RispondiElimina
  12. pancia piatta a 20 anni? ma magari. l'ho avuta solo a 14 anni e dopo un problema di salute che mi aveva fatto perdere peso. per il resto, più snella o più cicciotta che io sia stata in questi anni, un po' di pancia c'è sempre stata. solo adesso, che sto facendo palestra la sto odiando: è incredibilmente difficile da buttare giù.

    RispondiElimina
  13. parole sante .. dobbiamo piacere prima a noi stesse e da li è tutta una discesa!!!! ottimo post .. soprattutto perchè anch'io come tante odio la mia pancia!!! baci

    RispondiElimina
  14. Fino a 23-24 anni ho avuto la pancia piattissima (lontano dai pasti) e da un paio d'anni a questa parte non riesco proprio a fare pace con il mio rotolino molliccio gusto pera sotto l'ombelico, soprattutto in costume e soprattutto quando indosso i tubini (nonostante sia pera, mi piacciono tanto). Però, come sempre, hai ragione tu. Non è niente di grave, si può minimizzare e fa parte di noi (e il fidanzato apprezza).

    RispondiElimina
  15. Ciao Anna, che bello questo post, grazie per i consigli che dai!!! Sono davvero utili!!!

    RispondiElimina
  16. Viva la pancia! Il luogo della femminilità. La pancia che ricorda la fertilità, il piacere e il calore di un abbraccio! Bellissimo post, come sempre d'altronde. Un caro saluto

    RispondiElimina
  17. nel mio caso, devo anche confrontarmi con mia madre che mi fa sempre la predica sulla pancia che ho e una sorella minore che è una rettangolo e alla quale buona parte delle cose stanno bene (Cristina la traduttrice)

    RispondiElimina
  18. Peccato che io la pancia piatta non l'ho mai avuta a prescindere dall'età!!
    O meglio, sono di quelle a cui si gonfia (e tanto) dopo aver mangiato, ma se mi capita di digiunare un giorno o due (ahimè ho fatto anche questo) mi sparisce!!
    Ma puntualmente quando mi siedo, il rotolino, eccolo che spunta!!
    :-(

    RispondiElimina
  19. io la pancia me la sono sempre vista di normali dimensioni e non me ne sono mai fatta un cruccio (anche perché sono sempre stata magra-normale), però ci sono delle volte in cui con l'intestino gonfio mi aumenta e sembro tipo al 2-3 mese di gravidanza, e se mi metto i maglioni attillati un poco si vede... Ebbene, c'è stata gente che è stata capace di dirmi 'Dovresti fare gli addominali, con una PANZA del genere...' L'unica risposta che mi è venuta in mente è stata la pura verità 'Sì, ho una pancia e si vede, con questo?' Silenzio dall'altra parte.
    Questo per dire che tanto la gente scema ci sarà sempre, e se non siamo noi le prime a stabilire che la nostra pancia non è un problema, non saremo in grado di fronteggiare i commentacci altrui e fargli vedere la nostra visione di noi stesse...

    RispondiElimina
  20. c'è stato un momento, ma forse è durato davvero un attimo, che avevo 14 anni e avevo la pancia piatta davvero, facevo ginnastica artistica e andavo in giro con una catenina d'argento intorno alla vita, i jeans a vita bassa e le magliette corte.. è durato appena un attimo... poi delusioni amorose e amicizione, una puntina di depressione, la voglia di ingozzarzi di cibo perchè mangiare la vita fa più paura... e puff... sono una donna rettagolo, ma anche mela... insomma... non è il mio punto forte!!! in più dio ha pensato bene di dotarmi di seno in modo fin troppo generoso, per lo sconto delle mia amiche che spendono miliardi il pushup... insomma fisicamente sono piuttosto uno schifo.. ma alla fine non mi ci voglio complessare ne altro... ho capito che con le magliettone larghe va anche peggio perchè detta alla Carla Gozzi sembri davvero un tubo di stufa... st ancora cercando il mio equilibrio, ma qui ho tante amiche per leggere consigli e credo che ce la posso fare!!! ^_^ bel post.. complimenti!!!

    RispondiElimina
  21. Ci pensavo pure stamattina alla "pancetta" :-) Insomma, avete mai fatto caso che i piccoli( intorno ai 2 anni) NON hanno la pancia piatta ma ce l'hanno bella tonda? Sarà anche perché respirano meglio di noi, di pancia appunto... mentre noi stiamo lì con i jeans stretti-stretti fino ad arrivare a crampi da farti vedere 6 costellazioni in un colpo solo e col respiro superficiale che non basta neanche ad ossigenarci la testa... che poi se non sbaglio, correggimi Anna se sbaglio... ma non è appunto per fare sembrare la pancia piatta e la vita stretta che hanno inventato quei corsetti da girovita a 45cm che facevano svenire le donne? E da lì ci hanno chiamato il sesso debole. Ma lasciateci respirare in pace! Pancetta libera per tutte :-) Olè!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' verissimo, spesso respiriamo col petto - come gli uomini, per i quali invece è più naturale - solo per lasciare la pancia piatta... Io faccio canto da quasi 8 anni e da quando ho ripreso a respirare di pancia - per allenare il diaframma - sento un'enorme differenza tra le due respirazioni! La rwspirazione di pancia ci rende meno tese, distende completamente e soprattutto ossigena meglio il cervello. Quando a lezione le prime volte mi vergognavo la mia insegnante mi diceva "butta fuori quella pancia, siamo tra donne!". Ora respiro sempre e solo di pancia, non riuscirei mai a tornare con il ventre teso e i polmoni ingabbiati!

      Elimina
    2. credo Sandra che i corsetti li abbiano inventati per modificare la vita stringendola, quindi le donne non potevano aprire il torace respirando con esso, ma solo con la parte alta, e ne con la pancia.

      Piccola digressione respiratoria yoga: ci sono tre zone del respiro, pancia (in avanti quando inspiri), costato(si allarga di lato quando inspiri), clavicole (si alzano, a volte sbagliando anche con le spalle, quando inspiri). Noi donne purtroppo respiriamo dall'ultima parte che riempe pochissimo i polmoni, gli uomini dalla pancia. In teoria bisognerebbe respirare con tutte e tre.

      Elimina
  22. Questo post è una santa verità! :D Io in realtà ho poco più di 20 anni, ma la pancetta per quel che mi ricordo l'ho praticamente sempre avuta! In generale sono "magra" ma la panza c'è ed è innegabile, e credo che anche se mi ammazzassi di addominali resterebbe più o meno sempre lì! A dire il vero non mi sono mai particolarmente impegnata per disfarmene :P Semplicemente, ho imparato a conviverci e a scegliere dei capi che quantomeno non la mettano in risalto! In ogni caso credo che sia una delle ultime cose che viene notata (soprattutto dagli uomini!) quindi...Io e ma la tengo e basta ;)

    RispondiElimina
  23. questo post mi ha risollevato l'esistenza! io da rettangolo mi sento un pallone da spiaggia dopo mangiato, inoltre (a causa proabilmente della sopracitata lordosi) ho sempre la pancia leggermente gonfia..
    mi fa solleva sapere che non è solo un problema mio!
    p.s. quando ho detto che odiavo la mia pancia al ragazzo che sto frequentando lui mi ha detto piuttosto che una tavola preferisce di gran lunga un pò di pancetta O.O

    RispondiElimina
  24. Io come sai sono una mela a 8 e fino a qualche anno fa la pancia non ce l'avevo o, almeno, non si notava così tanto. Dopo la gravidanza invece mi è rimasto questo pancione duro e enorme che sporge in fuori, forse dovevo ascoltare i consigli della nonna che mi diceva di fasciarmi nella panciera anche sotto il solleone d'agosto... ma non ce l'ho fatta e ora me la tengo. La camuffo con abiti/magliette svasate/scampanate....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah secondo me la panciera è uno strumento utile da prendere a piccole dosi, come i corsetti alla rossella o'hara come ricordavano qualche commento sopra. In fondo non possiamo mica torturarci ;)

      Elimina
  25. Sto applaudendo per questo post... Complimenti, mi è piaciuto molto leggerlo..

    Boo di insanebazar.com

    RispondiElimina
  26. Ciao Anna,
    a questo proposito hai mai visto il programma (di format inglese, mi sembra) "nude e belle"? Lo trovo davvero utile, ma soprattutto... pieno di buonsenso - che poi, è quello che più ci manca quando siamo ipercritiche verso noi stessi.
    Un saluto

    lisa

    RispondiElimina
  27. ma quando vi sedete cosa succede alla vostra pancia? E' normale che faccia i rotoli?
    cioè la mia assomiglia a quella dell'ultima foto, però non ho le maniglie di fianco, solo quando mi siedo. più che altro è in fuori quando sono in piedi, però ho le gambe molto piccole rispetto alle ragazze in foto....
    quando sono in piedi ho un atteggiamento lordotico (molto poco seducente) e quindi è più sporgente la pancia del seno, per non avere questo atteggiamento, devo tenere gli addominali sempre contratti,non sono comunque magra, le mie creste iliache sono ben coperte e non si vedono spuntare....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che succede, a tutte. Quello che dovresti fare per ovviare l'iper lordosi non è contrarre tutti gli addominali, ma contrarre solo gli addominali molto bassi, leggermente, e non lo dico per la pancia ma perchè così facendo la tua schiena verrebbe tutta scaricata. L'ho imparato a yoga e ti assicuro che se all'inizio ti sembra impossibile farlo anche solo per 1 minuto poi ti viene naturale anche camminando.

      Elimina
  28. Io non ho problemini di pancia...Ma di VITA (completamente assente)...E se dovessi scegliere tra
    1) un po' di pancino ma con annessi vita stretta, fianchi rotondi e seno
    2) o la mia forma "tutta para"...
    Ci credi che opterei x la prima opzione?

    * + di tutto avrei voluto assomigliare alla mia mamma :ha partorito tardi (dopo tante gravidanze non portate a buon fine), ha la "sua età"...Un pancino invidiabilmente ancora piatto, una forma a clessidra slanciata. Ha sempre avuto un fisico esile ed asciutto, minuto.
    Io ho paura di diventare invecchiando come la mia nonna paterna : alta, alta e pienotta.E quando mi dicono che le somiglio, mi arrabbio da morire...

    nb le rettangolo ingrassano tanto in menopausa? la nonna da giovane era magra ed asciutta come me...Noi donne x colpa di questi benedetti ormoni non siamo molto fortunate. Partorire ed invecchiare sono fasi della vita cariche di cambiamenti fisici ed emotivi. Ed abituarsi ad una nuova forma non è semplice.
    Ho trovato qualcosa che può aiutare a risolvere il problemino pancino:
    http://www.alfemminile.com/dieta-dimagrante/obiettivo-pancia-piatta-d21330s47312.html
    + semplice e meno faticoso degli addominali...Basta trovare il tempo x farlo!
    federica

    RispondiElimina
  29. è bellissimo questo blog :) lo seguo già da un bel po'

    RispondiElimina
  30. Un post meraviglioso, quasi commovente. Un'analisi ottima e lucida.
    Oggi, più di prima, potrò camminare tranquilla con la mia bella pancia da pera e non vergognarmene.


    ...almeno fino a lunedì!

    Vevuska.

    RispondiElimina
  31. I love the post and your blog!
    Have a nice weekend:)

    http://theprintedsea.blogspot.de/

    RispondiElimina
  32. grazie per il post! leggerti nei momenti di alta autostima e non mi aiuta tantissimo. Mi fa trovar quasi la pace che non ho mai avuto verso il mio corpo, la voce amica che non mi ha mai affiancato. Le tue parole sono di alto valore per me,grazie! Laura87 ps: presto o tardi spero di amarmi e di uscire dal baratro così tanto di moda in cui le donne spesso cadono

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del commento Laura, sono molto contenta che quello che scrivo ti aiuti e spero continuerà a farlo di modo che uscirai da quel baratro tanto risucchiante e ti vedrai bella nella tua unicità ;)

      Elimina
  33. Ottimi consigli, complimenti per il post, è scritto molto bene :)

    RispondiElimina
  34. Bel post, mi hai ricordato certi brani e certi toni di "Il corpo giusto" di Eve Ensler :) Insomma l' ho trovato bello anche se non sono d'accordo con parecchie affermazioni: da amante e detentrice del "vitino di vespa" non vedo perché sia impossibile avere la pancia piatta dopo i 20 e i 30 anni (anche in presenza di leggera lordosi e senza fare la fame ;))...A questo proposito ho sempre notato nelle mie amiche che quelle con la pancia "voluminosa" (pur essendo per il resto normopeso o perfino magre) erano quelle che curavano poco la loro alimentazione, che mangiavano male, di fretta, poco sano. E magari erano molto sedentarie, tenevano poco ai loro muscoletti e amavano troppo le bevande gassate e zuccherine. Quindi insomma...il pancino tonico, piatto o con leggerissima curvatura non è questa utopia, a volerlo ottenere ;) Approvo invece in pieno i tuoi consigli sull' abbigliamento, come sempre! Vedo tante ragazze e donne che starebbero benissimo con una gonna a vita alta, una maglia o un abito dal taglio sapiente...e invece si strizzano in pantaloni e jeans a vita così bassa da essere quasi oscena, quella che fa uscire disarmonici rotolini e rotoloni anche alle snelle. Livia S.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh questo sì che è un libro che dovrei comprare! Non l'ho mai letto!
      Beh ma vitino da vesta e pancia piatta sono due concetti molto diversi, si può avere il vitino da vespa e un po' di pancetta in avanti.

      L'impossibilità della pancia piatta io la intendo come pancia realmente piatta, mentre un po' di pancetta è normale averla, o in ogni caso non ci si deve sentire in colpa e dei fenomeni da baraccone ad averla.

      Elimina
  35. Oooooh!! Io sono come la donna nell'ultima foto. Che tipo di corpo è?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende potrebbe essere sia una mela che una clessidra, quand'è stretto il tuo punto vita?

      Elimina
  36. Ah, quindi avevo ben supposto, vedendo Girls, che Lena Dunham (Hannah) fosse una mela.
    Hai per caso preso in considerazione un post dedicato alle Girls, dato che c'è una sola rettangolo (per quel che ho avuto modo di notare: su Jessa sono incerta) e una fisicità comunque poco convenzionale come quella della Dunham?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto solo una puntata ma voglio vedere il resto e così potro valutare bene anche le altre! ;)

      Elimina
  37. Io la pancia l'ho sempre avuta,e ora con2 gravidanze è triplicata.Sono alta 1,70 e peso 60 kg,non ho seno e di bacino non stretta,ma il mio girovita esce fuori.Che forma geometrica sarei io?Il mio aspetto mi impedisce di andare al mare,praticare una piscina,o provare una t-shert d'avanti a qualcuno che non fosse mio marito .A volte vorrei avere una bacchetta magica ed eliminarlo con un click quel fastidioso girovita,ma poi non è retorica,guardo loro...i miei bimbi che mi hanno si,complessata,ma in fondo mi dico:é proprio un bel complesso il mio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Angela, pesi 60kg per 1.70, non sei grassa, e anche se lo fossi perchè lasci che la tua pancia ti impedisca di fare delle cose, non ci sono i cartelli in spiaggia con scritto "entrare solo se magri/fighi/perfetti" e in spiaggia ci sono tante mamme e nonne per nulla perfette (soprattutto al mattino). io sono 65kg per 1.65 e al mare ci vado lo stesso ;)

      Per capire la tua forma avrei bisogno che rispondessi alle domande alla pagina consigli. Perche non mi mandi una mail così troviamo la tua forma e tante soluzioni per farti fare quelle senza sentirti esposta per via della pancia.

      Elimina
  38. devo dire che questa dei 30anni è un po' una bischerata, non è vera insomma.
    io son sempre stata sovrappeso di circa 4/5kg nonostante una vita passata a far pesi in palestra, 62kg x 160cm contro un peso forma di 58kg, ma appena ho ridotto il sovrappeso di soli 2kiletti scarsi, arrivando a 60kg la pancia si è spianata, sarà che sono una clessidra misto mela, ma a me è sempre calata prima quella, anche adesso che ho 42anni.
    è inutile la pancia si "costruisce" a tavola, con un'alimentazione bilanciata, frazionata e lievemente scarsa, la pancia migliora sensibilmente!
    anche se non è perfetta bisogna cmq imparare a mimetizzarla perchè rafforza l'autostima, ad amarla pure perchè spesso siamo noi troppo critiche con essa, ma è innegabile che quando non occupa troppo spazio, come alcune pance di queste foto, si sta meglio, almeno se io non mi sento quel peso costante al basso ventro che tanto mi da la sensazione di avere un cuscino pesante e ingombrante davanti, sto meglio.
    poi ovvio, la pancia piatta, veramente PIATTA non esiste, non è fisiologica!
    difatti pure alle modelle anoressiche dicono "pancia in dentro anche se non c'è"
    io son piu per la via dimezzo, NO alla pancia grassa per tutti i problemi di salute che porta ma nemmeno a quella piattissima se non è fisiologica....insomma una robina morbida sopra un addominale tonico che soddisfi il nostro ego e il nostro partner.

    RispondiElimina
  39. Oh la pancetta, mia croce da sempre... Sono una mela abbastanza magra (1,58 per un peso che di solito sta sui 50 kg, ultimamente sui 48 perché l'allattamento prolungato unito allo stress mi fa da dieta dimagrante... -_- ), ma ho sempre avuto la pancetta e me ne sono sempre vergognata, ho cercato di celarla in tutti i modi odiandola ferocemente. Durante i 9 mesi di gravidanza non mi sembrava vero potere ostentare la pancia con orgoglio e non doverla tenere in dentro! Poi da quando è nata mia figlia anche questo problema, come tanti, si è ridimensionato... Certo, tengo ancora la pancia in dentro (per me è un'abitudine ormai) e mi vesto in modo da cammuffarla, ma non la odio più, sono venuta a patti col mio corpo (che è stato tanto potente da riuscire a partorire, bravo, ahahah!) e quando mia figlia mi tocca la pancia dicendomi "panza panza" io sorrido e le dico "eh sì, è bella e morbida la pancia della mamma, vero? Pensa che ha ospitato anche te!" :)))

    RispondiElimina
  40. Ciao anna, volevo sapere, ma le foto di modelle che metti subito dopo le varie forme del corpo sono tutte mele a 8? Grazie mille! Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo so, ma su due piedi direi che alcune sono clessidre.

      Elimina
  41. Salve Anna, sono una ragazza alta 1,57 e pesante 49 kg, io non riesco a capire il tipo di forma del corpo che possiedo e neanche il tipo di pancia che mi appartiene. In realtà le mie misure sono "87-65-90", tuttavia dopo pranzo noto che spesso mi si gonfia lo stomaco, non so il perché... Potresto aiutarmi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anonima, le misure purtroppo dicono molto poco, se in alto clicchi su consigli sotto il titolo trovi tutta la spiegazione per scrivermi e sapere la tua forma.

      Elimina

Niente spammer. Solitamente visito sempre i vostri blog quando commentate, ma non ;seguo a vicenda nessuno, quindi evitate di lasciare commenti pubblicitari con LINK del vostro BLOG, ULTIMO POST, della PAGINA FACEBOOK o simili.