martedì 31 gennaio 2012

L'epoca giusta a cui ispirarsi

La moda cambia. Si è vero lo stile resta ma al momento la cosa non ci interessa.
Con il passare degli anni, e perché no anche dei secoli, la moda ha cambiato i modelli a cui ispirarsi modificando così le siluette degli abiti. Ogni modello purtroppo predilige una forma del corpo piuttosto che un'altra, per questo motivo se abbiamo la fortuna di avere il corpo della forma del momento, i vestiti ci cadranno tutti molto meglio, mentre ci sentiremo goffe e inadeguate se la forma del nostro corpo non è conforme a quella del periodo in cui siamo.

Per fortuna al momento la moda cambia così rapidamente che nel peggiore dei casi dobbiamo passare una stagione senza comprare gonne, o semplicemente andare in un negozio che segue meno i dettami delle passerelle.
Non era così in passato ed è appunto a questi stili che dobbiamo ispirarci per trovare l'epoca giusta che favorisse la nostra forma.

Andando in ordine cronologico possiamo dire che dal medioevo fino alla fine dell'800 la moda ha favorito una forma prettamente femminile con vita stretta e possibilmente con non troppo seno. Il punto vita in ogni caso andava enfatizzato il più possibile con i corsetti quindi chi non era tra le favorite non solo risultava meno attraente con vestiti così, ma pativa le pene dell'inferno per creare il punto vita. Le donne a pera erano le più favorite, poco meno le clessidre. Rettangolo e triangolo invertito dovevano solo indossare un numero più elevato di sotto gonne, mentre le povere mele si ritrovavano infilzate tra stecche di balena.




A liberarle poco dopo è arrivata Coco, in realtà non è stata lei a bandire il corsetto, ma a creare vestiti da linee dritte e semplici che permettevano di evitare di indossarlo. A questo periodo in cui Coco era agli albori corrisponde anche la moda anni 20. Linee dritte, modelli corti, paiette, tutto il possibile per esaltare fisici asciutti senza forme e a nascondere il punto vita. Questo stile esalta alla perfezione la donna a rettangolo, per quanto spigolosa sia. Anche le donne a mela magre e con poco seno potevano indossare questi abiti, mentre quelle con più seno ne risultavano appesantite. C'è da chiedersi dove pere, clessidre e triangoli invertiti si siano nascoste in quegli anni perché pareva quasi che non ce ne fossero. Forse hanno aspettato che lo stile cambiasse e osservando con rimpianto i vestiti della nonna in soffitta.




Aspettare hanno dovuto aspettare un po' perché solo negli anni 50 sono tornate ad essere le favorite. Prime tra tutte di nuovo le pere, abiti con vita stretta e gonne ampie a ruota. Scolli a barchetta e reggiseni a cono nascosti sotto mini cardigan. Poco meno favorite, ma sempre molto fortunate, le clessidre che avevano a loro disposizione anche alcuni abiti ad anfora, soprattutto nei tardi anni 50. Le più sfortunate, di nuovo, le mele penalizzate per l'assenza di punto vita, mentre rettangoli e triangoli invertiti potevano creare le forme dove serviva con famosi reggiseni a cono e qualche sottogonna voluminosa.





Forse per farsi perdonare di averle così maltrattate arriva la moda anni 60 che con le sue linee a trapezio e miniabiti favorisce assolutamente le mele. Possono giovare di questa forma anche le rettangolo e le pere meno formose, mentre clessidre e triangoli invertiti potranno ripiegare sugli abiti e tailleur ad anfora ancora in voga dagli anni 50.




Gli anni 70 non favoriscono smaccatamente nessuno, anche se la figura longilinea era più esaltata. Le rettangolo troveranno le forme con pantaloni a zampa, le pere con gli stessi pantaloni esalteranno la vita, e le mele nasconderanno l'assenza di punto vita con una maglia lunga con le frange stile hippy. Il seno prosperoso non trovava troppo spazio nella moda di quell'epoca così lo si nascondeva sotto maglie informi, perciò non si può dire che clessidre e triangoli invertiti ne traessero vantaggi.




Ma eccoci precipitosamente catapultati negli anni 80, l'era dei fuseaux e delle maglie oversize. Inutile dire che pera e clessidra precipitano tra le più sfavorite, mentre mela e rettangolo possono arricchire e movimentare la figura anche con colori fluo e righe orizzontali. Le triangolo invertito devono solo capire come non penalizzare troppo il seno e poi possono lasciarsi trasportare insieme alle altre forme.




Avete trovato l'epoca giusta per voi? Non ho eseguito un escursus preciso di tutte le epoche privilegiando quelle con spiccate caratteristiche che potevano favorire o sfavorire una forma del corpo. Mi sono fermata agli anni 80 perché gli anni 90 li ho vissuti e odiati (magliette oversize, brr!) e quindi non sarei obbiettiva.

24 commenti:

  1. Assolutamente, totalmente... anni 50! Adoro quei vestiti e tra l'altro mi stanno benissimo, ne ho uno rosso proprio stile anni 50 e credo sia il mio preferito. Non hai idea di quanto invidiavo mia nonna quando guardavo le sue foto da giovane, e non solo perché era un rettangolo ed era magrissima! Ma io sono mooolto retrò! :D

    RispondiElimina
  2. Mi sembra di capire che, tanto per cambiare, le clessidre non siano mai state le vere favorite in nessun'epoca...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà no, perché gli anni 50 le hanno favorite molto, ma si sono sempre dovute dividere il posto con le donne a pera! =)

      Elimina
  3. io sono una mela e ovviamente adoro tutto quello che non mi sa bene...mi vien da ridere :)

    RispondiElimina
  4. Profonda invidia per chi è nata negli anni '50....
    In ogni caso ultimamente si sta velocizzando tutto il processo delle mode, se prima bisognava aspettare un decennio prima che la moda cambiasse ora basta aspettare l'anno dopo o massimo due annetti per veder cambiare tagli e colori...magra consolazione....

    RispondiElimina
  5. Da rettangolo mi dovrei "collocare" negli anni 20....Da sempre xò adoro gli anni 70 ( forse xchè mia madre era una ragazza degli anni 70!)
    ...Non x I pantaloni a zampa (orrendi), ma x lo stile hippy ed i grandi ideali dell'epoca...Mi sarebbe piaciuto vivere la mia gioventù in quegli anni di libertà ed amicizia profonda
    ....Invece faccio parte dell'era del consumismo sfrenato e della perdita di ideali....Carina anche l'idea delle sottogonne che le rettangolo si infilavano sotto gli abiti x camuffare le non forme!
    Gli anni 50 probabilmente sono stati quelli dell'eleganza + raffinata, ma c'era un ideale di femminilità che non mi rispecchia...Quindi, carini i vestiti, ma poco stimolante lo stile di vita delle donne degli anni 50!
    federica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, in realtà anche anni 60, e 80 li premiavano molto! E i 70 sicuramente non sono da scartare! (io amo i pantaloni a zampa! =)) Non dimenticare che gli anni 70 sono stati anche gli anni del terrorismo e della droga, ogni epoca ha le sue luci e ombre, purtroppo!

      Elimina
  6. '800 tutta la vita, c'è un motivo per cui porto gonnellone enormi e corsetti!

    RispondiElimina
  7. volevo complimentarmi per il blog, stupendo! :)
    pera a rapporto per cui 800 :)

    è davvero molto educativo e fa capire molte cose

    RispondiElimina
  8. Sai che ho ancora qualche dubbio sulla forma del mio corpo?! Sarei indecisa tra una pera magra o rettangolo..Comunque sia dovendo scegliere in base ai miei gusti preferirei senzaltro gli anni '20 e gli anni '60 :) Degli anni '20 vado letteralmente pazza, amo il loro modo di vestire e non ti dico la mia felicità nel vedere il film "Midnight in Paris" e nel leggere il libro "La ragazza fantasma" di Sophie Kinsella dove in entrambi si parla degli anni '20. Te li consiglio! Per finire ti faccio tanti complimenti perchè trovo i tuoi post davvero tanto interessanti.Confesso che ogni giorno visito il tuo blog sperando che sia aggiornato :P See you soon :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ANche io adoro quel libro e mi è piaciuto molto il film, ma gli anni 20 proprio no. Mi discriminano e quindi m stanno antipatici =P
      Per la forma dipende tutto da dove ingrassi (se sei una rettangolo quasi non ingrassi) =)

      Elimina
  9. degli anni '60 amici delle mele me n'ero un po' accorta col revival di quest'inverno e avevo tanato da un po' che alcuni modelli di vestiti anni '20 mi stavano bene...ma non avrei mai pensato che i tanto bistrattati anni '80, fuseaux a parte (che da bambina odiavo, dato che come ricorderai anche tu avevano una scomodissima staffa), potessero essermi amici però. Oltre al trucco dovrò provare qualche look ispirato a Jem XD
    grazie ancora del post!

    RispondiElimina
  10. Ma che bel post!L'ho proprio letto con interesse...credo che diventerò tua follower ;)

    Baci,arianna

    RispondiElimina
  11. Anni '60! Non avrei mai pensato che potessero starmi bene abitini come quelli e invece è così...! Ho appena guardato le fotografie di Brigitte Bardot: sbaglio o è una mela anche lei?? Comunque sia, tutti i suoi look sono quelli che stanno meglio anche a me, sia come proporzioni vita-fianchi sia per il seno abbondante. Grazie, sempre precisa, stimolante e con tantissimi consigli da seguire!!!

    Sara

    PS. a proposito di BB: perchè non crei dei post su stelle del cinema (o dello spettacolo in genere) con i vari tipi di fisici cui ispirarsi??

    RispondiElimina
  12. Io credo che Brigitte sia una clessidra. Ha la vita sottile, fianchi e seno accentuati, non può essere una mela!
    Più che il suo modo di vestire, mi piace il trucco: occhi accentuati e labbra"color labbra", ma il mio idolo rimane "la donna con il tubino"che mangia un cornetto davanti alla vetrina di una gioielleria e sarei superfelice se Anna creasse un post su di lei, probabilmente la + attuale di tutte. Quella che "non passerà mai di moda".
    federica

    RispondiElimina
  13. E se BB fosse una pera?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. propendo più per la clessidra, ma lo sto appunto valutando!

      Elimina
  14. vi siete dimenticati delle pin-up! ecco perchè non c'è un' epoca adatta alle clessidre :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. da quando gli anni 50 non sono un'epoca?

      Elimina
  15. Quanto sono belli i vestiti anni '50 :D Pensi che possano andar bene anche su una pera con poco punto vita?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se hanno il punto vita bel alto sì:)

      Elimina

Niente spammer. Solitamente visito sempre i vostri blog quando commentate, ma non ;seguo a vicenda nessuno, quindi evitate di lasciare commenti pubblicitari con LINK del vostro BLOG, ULTIMO POST, della PAGINA FACEBOOK o simili.